venerdì 23 novembre 2012

Allara (Paddypower):"Bene il betting exchange in Italia"




Sono molto importanti le dichiarazioni rilasciate a Gioco News di Alessandro Allara, direttore della comunicazione in Italia di Paddy Power, uno dei nomi più famosi nel mondo per quando concerne il betting. La notizia della prossima apertura del mercato italiano al betting exchange rallegra Allara, che però ammonisce: “Una tassazione al 20% è improponibile. Deve cambiare il regime di tassazione altrimenti non ce la faremo mai ad importare tutta la competenza e il valore che ha dato lustro al nostro titolo”.
Allara, inoltre, evidenzia anche la necessità di liberalizzare i limiti di vincita: “Oggi un player italiano non può giocare più di una certa cifra. Una quota a 2 non può essere giocata a più di 5,000 euro per un limite di 10,000 euro fissato da Aams per la vincita massima. C'è chi spezza le scommesse in più bollette ma è una cosa anacronistica”.
Allara rivolge un invito ad una maggior libertà anche per quanto concerne le classi d’esito: “L'offerta è ancora limitata. Alcuni meccanismi sono tracciati e limitati dal regolatore che deve controllare col palinsesto ma anche questo ci offre difficoltà. Oggi una grossa fetta di denaro viaggia in Asia e ci sono anche tantissimi agenti che operano sul territorio italiano. Tramite un'ampiezza dell'offerta potremmo portare in Italia anche le scommesse più curiose che proponiamo ma possiamo farlo solo all'estero”.
Altro tema interessante affrontato da Allara e che può interessare particolarmente chi opera con l’arbitraggio sportivo, riguarda il “void”, cioè la possibilità per i bookmaker di non pagare scommesse sulle quali è stato commesso un errore tecnico: “Discuteremo poi con Aams sull'errore delle quote. Se sbagliamo una quota a 25 piuttosto che sia a 2,5 sbagliando una virgola, io sono costretto a pagare. Tanti operatori terrestri hanno sputato sangue su questi errori e questa è una cosa che castra la competitività del bookmaker. Così siamo troppo prudenti e usciamo dopo il dot com oppure usciremo con livelli più bassi per paura di sbagliare quota”.
Allara conclude dicendo che risolvendo solo questi problemi già si amplierebbe del 40% il mercato delle scommesse in Italia.
E’ indubbio che molte considerazioni fatte dal direttore della comunicazione di Paddy Power in Italia sia condivisibili: una revisione del regime di tassazione unito ad un ampliamento dell’offerta sono assolutamente necessarie e improrogabili. Sul void il discorso andrebbe ampliato, in quanto uno scommettitore ha tutto il diritto di incassare qualora abbia indovinato l’esito di un evento, indipendentemente dal fatto che la rispettiva quota fosse errata o giusta. Anche perchè bisognerebbe stabilire una soglia oltre la quale è possibile definire un “errore tecnico o umano” tale da giustificare il void.
Share:

0 commenti:

Posta un commento

Il Blog di Betting Trader è uno spazio aperto, una libera piazza dove far circolare idee, informazioni, pareri e opinioni riguardo la più rivoluzionaria forma di scommesse mai esistita: il Betting Exchange.
Tuttavia, in ogni piazza che si rispetti esistono delle regole. Poche, semplici e di buon senso.
All’interno di questo spazio tutti i commenti sono liberi, quindi non sottoposti in alcun modo a filtri preventivi. Il Blog, però, si riserva il diritto di eliminare in qualunque momento commenti:
-offensivi
-diffamatori
-contenenti contenuti illegali
-che incitino all’odio e alla violenza
-che contengano messaggi xenofobi e omofobi
-contenenti spam
Chiunque scriva su questo blog si assume la piena ed unica responsabilità di quanto sostenuto.

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange