martedì 21 gennaio 2014

Il 65% dei Betting Traders non è entusiasta del betting exchange in Italia


Il primo sondaggio sul Blog ha certificato la totale spaccatura che è in atto tra gli scommettitori riguardo il tema del betting exchange. Tutti felici dell’arrivo del punta e banca in Italia? Non proprio. Attraverso un sondaggio sul nostro Blog, circa 40 Betting Traders hanno espresso la propria opinione in materia. Il 65% delle persone ha manifestato la propria contrarietà circa le caratteristiche che avrà (almeno inizialmente) il betting exchange. Il 35%, invece, è entusiasta dell’approdo in Italia di questo nuovo prodotto. La spaccatura è evidente tra veterani e nuovi utenti che si sono avvicinati al betting exchange. I primi, tendenzialmente, già operano sul .com e hanno una totale diffidenza nei confronti di AAMS/ADM. I secondi, sempre tendenzialmente, non hanno l’account sul .com. Per cui si sono avvicinati al punta e banca in questi ultimi mesi e hanno voglia di provare il prodotto.

Il nuovo sondaggio, che sarà sempre disponibile sulla colonna di destra, proverà a fare un passo in più circa la questione. La domanda è: quali sono gli aspetti che non ti convincono del betting exchange italiano? Partecipate!
Share:

6 commenti:

  1. Salve BT.
    Lanciate un sondaggio che riguardi depositi e prelievi su betfair.it.
    L'indignazione secondo me, sarà al 100% da parte di tutti gli utenti.
    Buon lavoro sempre
    Un saluto Mirko

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirko! Appena ci sarà l'exchange sul .it lanceremo questo sondaggio. Grazie per la segnalazione!

      Elimina
    2. E' inconcepibile tutta questa situazione, anche perchè il metodo che si stà attuando ci fa riflettere,
      mi faccio e vi faccio un Domanda:
      Siamo o non siamo in Europa????
      Ma io italiano posso acquistare una bottiglia di vino o qualche altro prodotto in Francia o altra nazione??? o c'è qualcuno che me lo vieta? Penso che ad oggi siamo un popolo libero o almeno lo dovremmo essere, senza alcuna restrizione.
      Facciamo tutti una petizione!!!
      La cosa migliore sarebbe, che se chiudono a chi ha il conto per diottarlo nel .it, nessuno dovrebbe più fare operazioni effettuando uno sciopero e far capire che in italia non si può attuare il tutto senza liquidità, senza mercati e principalmete senza liquidità nell'ippica, o qualcuno spieghi che liquidità ci possa essere nei mercati dell'ippica.
      Già maggior parte degli italiani per vivere dignitosamente vanno atrasferirsi all'estero visto il periodo di crisi che c'è.... o forse qualcuno vuole che anche trader professionisti lasciano l'Italia per continuare ad operare sul .com?
      Grazie anticipatamente e scusate.

      Elimina
    3. Ciao Giuseppe, non devi scusarti. Il tuo stato d'animo è comprensibile. Il tuo ragionamento è giusto e condivisibile. Riguardo l'idea della petizione, ne abbiamo pubblicizzata una creata dal blog spagnolo legato al trading sportivo "Sumaverdes". Questo il link: http://www.bettingtraderblog.com/2013/12/firma-anche-tu-per-la-liquidita-internazionale.html

      Elimina
  2. Giuseppe,non ti possono dirottare il conto betfair.com sul conto betfair.it,
    dopo la chiusura di conti, se provi a collegarti al com ti reindrizzeranno sulla pagina di betfair.it,è poi sarai tu a decidere se aprire un conto.
    Semmai stano provando furbescamente,ovviamente con l assenso del titolare ad collegarti le credenziali del conto com al conto it.
    Tuttavia al di la delle petizioni,Questo stesso sito ha pubblicato la fondazione di un comitato per la tutela dei diritti dei clientiitaliani di betfair.com,che pur essendo nato da pochi giorni,sta crescendo a vista d occhio e si sta organizzando e struturando,e se ottiene la collaborazione di tutti noi,saremo in grado volente o nolente per betfair.com di costringerli a trattare con noi.Una noce in un sacco non fa rumore,Ma tante noci Si.Leggiti l articolo di betting trader che ha publicato il comunicato del comitato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per comodità lascio il link all'articolo a cui fai riferimento: http://www.bettingtraderblog.com/2014/03/class-action-contro-betfaircom.html

      Elimina

Il Blog di Betting Trader è uno spazio aperto, una libera piazza dove far circolare idee, informazioni, pareri e opinioni riguardo la più rivoluzionaria forma di scommesse mai esistita: il Betting Exchange.
Tuttavia, in ogni piazza che si rispetti esistono delle regole. Poche, semplici e di buon senso.
All’interno di questo spazio tutti i commenti sono liberi, quindi non sottoposti in alcun modo a filtri preventivi. Il Blog, però, si riserva il diritto di eliminare in qualunque momento commenti:
-offensivi
-diffamatori
-contenenti contenuti illegali
-che incitino all’odio e alla violenza
-che contengano messaggi xenofobi e omofobi
-contenenti spam
Chiunque scriva su questo blog si assume la piena ed unica responsabilità di quanto sostenuto.

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange