venerdì 20 giugno 2014

Calvi (Better):"Betting exchange in fase di studio".

Logo Better Lottomatica

In questi giorni, complice il periodo Mondiale, sono passate sottotraccia delle importanti parole rilasciate da Ludovico Calvi, AD di Better, sul betting exchange. Nell'intervista rilasciata a GiocoNews, Calvi ha sottolineato la soddisfazione per i Virtual Games, che hanno conquistato un numero notevole di scommettitori. Inoltre, ha ribadito l'importanza di implementare prodotti nuovi nel mondo del betting italiano, come lo spread betting. Fondamentale, infine, la lotta all'illegalità.

Il passsaggio che più ci interessa, però, è quello legato al betting exchange. Calvi ha detto chiaramente che il betting exchange è in fase di studio. I dubbi, sono ancora legati agli aspetti normativi legati all'Exchange, che limitano fortemente il potenziale di questo innovativo prodotto. Il problema non è solo la liquidità esclusivamente nazionale. Ma c'è anche un altro aspetto: l'impossibilità, da parte del bookmaker, di avere un ruolo attivo effettuando delle puntate per "coprire" le scommesse (a differenza di ciò che accade in UK). Quindi, qualora dovesse esserci il via libera alla liquidità internazionale, anche Better sarebbe pronta a sbarcare in questo mercato, poichè il prodotto Exchange viene ritenuto interessante. Non è la prima volta che Calvi appare possibilista riguardo ad un possibile sbarco di Better in questo settore. Già nel giugno 2013 aveva espresso una opinione, tutto sommato, molto simile a quella espressa in questi giorni.
Share:

6 commenti:

  1. Volete un consiglio ? ad ognuno il proprio mestiere ! sportbook ed exchange si distinguono come il bianco e il nero. I fuggitivi, i battistrada, gli inseguitori, quelli staccati e la coda finale, sono termini che si adattano al ciclismo, per l exchange è buona la prima ( betfair.com ) gli altri sono surrogati mangia soldi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In parte è vero. Però, nell'ultimo bilancio di Betfair è stato lo Sportsbook a far crescere i profitti. Sono aziende multimilionarie, è ovvio che cerchino di espandere il proprio business.

      Elimina
  2. Volete dire che per questo il regolatore tiene sotto scacco la casa madre per ottenere quello che non possono dare? se gli accordi tra loro sono falliti è grazie ad un Italia e comandanti bigotti, si puo continuare a prendere in giro tutti gli scommettitori, ma noi che crediamo che ci possa essere un rinegoziato per il bene di tutti, e ripetiamo tutti, stiamo aspettando che questo accada. Dalla nostra modesta conoscenza ricordiamo loro che a qualcuno i conti non torneranno, staremo a vedere.

    RispondiElimina
  3. Quindi dici che il regolatore ha sotto scacco betfair.com, giusto?

    RispondiElimina
  4. Esatto ! Il problema è che il regolatore vuole tutto compreso il sangue degli scommettitori, vuole pure i 100 ingegneri che gestiscono la piattaforma madre ? abbiamo detto che gli Inglesi nun su fessi, abbiamo speso troppe parole sappiamo tutti i problemi a venire, e si continua a fare orecchie da mercante, come l orticello che vogliono costruire di 10 metri quadri davanti casa e quello dovranno gestire ( come il massimo 2% dell exchange Italiano ) come si può pensare a questa piattaforma giocattolo gestita dagli addetti alle pulizie di londra, in mano ad aams ?
    Grazie sempre della vostra attenzione e spazio concesso, noi non lasceremo mai soli gli scommettitori Italiani, ma sarà sempre troppo tardi quando qualcuno verra fuori a confrontarsi con quelli che..... ne hanno avuto abbastanza. Sempre democraticamente e civilmente.
    Il business e business, ma quando è troppo è troppo. Sanno di che pasta siamo fatti, non molleremo !

    RispondiElimina
  5. grande Toni Schillaci.... da Eugenio Barbati

    RispondiElimina

Il Blog di Betting Trader è uno spazio aperto, una libera piazza dove far circolare idee, informazioni, pareri e opinioni riguardo la più rivoluzionaria forma di scommesse mai esistita: il Betting Exchange.
Tuttavia, in ogni piazza che si rispetti esistono delle regole. Poche, semplici e di buon senso.
All’interno di questo spazio tutti i commenti sono liberi, quindi non sottoposti in alcun modo a filtri preventivi. Il Blog, però, si riserva il diritto di eliminare in qualunque momento commenti:
-offensivi
-diffamatori
-contenenti contenuti illegali
-che incitino all’odio e alla violenza
-che contengano messaggi xenofobi e omofobi
-contenenti spam
Chiunque scriva su questo blog si assume la piena ed unica responsabilità di quanto sostenuto.

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange