giovedì 9 ottobre 2014

Recensione Traderline

Traderline LogoEccoci qui, pronti per discutere del primo software ufficialmente sbarcato in Italia per il betting exchange: Traderline. Sapete bene che la presentazione delle caratteristiche del software è già avvenuta al Convegno sul Betting Exchange, svolto a Roma qualche settimana fa. Dunque, in questo post non vi illustrerò tutte le singole funzionalità del prodotto, anche perchè non ci vorrebbe un post, ma un libro! In caso di dubbi, tuttavia, restiamo sempre disponibili nel rispondervi. Dunque, commentate il post con il vostro dilemma.

Quindi, oggi, cercherò di spiegare i "perchè sì" e i "perchè no" di scaricare Traderline. Premessa: chi scaricherà il prodotto, lo avrà per un mese gratis. Chi era presente al convegno, lo avrà gratis per 3.

Perchè sì

-Traderline è il primo software ufficialmente arrivato in Italia. Credo sia sempre un bene per un Trader migliorarsi, giorno dopo giorno. Conoscere un nuovo software, studiarlo e utilizzarlo quotidianamente può farci scoprire nuove opzioni di cui ignoravamo l'esistenza e che possono concretamente migliorare il nostro trading. 1 mese gratis, va sfruttato.

-Soldi virtuali. Questa è una delle caratteristiche più sottovalutate del software. Ma al momento, l'unico modo per puntare e bancare concretamente for fun nel betting exchange in Italia, è utilizzare Traderline. Questo cosa significa? Che anche i più esperti potranno provare le proprie strategie, senza rischiare soldi reali. Il top.

-Vedere rapidamente il totale degli abbinamenti. Questa funzione, ci permette di avere in pochissimo tempo una panoramica rapida della situazione nei vari match, dei vari sport. Ciò, ci consente di muoverci rapidamente nei mercati più liquidi, aspetto fondamentale sul .it dove in alcuni match c'è una liquidità eccessivamente bassa.

-Velocità. Questo, è un aspetto che nel trading è tutto. Si opera con maggiore rapidità su Traderline, rispetto al sito ufficiale di Betfair. Aspetto peraltro ribadito da Margalho (Ceo Traderline) durante il convegno. Confermato dai fatti, anche se alcuni utenti Mac, hanno riscontrato un fenomeno opposto, ovvero l'eccessiva lentezza del software.

-Grafici/WOM/Totale scommesse per esito. Tutti coloro che provengono dagli ambienti finanziari, non potranno che apprezzare le diverse tipologie di grafici e tutte le varie metriche che consentono di avere una panoramica nettamente più precisa dei singoli mercati.

-Aggiornamenti: a breve, verrà rilasciato il primo update del software. Segno di dinamismo.

Perchè no

-Dopo il primo mese gratuito (o 3 per i "convegnisti") il software ha un costo. Secondo me, pienamente in linea con ciò che offre, dunque non spropositato. Tutti possono permetterselo? Per me, no. L'abbonamento annuale, cioè quello che ci consente di risparmiare di più per singolo mese, costa poco meno di 70€. È evidente che se non si riescono ad accumulare guadagni superiori ai 200/300€ annuali minimo è impensabile poter comprare il software.

-Adattamento. Usare un software costa, in termini di adattamento. Chi è abituato a usare il sito, dovrà passare un periodo di adattamento alla nuova interfaccia. A qualcuno piacerà, ad altri no.

-Live: probabilmente, il vero difetto di Traderline è la non fluidità della gestione dei risultati in live. Il problema, peraltro, emerse in maniera dirompente durante il Convegno, in occasione di Cesena-Empoli, dove i bianconeri erano in vantaggio per 2-0. Ma sullo schermo compariva come risultato del match 1-0. Margalho, CEO dell'azienda, rispose che il servizio veniva offerto da terze parti, dunque non era diretta responsabilità loro questo problema. Ovviamente, è giusto. Ma purtroppo, questo aspetto influisce sul prodotto nel complesso.

Conclusioni

Personalmente, vi consiglio di provare Traderline, sfruttare il primo mese gratuito e valutarlo. Potete farlo nel banner in basso.

Traderline - Betfair Trading for the rest of us

Avere lo spirito dello smanettone è fondamentale, capire le varie funzionalità se possono esserci utili, lo è ancora di più. Poi tocca ad ognuno di voi capire se c'è il margine per spendere dei soldi nel prodotto. Dovete vederlo come un investimento: se credete che vi porterà un ritorno, allora fate l'abbonamento. Se credete, invece, che non vi sarà di nessuna utilità, allora evitate. 





Share:

7 commenti:

  1. 200 300 euro annuali, ho coci mo sto riso, meno 70 per l'abbonamento rimangono 230,diciamo 60 centesimi al giorno per un'ora al giorno sul pc. a Vincenzo oggi ti sei superato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stiamo parlando del contesto italiano, non quello .com. Partendo dal presupposto, che per me, non è che esistano tantissime persone che chiudono in attivo su Betfair, nel lungo termine. Poi, bisogna considerare che i guadagni ottenuti sul .it, sono bassi, causa liquidità. E poi, come terzo aspetto, bisogna considerare che nel post c'è scritto SUPERIORI ai 200/300 €. Se vogliamo aggiungere il quarto aspetto, è chiaro che una persona che decide di abbonarsi, prevede di avere un ritorno economico superiore a quanto si guadagna attualmente.

      Elimina
  2. Scusate non ho mai usato software, ma qual è il loro compito premere START e dopo 2 ore trovarsi un notevole profitto aiutando cosi tante capre che si avvicinano all exchange ?, o aiutare quelli un pò piu pratici a fare pausa cena e trovarsi centinaia di euro a fine cena ? e per finire se non interessano agli ex .com, come potranno questi software trasformare le capre in leoni quando altri leoni ( gli inventori del gioco delle 3 carte ) non entrano ancora per saziarsi delle capre ?
    Direte : aspetteranno che le capre si moltiplicano per poi attaccare il gregge, ah ok !
    Esistono già i vitellini del LOTTO, e i POLLI del GRATTA E VINCI, CAPRE dell EXCHANGE, entrate e moltiplicatevi, anche per voi l Associazione Autorizzata Millantatori Seriali ha un posto riservato con tanto di targhetta in oro zecchino.

    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il miglior modo per valutare una cosa, è provarla.

      Elimina
  3. Io ho comprato l'abbonamento per 3 mesi ma dopo 2 settimane di mail e contro mail i signori di TRL nn mi hanno ancora rilasciato il codice.
    Mi dicono ke la mia mail nn e' nel loro database.
    dovrebbero anke avere assistenza in italiano visto ke il prodotto lo vendono in italia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono assolutamente d'accordo sul fatto che l'assistenza debba essere in italiano, per chi crea prodotti per l'Italia.

      Elimina
  4. ciao
    ho provato 30gg
    ho chiesto info in email
    mi hanno risposto in inglese dicendomi che non capiscono
    devo io , che compro traderre in inglese
    x un loro prodotto che vogliono vendere in italia !!!

    NON esiste.....

    non comprero niente aspetto l'alta applicazione.

    ciao

    RispondiElimina

Il Blog di Betting Trader è uno spazio aperto, una libera piazza dove far circolare idee, informazioni, pareri e opinioni riguardo la più rivoluzionaria forma di scommesse mai esistita: il Betting Exchange.
Tuttavia, in ogni piazza che si rispetti esistono delle regole. Poche, semplici e di buon senso.
All’interno di questo spazio tutti i commenti sono liberi, quindi non sottoposti in alcun modo a filtri preventivi. Il Blog, però, si riserva il diritto di eliminare in qualunque momento commenti:
-offensivi
-diffamatori
-contenenti contenuti illegali
-che incitino all’odio e alla violenza
-che contengano messaggi xenofobi e omofobi
-contenenti spam
Chiunque scriva su questo blog si assume la piena ed unica responsabilità di quanto sostenuto.

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange