venerdì 25 luglio 2014

È più facile prevedere il mercato o le partite?

Mercato Betfair
Quando mi trovo in discussioni legate al trading sportivo, noto che è poco chiaro un punto fondamentale della questione. Spesso mi capita di sentire frasi del tipo "nel betting exchange si mette da parte il pronostico e guadagni sulle oscillazioni delle quote". La prima parte della frase, non la ritengo corretta. 

Il betting exchange e i relativi guadagni sulle piattaforme è possibile farli esclusivamente avendo una buona capacità di pronostico. Ciò che differenzia le piattaforme di punta e banca rispetto a quelle dei bookies, sta nel fatto che i pronostici, è possibile farli anche sul mercato.

Ora, il punto è questo: è più semplice prevedere l'andamento del mercato o quello delle partite? La risposta che è giusto dare, per me, è: dipende. Da cosa? Dalle caratteristiche di ognuno. Se una persona si ritiene brava nel leggere l'andamento della partita, è giusto che proceda con strategie in grado di esaltare questa caratteristica. Dunque, tendenzialmente si opererà in live, oppure in prematch ma sempre con l'intento di chiudere la posizione in live.

Se una persona si ritiene più brava a prevedere il mercato, allora opererà tendenzialmente (attenzione, mai esclusivamente), in prematch. Io, rientro in questa seconda categoria. Mi risulta più facile comprendere l'andamento dei vari mercati, rispetto alle partite. La differenza consiste principalmente nel fatto che il mercato è incapace di determinare oscillazioni di grandi entità (tranne in qualche eccezione). Dunque, sarà necessario operare con una certa continuità per ottenere dei discreti guadagni. 

Chi sceglie la strada della previsione della partita, si avvicina più al betting tradizionale, con il vantaggio di avere maggior controllo sulla situazione. Un goal fatto da una delle due squadre potrebbe determinare un crollo di una quota, in grado di farvi ottenere un gustoso all green o una brutta perdita. Insomma, maggiori rischi, ma anche guadagni potenzialmente importanti.
Share:

6 commenti:

  1. Riguardo a questo posso dire con certezza Tony schillaci vai a fare in culo e sai peche? Sei inutile ripetitivo e che cavolo dici che e stata la redazione a chiamarti per dare opignoni. Se poi e cosi a commesso un grave errore anche perche ti lamenti sempre e non uno dei tuoi commenti e mai stato propositivo.Quindi e inutile che scrivi quello che pensi perche ormai siamo in grado di prevederlo prima che lo scrivi tanto che sei banale. PS lo visto il tuo inutile sito con 17 visualizzazzioni a post...bravo continua cosi che "le masse" ti seguiranno...LOL.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazzi, non esageriamo con il linguaggio. Grazie.

      Elimina
  2. Alla redazione voglio dire: vi seguo tutti i giorni e continuate cosi. Parlo bene di voi sia in casa che al lavoro e spero che questo sito di riferimento del betting exange cresca sempre di piu. I miei omaggi...bravi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Diffondiamo i contenuti del Blog a più persone possibili!

      Elimina
  3. Carissimo anonimo 12:36 certo che se la redazione avesse bisogno di te per difendersi, sono completamente a mare ! sappiamo benissimo che fanno un buon lavoro anche se dovrebbero essere piu duri contro aams bookmakers e governo. Cosè questa storia ? ( copio sopra, che cavolo dici che e stata la redazione a chiamarti per dare opignoni ). non ho mai detto questo, semmai in un post ho suggerito di proporre argomenti da trattare per stimolare e guidare tutti gli operatori del settore a fare in fretta e non perdere tempo inutilmente, ma va bene cosi, punto.
    Forse non hai capito che la questione è abbastanza seria e sottovaluti che a molti scommettitori Italiani il governo ha tolto una fonte di guadagno, e per tutti gli altri ( che non conoscono i limiti ) ha spianato la strada che porta al suicidio lento ma inesorabile.
    È vero che è una lotta tra Davide e Golia, Il nostro compito è di evitare che tante di queste persone vadano a finire prima dagli psicologi ( pagati con i proventi del lotto ) e fermare questo circolo vizioso, insegnando una nuova cultura delle scommesse, in modo che il leone non si trovi piu di fronte una pecora, ma un altro leone, capito ?
    Ora abbandoniamo i numeri, e passiamo alle variabili e le possibilità che tu non sei di sicuro un ex.com e nemmeno un nuovo che vuole imparare l exchange ma uno che non vuole faticà e vivere alle spalle delle pecore, è altissima. quelle pecore diventeranno presto leoni, puoi scommetterci !

    Lunga vita al blog ! Bravi !

    RispondiElimina
  4. Mi scuso per il linguaggio...e che certe volte...mi altero. Ancora scusa.

    RispondiElimina

Il Blog di Betting Trader è uno spazio aperto, una libera piazza dove far circolare idee, informazioni, pareri e opinioni riguardo la più rivoluzionaria forma di scommesse mai esistita: il Betting Exchange.
Tuttavia, in ogni piazza che si rispetti esistono delle regole. Poche, semplici e di buon senso.
All’interno di questo spazio tutti i commenti sono liberi, quindi non sottoposti in alcun modo a filtri preventivi. Il Blog, però, si riserva il diritto di eliminare in qualunque momento commenti:
-offensivi
-diffamatori
-contenenti contenuti illegali
-che incitino all’odio e alla violenza
-che contengano messaggi xenofobi e omofobi
-contenenti spam
Chiunque scriva su questo blog si assume la piena ed unica responsabilità di quanto sostenuto.

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange