Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

martedì 19 maggio 2015

Money management nelle scommesse e betting exchange

Il Money Management nelle scommesse è l'aspetto principale e fondamentale per ottenere dei profitti nel lungo periodo. 
La quasi totalità delle persone perdenti è convinta che sia necessaria una strategia vincente o qualche trucco particolare per ottenere dei profitti nel betting exchange, e per questo motivo è sempre alla ricerca di cose nuove e senza senso e non si concentra sulla vera essenza di tutto il processo di crescita professionale. E' ben inteso che quanto detto vale per chi vuole fare del betting exchange il proprio lavoro e non lo approccia solamente come divertimento. Chi infatti vuole fare qualche giocata saltuaria solo per il "gusto di giocare" non ha bisogno di seguire regole per la gestione del denaro, perchè il suo scopo finale è il divertimento e non il profitto.
Lo sport trader ha bisogno infatti di destinare un capitale predefinito alla sua attività di trader e deve cercare di difenderlo in tutti i modi perchè rappresenta il suo bene aziendale.
Il capitale di partenza va suddiviso in piccole percentuali che devono tenere conto del drawdown massimo iniziale. Per questo motivo la percentuale di stake da utilizzare per ogni operazione è il 2% del capitale in modo che anche dopo 10 perdite consecutive iniziali (difficile ma non impossibile), lo sport tarder deve fare il 25% di profitto per ritornare con il capitale di partenza.
Se al contrario utilizzasse una percentuale del 5%, basterebbero 8 perdite consecutive per perdere circa il 40% del capitale e dovrebbe rifare il 67% per tornare al punto di partenza.
E' necessario quindi utilizzare uno stake di partenza limitato che consente nel lungo periodo di non ditruggere il proprio capitale e rimanere nel mercato a lungo.
Una strategia di betting exchange utilizzata da un trader indisciplinato e senza regole porta risultati completamente diversi da quella usufruita da un trader che rispetta le regole in maniera militare.
Quello che fa la differenza nel trading e nella vita è il rispetto delle regole!

Sapere poi in partenza qual'è la perdita massima che si può avere consente di operare in maniera più libera e meno condizionata. Il capitale di partenza che si deve usare per fare trading è quello che si può perdere e non quello con cui si deve "vivere" o peggio ancora preso a prestito.
Ricordiamo a tutti che per diventare trader vincenti nel betting exchange o fare delle scommesse il proprio lavoro è necessario studiare in maniera approfondità il funzionamento del sistema e fare molta pratica davanti ai book di mercato. Diventare sport trader è un lavoro e non ci si può improvvisare!

venerdì 8 maggio 2015

Bancare l'opposto con Betpractice

http://www.betpractice.it/
Betpractice è uno straordianrio software integrato all'interno del sito internet della società www.betpractice.it che fornisce all'utente una serie innumerevole di strumenti avanzati che permettono di minimizzare il rischio e massimizzare i profitti.
Vediamo come funziona bancare l'opposto con Betpractice sfruttando la differenza tra le quote reali proposte dal software e quelle attuali di Betfair.
Le quote dei bookmaker che si trovano in qualsiasi momento online, non sono "veritiere", nel senso che non dicono chi è il reale favorito del match perchè sono "sporcate" da una serie di fattori che fanno in modo che le quote, dopo la loro prima uscita, si discostino dal valore "reale".
Una quota di una scommessa sportiva dipende:
  • Risultati storici delle squadre
  • Eventuali squalifiche, infortuni dei giocatori dei due team
  • Stato di forma della squadra
  • agio applicato dal bookmaker

Il quotista del bookmaker tramite un algoritmo elabora la quota che prima di essere messa online viene "aggiustata" in funzione della sua esperienza e conoscenza del mercato.
Gli scommettitori una volta che vedono la quota incominciano a puntarla in base al loro pronostico e soprattutto al nome e "blasone" della squadra e sono spinti a puntare su quella dal nome più altisonante anche per ragioni di fede calcistica. In questo modo la quota tende a discostarsi marcatamente dal valore reale della stessa dando un'idea non corretta del reale favorito del match.

Chi vede all'ultimo istante la quota e non ha l'esperienza e gli strumenti professionali per verificare questo scostamento tende a puntare quella a quota più bassa, pensando che è quella la favorita. Questa convinzione è sbagliata!
Betpractice ha un algoritmo proprietario che compila la quota reale tenendo conto dei soli risultati storici, senza contare lo stato di forma, squalifiche etc. La quota è nuda e pura e rimane fissa a quel valore! Questo è un grandissimo aiuto per lo scommettitore evoluto o lo sport trader che vuole fare strategie di betting exchange minimizzando il rischio.
Vediamo adesso una schermata di Betpractice con le quote reali, quelle di Betfair e il loro scostamento percentuale
















Analizziamo il caso della Fiorentina con Hellas Verona.
La quota "reale" Betpractice della Fiorentina era 2.13 con uno scostamento del 28% da quella di Betfair che fa sorgere un dubbio sul fatto che la Fiorentina fosse davvero così "favorita" con il Verona. La quota della vittoria del Verona non era per Betpractice 7.40 ma 3.80.
Come si utilizza Betpractice per bancare l'opposto?
Si vanno a vedere gli ultimi risultati delle squadre contendenti, si vedono i primi 5-10 minuti della partita e se confermano l'ipotesi fatta da Betpractice, si va a bancare la Fiorentina con una repsonsabilità molto bassa! Se la Fiorentina fosse passata in vantaggio, si poteva uscire subito e facendo il red up avremmo perso pochissimo... Quello che noi mai facciamo è bancare il Verona alle quote di Betfair a 7.40...
Questa è una semplice spiegazione della strategia bancare l'opposto, tutti i giorni ci sono partite con scostamenti notevoli tra quote reali e attuali di Betfair, come conferme di Betpractice alle quote di Betfair e in questo caso non può essere applicata la strategia proposta.
Si ricorda a tutti a scanso di equivoci che a parte alcuni arbitraggi o sure bet particolari che danno un profitto di alcuni punti percentuali, non esiste una strategia che porti ad un guadagno matematico.
La strategia è la condizione necessaria ma non sufficiente per avere un profitto nel betting exchange. Le strategie devono essere integrate con le regole di money management che sono il vero segreto per avere profitti nel betting exchange.

www.betpractice.it

giovedì 7 maggio 2015

Betting Exchange il futuro, oggi





 Pubblichiamo alcune interessanti riflessioni di Carmine, un nostro collaboratore che è entrato in contatto con il betting exchange due mesi fà ed è rimasto "folgorato" da questa nuova opportunità di lavoro e guadagno...


Betting Exchange, il mercato delle scommesse, un nome particolare che riporta alla mente concetti come: gioco, fortuna, azzardo; eppure, tutto ha a che fare, tranne che con queste parole. 
Andando un po’ più nel profondo, si potrà scoprire con estrema semplicità come questo mondo in realtà è ricco di sfumature, può essere affrontato come scommesse tradizionali (tra poco vedremo perché), può diventare o rimanere un hobby, oppure, può essere studiato, personalizzato e plasmato, per renderlo un lavoro part-time o una vera e propria professione full-time.
 Se state leggendo questo articolo sicuramente avrete già avuto modo di informarvi, su che cos’è il Betting Exchange; qui proveremo invece ad analizzarlo, cercandone le sfaccettature, le varie tipologie di approccio, ed alcune delle caratteristiche più importanti che lo caratterizzano.

Dinamico, può essere affrontato con una molteplicità di strumenti, metodologie, strategie operative differenti, adatto a chi ha molto tempo da dedicargli e a chi ne ha meno. 

Poco costoso, non conosco professioni ad oggi, che offrano la possibilità di guadagnare e di essere tassati al 5%, solo una, la professione dello Sport Trader

Accessibile a tutti, non necessità di un background culturale specifico, chiunque può approcciarsi a questo mondo, qualsiasi sia la sua istruzione, qualsiasi sia il suo capitale, con la giusta formazione e il dovuto impegno, chiunque potrà raggiungere gli stessi obiettivi, la variabile è il tempo, c’è chi li raggiungerà prima, chi dopo, ma è un mondo meritocratico, nel quale se ti impegni e hai voglia di fare bene, ti ricompenserà di ogni sforzo. 

 Ora proviamo a capire in quale di queste tre figure ti riconosci: 

Scommettitore, sei già uno scommettitore, sai di cosa parliamo quando utilizziamo termini tecnici, conosci lo sport sul quale scommetti, e questo mondo non ti sarà estraneo, infatti potresti tranquillamente continuare ad operare come hai operato fino ad oggi, perché sicuramente avrai capito che hai comunque un vantaggio sulle quote, in quanto saranno dettate dall’incontro tra domanda e offerta, la figura del bookmaker non esiste più se non in veste di intermediario, il che vuol dire che troverai le quote più alte del mercato. Nel caso in cui tu volessi scegliere di conoscere nuovi strumenti per abbandonare sempre più il fattore fortuna (in quanto ogni sport rimane comunque imprevedibile, per quanto una persona sia “brava” a fare pronostici), allora sei nel posto giusto, dovrai aggiornare le tue conoscenze con nuovi strumenti completamente innovativi come la possibilità di bancata e tutte le metodologie operative che ne derivano, imparerai cos’è un Ladder, integrando così le conoscenze di un trader finanziario. Conoscendo questo mondo sarà facile integrare questi nuovi concetti e sono sicuro che rimarrai assolutamente sorpreso delle nuove possibilità che il Betting Exchange offre, possibilità di eliminare il fattore fortuna a fronte del fattore statistico, avrai la facoltà di non dover più aspettare che la partita finisca, di riuscire a garantirti un guadagno qualsiasi sia il risultato finale, da scommettitore avrai già intuito che stiamo parlando dell’evoluzione del mondo del betting

Trader finanziario, caro trader, come la maggior parte delle persone che scelgono di intraprendere questo percorso pieno di ostacoli e insidie, con un approccio professionale, sono certo che ti sarai preparato al meglio, leggendo e studiando centinaia di libri e perdendo ore e forse anche qualche decimo della tua vista davanti ai monitor e ai grafici. Puoi stare tranquillo, perché servirà solo una piccola percentuale di tutto ciò che hai imparato, ti stai approcciando a mercati davvero molto più semplici, mercati dove puoi conoscere addirittura l’andamento, andamento, che non cambierà mai nel tempo perché un pareggio nel calcio, rimarrà sempre un pareggio, e non potrà che avere sempre la stessa direzione, ti stai approcciando ad un mondo dove le variabili da tenere in considerazione le potrai contare sulle dita di una mano, dovrai solo apprendere le conoscenze base che uno scommettitore già possiede, non sarà lontanamente difficile rispetto agli studi che hai già affrontato, anzi scoprirai come potrà essere divertente e motivante studiare mercati così semplici; 

Neofita, non hai mai sentito parlare di trading, non segui lo sport, non hai la benché minima idea di cosa sia una scommessa, ottimo, non ti preoccupare, perché paradossalmente potresti avere un vantaggio su tutti, in quanto non avrai nessuno schema mentale, nessuna convinzione, avrai una mente vergine sulla quale potrai lavorare immediatamente nel migliore dei modi, apprendere ciò che è necessario per riuscire a guadagnare dai mercati, e diventare un professionista, non dovrai nemmeno diventare un esperto di un determinato sport, un “mago delle previsioni”, perché avrai le statistiche dalla tua parte, che con la giusta formazione imparerai a leggere e ad usare per i tuoi obiettivi, questo ti consentirà di essere completamente distaccato da “pronostici magici” regalandoti un vantaggio non indifferente, in quanto l’obiettivo per tutti, sarà abbandonare le parole fortuna, scommessa, ed introdurre concetti di statistiche, gestione del rischio.

 Per concludere, abbiamo parlato di una professione accessibile a tutti, dove i capitali per iniziare non sono esclusivi, con una connessione ad internet puoi fare parte di questo mondo da subito, una professione tassata davvero poco, meritocratica, dove realmente dipenderà tutto da te, dall’impegno che ci metterai, dalla tua disciplina, il risultato sarà nelle tua mani, una professione che può renderti indipendente, dove finalmente non esistono più conflitti di interesse tra te e i bookmakers, anzi il contrario, più sei bravo, e più il bookmaker sarà contento in quanto guadagnerà esclusivamente dalle tue vincite. Sono realmente convinto che stiamo approcciando un mondo completamente innovativo, i numeri della Gran Bretagna ce l’ho insegnano (14 anni di Betting Exchange, e le quantità di scambi continuano ad aumentare giorno dopo giorno). Credo realmente, che lo Sport Trader, sia il futuroOggi.

mercoledì 6 maggio 2015

Betpractice a prezzo scontato sino al 1 giugno 2015


http://www.betpractice.it
Betpractice , l'innovativo servizio che compila le quote delle scommesse sportive e permette di testare i propri sistemi di scommesse, ha deciso questa mattina di prorogare lo sconto del 15% del costo dell'abbonamneto sino al 1 giugno.
Betpractice nel primo mese di lancio ha avuto un ottimo riscontro da parte degli italiani che lo stanno scoprendo tramite il passa parola, e per questo motivo hanno deciso di prorogare l'offerta per quelli che non sono riusciti ad aderirvi per tempo.
Chiunque voglia fare un abbonamento anche di un mese lo avrà scontato rispetto al prezzo internazionale.
 Noi abbiamo testato il sistema con tutti i suoi strumenti e possiamo confermare che non c'è nel panorama mondiale uno strumento di supporto o aiuto al trader sportivo o scommettitore evoluto come questo.
Le quote "reali" betpractice consentono di trovare il valore nascosto nelle quote dei normali bookmaker, che nella maggior parte dei casi danno un informazione non veritiera sul reale favorito del match. La strategia "bancare l'opposto" con betpractice da grandi soddisfazioni soprattutto perchè permette di bancare a quote basse, inferiori a 2.80.
Si ricorda che è previsto un abbonamento gratuito di 3 giorni per verificare con i propri occhi la bontà del sistema.
Betpractice serve per testare i propri sistemi su dati storici e con next goal predictor, avere istantaneamente la probabilità che sia segnato il prossimo goal. www.betpractice.it

Betflag commissioni al 2% sul Betting Exchange


http://adv.betflag.com/redirect.aspx?pid=2745&bid=1658


Questa mattina abbiamo ricevuto da parte di Betflag un comunicato stampa da divulgare riguardo le commissioni Betflag sul Betting Exchange al 2% per tutti il 2015.
Abbiamo deciso di pubblicare integralmente il comunicato di Betflag in quanto vengono scritte delle riflessioni su questo nuovo prodotto che sono in constrasto con altre notizie apparse in questi giorni.
Siamo contenti che Betflag riscontri un interesse crescente per il Betting Exchange
Sotto il comunicato stampa ufficiale Betflag



"Una commissione sulle vincite di appena il 2% è la nuova promozione BetFlag di questi giorni  per quanti amano cimentarsi con il betting exchange, ovvero lo scambio di scommesse tra giocatori con una giocata “inviata” dal personal computer di un utente, registrata da Sogei e accettata dall`operatore. Fissate il 17 novembre scorso al 5% sui profitti del singolo mercato sono state ulteriormente ridimensionate per tutto il 2015 ed è uguale per tutti gli utenti, anche per quanti amano fare banco pur realizzando volumi modesti.



Il Punta e Banca, ovvero il betting exchange della bandiera delle scommesse in questo segmento leader in Italia, è un prodotto che si sta ritagliando una quota di mercato sempre più interessante perché propone quote più convenienti rispetto a quelle dello sportsbook tradizionale, e lo scommettitore attento non ignora questo vantaggio. Cogliendo proprio questo segnale BetFlag, da sempre sensibile alle aspettative del mercato del betting, pur di lasciare maggior liquidità ai propri utenti, ha preso una decisione che sicuramente condizionerà il futuro in Italia di un prodotto che oltre frontiera da tempo raccoglie consensi unanimi"

lunedì 4 maggio 2015

Match fixing nel tennis e nel calcio

In questi giorni è uscito un report sui match sportivi in odore di match fixing, cioè di essere stati alterati per favorire la vittoria di un giocatore o di una squadra specifica.
Da questo studio è risultato il tennis lo sport con il maggior numero di casi sospetti, seguito dal calcio.  Questo dato era ampiamente prevedibile perchè il tennis si presta bene a questo scopo essendo giocato da due sole persone, e quindi molto più facile da essere manipolato senza lasciare prove, ma non inevitabili sospetti. Tutti i principali bookmaker o piattaforme di betting exchange hanno un reparto incaricato nel controllo dei flussi anomali di scommesse. Una volta che l'operatore ha un sospetto può bloccare le giocate, abbassare la quota ed inviare agli organi competenti un report con i sospetti e le giocate anomale. Gli organi competenti in base alle segnalazioni hanno il compito di fare indagini incrociando le informazioni disponibli e controllando i tabulati telefonici dei giocatori, dei loro amici o conoscenti. Questo tipo di controlli è più facile con i bookmaker online o con le piattaforme di betting exchange in quanto tutte le transazioni possono essere tracciate e verificate facilmente.
Il betting exchange infatti può aiutare molto ad individuare questi fenomeni e Betfair negli anni ha aiutato molto le autorità competenti a individuare, e in alcuni casi sospendere, alcuni tennisti.
Tante volte si vede nel tennis perdere un primo game in maniera sospetta e poi vincere i successivi due games annientando l'avversario, con la quota della vittoria del favorito che nel frattempo è salita e insunando qualche sospetto sull'andamento del match.
Tante volte i sospetti su qualche partita sono naufragati nel nulla, in quanto non sono stati poi confermati da prove della combine del match.
I casi sospetti nel calcio sono stati inferiori rispetto a quelli sul tennis in quanto più difficili da provare e scovare.
Vi è mai successo di imbattervi in un match palesemente in odore di match fixing nel tennis o nel calcio? e se si come vi siete comportati?

martedì 14 aprile 2015

Betpoint entra nel circuito Active Games betting exchange network




Betpoint entra ufficialmente nel circuito Active Games del betting exchange network incrementando il numero degli operatori autorizzati AAMS a fornire questa nuova modalità di scommesse in Italia.
L'entrata di Betpoint dimostra il crescente interesse da parte degli operatori del gioco online in Italia per il betting exchange e fa ben sperare all'arrivo di qualche big che sappiamo arriverà nei prossimi mesi.
Betpoint entra nel circuito Active Games a cui aderiscono già i seguenti operatori:
Betflag
Giochi24.it

A nostro parere l'entrata nel punta e banca degli altri operatori non è importante in termini di incremento di liquidità, ma soprattutto di interesse in questo nuovo settore.