sabato 12 aprile 2014

Partenza di Betfair Exchange Italia: dura reazione del comitato clienti italiani

Homepage Blog Comitato

Dopo la partenza di Betfair Exchange Italia, è arrivata la reazione del comitato promotore “clienti italiani di betfair.com”. Il comunicato integrale potete leggerlo sul loro blog. Nell'ambito dell'aspro dibattito che si sta scatenando in queste ore, riteniamo sia giusto offrire adeguato spazio sia a coloro che vogliono godersi il nuovo prodotto arrivato in Italia, sia a coloro che vorrebbero ritornare ad operare sul .com. Ed è proprio per questo motivo che stiamo dando la giusta visibilità a questa iniziativa. 

In sostanza, nel comunicato, si afferma che la “migrazione” dei residenti in Italia da betfair.com sia finalizzata a rendere viva la piattaforma Exchange .it. Inoltre, vengono espresse dure critiche a Breon Corcoran, CEO della società, invitato a farsi da parte.
Viene ribadito, inoltre, che da parte degli aderenti al comitato, non c’è la volontà di formalizzare l’iscrizione Betfair Exchange Italia, poichè hanno intenzione di continuare la battaglia. Chi la spunterà?

Share:

10 commenti:

  1. Francesco
    ho appena aperto il loro blog e letto il comunicato che ci hai segnalato,Ia reazione e veramente molto ferma D altra parte nei loro primi post avevano anunciato che all indomani della chiusura dei conti avrebbe iniziato azioni legali contro betfair.com per la difesa dei loro leggittimi interessi,nel contempo per evitare i tribunali, proponevano una loro disponibilità al dialogo per pervenire ad un compresso che tutelasse le esigenze di betfair.com e quelle dei loro clienti italiani
    uno del 10 aprile che informa che si rivolgeranno a ben tre giurisdizioni,MALTA,ITALIA,REGNO UNITO,informando su quali motivazioni.
    IL Giorno successivo 12 APRILE altro post che solo il titolo vi da una idea della loro determinazione
    LE COMUNICAZIONI AMBIGUE E ALCUNE FALSE CHE BETFAIR.COM CI STA PROPINANDO.
    .Betfair.com non ha dato alcun segnale in tal senso ,
    E il comitato,visto che i conti sono di fatto chiusi,ha iniziato a comportarsi come aveva preannunciato.
    Aggiungo che sul blog sono seguiti,rispettivamente altri due post,rispetto a quello che ci segnali.
    in uno annunciano che adiranno i giudici in MALTA,ITALIA E REGNO UNITO.
    Nell altro solo il tittolo e tuto un progamma
    LE COMUNICAZIONI AMBIGUE E ALCUNE FALSE CHE BETFAIR.COM CI STA PROPINANDO.
    Parole di fuoco ma tutte ben documentate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, hai fatto benissimo a segnalare gli altri 2 post ;-)

      Elimina
  2. Intervengo a nome del comitato:
    La nostra dura e leggittima reazione non è dovuta alla partenza di betfair exchange Italia,
    Bensi alla chiusura di fatto(ma non di diritto,nel senso che non possiamo scommettere sul,com,ma non ci è pervenuta alcuna notifica di chiusura del conto),dei nostri conti su betfair.com.Ribadisco la nostra controparte e betfair.com e non l exchange italiano.Con il quale non abbiamo nulla a che fare.
    Io personalmente e molti altri di noi,non apriremo conti con betfair.it,malgrado le subdole manovre di betfair.com e anche di betfair.it,Detto questo mi preme dire due cose sull exchange italiano.

    1)Non mi dispiace affatto che lexchange sia stato introdotto in Italia,Quello che assolutamente non va sono i contenuti e le modalità.cioè mancano sport di primissimo piano per l exchange e mi riferisco sopratutto all ippica internazionale,e in secondo(ma solo in ordine di citazione) al fatto che doveva necessariamente(pena il fallimento)essere collegato ad una piattoforma internazionale,che ne avrebbe da subito garantito la liquidità.
    2)in ogni caso l exchange italia non è stato concesso in esclusiva a betfair.it(lo sanno tutti,ma forse betfair lo ignora).
    Voglio dare atto pubblicamente che bettingtraderblog.com,dimostra con coraggio,di essere degno della migliore concezione del giornalismo liberare,dando spazio ai fatti e alla verità,con il sacrosanto diritto di avere ed esprimere opinioni.
    Non come(scusate ma lo devo dire)alcuni blog che pubblicano solo i post(spesso fasulli)che convengono a loro e censurano tutti gli altri(veri),fra l altro un comportamento oltre che meschino,anche idiota.
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti pepo!

      Elimina
    2. Caro Pepo,

      è ben noto che sopratutto in italia, una bugia detta 1000 volte diventa verità.... da anni gente di aams politici giornalisti e operatori del settore usano il termine "siti illegali"...

      Questa è una grande bugia che non è sancita da nessuna legge italiana anche se hanno provato a farla ma l'UE non glielo ha permesso...

      Detto ciò io credo che sia legittimo che Betfair apra il .it ma sono fermamente convinto che nessun .com europeo possa rifiutare un cliente discriminandolo in quanto italiano.

      Mi auguro che sappiate scegliere gli avvocati che secondo me dovrebbero puntare immediatamente alla corte europea. Ne cito uno fra tutti: Marco Ripamonti, noto spaccaculi di gente che abusava e se ne infischiava dei diritti europei.

      Ciao

      Elimina
    3. Poi ti do un consiglio: togli quello sfondo nero.... scritta bianche su sfondo nero è veramente un danno per gli occhi... mi ha impedito di leggere bene il tuo blog.... anzi dopo poche righe mi sono stancato. Scusa ma spero sia una critica costruttiva.

      Ciao

      Elimina
  3. ciao grazie,sono d accordo con quasi tutto di quello che dici.
    e ti ringrazio del consiglio molto prezioso,e senz altro una critica costruttiva,cercheremo di fare meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pepo cerca di allargare un po' la colonna centrale, così il titolo del blog si legge tutto su una riga. Così darete la sensazione di maggior ordine.

      Elimina
  4. grazie,ha che siamo gia impegnati con le faccende legali che ci prendono molto tempo,appena possibile sarà fatto

    RispondiElimina

Il Blog di Betting Trader è uno spazio aperto, una libera piazza dove far circolare idee, informazioni, pareri e opinioni riguardo la più rivoluzionaria forma di scommesse mai esistita: il Betting Exchange.
Tuttavia, in ogni piazza che si rispetti esistono delle regole. Poche, semplici e di buon senso.
All’interno di questo spazio tutti i commenti sono liberi, quindi non sottoposti in alcun modo a filtri preventivi. Il Blog, però, si riserva il diritto di eliminare in qualunque momento commenti:
-offensivi
-diffamatori
-contenenti contenuti illegali
-che incitino all’odio e alla violenza
-che contengano messaggi xenofobi e omofobi
-contenenti spam
Chiunque scriva su questo blog si assume la piena ed unica responsabilità di quanto sostenuto.

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange