giovedì 7 maggio 2015

Betting Exchange il futuro, oggi





 Pubblichiamo alcune interessanti riflessioni di Carmine, un nostro collaboratore che è entrato in contatto con il betting exchange due mesi fà ed è rimasto "folgorato" da questa nuova opportunità di lavoro e guadagno...


Betting Exchange, il mercato delle scommesse, un nome particolare che riporta alla mente concetti come: gioco, fortuna, azzardo; eppure, tutto ha a che fare, tranne che con queste parole. 
Andando un po’ più nel profondo, si potrà scoprire con estrema semplicità come questo mondo in realtà è ricco di sfumature, può essere affrontato come scommesse tradizionali (tra poco vedremo perché), può diventare o rimanere un hobby, oppure, può essere studiato, personalizzato e plasmato, per renderlo un lavoro part-time o una vera e propria professione full-time.
 Se state leggendo questo articolo sicuramente avrete già avuto modo di informarvi, su che cos’è il Betting Exchange; qui proveremo invece ad analizzarlo, cercandone le sfaccettature, le varie tipologie di approccio, ed alcune delle caratteristiche più importanti che lo caratterizzano.

Dinamico, può essere affrontato con una molteplicità di strumenti, metodologie, strategie operative differenti, adatto a chi ha molto tempo da dedicargli e a chi ne ha meno. 

Poco costoso, non conosco professioni ad oggi, che offrano la possibilità di guadagnare e di essere tassati al 5%, solo una, la professione dello Sport Trader

Accessibile a tutti, non necessità di un background culturale specifico, chiunque può approcciarsi a questo mondo, qualsiasi sia la sua istruzione, qualsiasi sia il suo capitale, con la giusta formazione e il dovuto impegno, chiunque potrà raggiungere gli stessi obiettivi, la variabile è il tempo, c’è chi li raggiungerà prima, chi dopo, ma è un mondo meritocratico, nel quale se ti impegni e hai voglia di fare bene, ti ricompenserà di ogni sforzo. 

 Ora proviamo a capire in quale di queste tre figure ti riconosci: 

Scommettitore, sei già uno scommettitore, sai di cosa parliamo quando utilizziamo termini tecnici, conosci lo sport sul quale scommetti, e questo mondo non ti sarà estraneo, infatti potresti tranquillamente continuare ad operare come hai operato fino ad oggi, perché sicuramente avrai capito che hai comunque un vantaggio sulle quote, in quanto saranno dettate dall’incontro tra domanda e offerta, la figura del bookmaker non esiste più se non in veste di intermediario, il che vuol dire che troverai le quote più alte del mercato. Nel caso in cui tu volessi scegliere di conoscere nuovi strumenti per abbandonare sempre più il fattore fortuna (in quanto ogni sport rimane comunque imprevedibile, per quanto una persona sia “brava” a fare pronostici), allora sei nel posto giusto, dovrai aggiornare le tue conoscenze con nuovi strumenti completamente innovativi come la possibilità di bancata e tutte le metodologie operative che ne derivano, imparerai cos’è un Ladder, integrando così le conoscenze di un trader finanziario. Conoscendo questo mondo sarà facile integrare questi nuovi concetti e sono sicuro che rimarrai assolutamente sorpreso delle nuove possibilità che il Betting Exchange offre, possibilità di eliminare il fattore fortuna a fronte del fattore statistico, avrai la facoltà di non dover più aspettare che la partita finisca, di riuscire a garantirti un guadagno qualsiasi sia il risultato finale, da scommettitore avrai già intuito che stiamo parlando dell’evoluzione del mondo del betting

Trader finanziario, caro trader, come la maggior parte delle persone che scelgono di intraprendere questo percorso pieno di ostacoli e insidie, con un approccio professionale, sono certo che ti sarai preparato al meglio, leggendo e studiando centinaia di libri e perdendo ore e forse anche qualche decimo della tua vista davanti ai monitor e ai grafici. Puoi stare tranquillo, perché servirà solo una piccola percentuale di tutto ciò che hai imparato, ti stai approcciando a mercati davvero molto più semplici, mercati dove puoi conoscere addirittura l’andamento, andamento, che non cambierà mai nel tempo perché un pareggio nel calcio, rimarrà sempre un pareggio, e non potrà che avere sempre la stessa direzione, ti stai approcciando ad un mondo dove le variabili da tenere in considerazione le potrai contare sulle dita di una mano, dovrai solo apprendere le conoscenze base che uno scommettitore già possiede, non sarà lontanamente difficile rispetto agli studi che hai già affrontato, anzi scoprirai come potrà essere divertente e motivante studiare mercati così semplici; 

Neofita, non hai mai sentito parlare di trading, non segui lo sport, non hai la benché minima idea di cosa sia una scommessa, ottimo, non ti preoccupare, perché paradossalmente potresti avere un vantaggio su tutti, in quanto non avrai nessuno schema mentale, nessuna convinzione, avrai una mente vergine sulla quale potrai lavorare immediatamente nel migliore dei modi, apprendere ciò che è necessario per riuscire a guadagnare dai mercati, e diventare un professionista, non dovrai nemmeno diventare un esperto di un determinato sport, un “mago delle previsioni”, perché avrai le statistiche dalla tua parte, che con la giusta formazione imparerai a leggere e ad usare per i tuoi obiettivi, questo ti consentirà di essere completamente distaccato da “pronostici magici” regalandoti un vantaggio non indifferente, in quanto l’obiettivo per tutti, sarà abbandonare le parole fortuna, scommessa, ed introdurre concetti di statistiche, gestione del rischio.

 Per concludere, abbiamo parlato di una professione accessibile a tutti, dove i capitali per iniziare non sono esclusivi, con una connessione ad internet puoi fare parte di questo mondo da subito, una professione tassata davvero poco, meritocratica, dove realmente dipenderà tutto da te, dall’impegno che ci metterai, dalla tua disciplina, il risultato sarà nelle tua mani, una professione che può renderti indipendente, dove finalmente non esistono più conflitti di interesse tra te e i bookmakers, anzi il contrario, più sei bravo, e più il bookmaker sarà contento in quanto guadagnerà esclusivamente dalle tue vincite. Sono realmente convinto che stiamo approcciando un mondo completamente innovativo, i numeri della Gran Bretagna ce l’ho insegnano (14 anni di Betting Exchange, e le quantità di scambi continuano ad aumentare giorno dopo giorno). Credo realmente, che lo Sport Trader, sia il futuroOggi.
Share:

57 commenti:

  1. Se quanto è stato scritto sopra è frutto di uno che ha conosciuto il betting exchange da soli 2 mesi, non posso che comprenderlo. Ribadisco che il betting exchange non è per tutti e non è assolutamente per chi ha pochi soldi a disposizione ( tranne se è un nullafacente e avendo pochi soldi si accontenta di pochi cent di guadagno al giorno)

    RispondiElimina
  2. Il betting exchange è per tutti quelli che sono umili e desiderosi di imparare delle metodologie di trading che funzionano ottimamente in questo mercato. Essendo trading c'è un rischio, ma rispettando le regole sempre sempre e sempre i risultati sono assicurati per tutti! Per quanto riguarda i soldi ne servono pochi, 1000 euro incominciano ad essere sufficienti per fare diverse cose, poi dipende uno cosa vuole fare e quanto vuole guadagnare.
    E' chiaro che come dici tu non è per tutti quelli che senza avere la più pallida conoscenza di statistiche, money management etc e la conoscenza del sistema si buttano qui sopra volendo guadagnare...è necessario uno studio serio e professionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appunto e il tuo guaio è che il betting exchange non è per tutti, lo affermi solo nelle risposte ai commenti, e mai nei topic che apri.

      Elimina
    2. Il betting exchange è per tutti quelli che vogliono imparare. Il betting exchange non è per le persone che non leggono nulla, non hanno voglio di fare le cose in maniera professionale, non rispettano le regole etc.
      Ci vuole professionalità nel trading come nella vita, ma costa tempo e sacrificio. Lo o per le persone che ci contattano, dicono facciamo betting exchange da anni.....non sanno neanche di cosa stano parlando...

      Elimina
    3. Infatti noi abbiamo sempre premesso che questo blog è per le persone positive, che vogliono crescere professionalmente, vogliono imparare con umiltà cercando sempre di dare un contributo.
      IL betting exchange non è per quelli che fanno la martingala, bancano gli 0-0 prima dell'inizio etc e fanno scommesse..

      Elimina
  3. Buonasera sig. Carlo, sono il diretto interessato che ha scritto l'articolo.
    Prima di tutto, grazie per la sua comprensione, non mi soffermo minimamente sul quanto possa dispiacermi notare che ad oggi ancora non si riesca a scrivere un articolo e ricevere commenti che possano essere costruttivi o quanto meno argomentati, per avere un confronto, uno scambio di idee, però è ammirevole lo sforzo di vestire in modo molto elegante quella che può essere una punta di presunzione e sarcasmo.
    Detto questo, sono contento di non aver assolutamente accennato a cifre, importi, rendimenti, ho fatto particolare attenzione ad utilizzare parole che trovo corrette come: Accessibilità, Meritocrazia.
    Suppongo di non aver utilizzato queste parole in modo inappropriato, in quanto credo davvero che sia un mondo accessibile a tutti, rispetto a qualsiasi altra tipologia di utilizzazione del denaro, credo davvero che sia la meno costosa, in termini di strumenti necessari, perché no, in termini di rendimenti.
    Credo realmente sia un mondo meritocratico, il risultato dipende esclusivamente dall'impegno personale, nella formazione, nella disciplina, se così non fosse parleremmo di fortuna, e la fortuna è una variabile che esiste, ma deve necessariamente diventare ininfluente se si sceglie di approcciare questo mondo con professionalità, ma fortunatamente, mi sono preoccupato di inserire anche questo nell'articolo.
    Dare dei nullafacenti e parlare di spiccioli credo sia davvero troppo riduttivo e generico, è molto soggettiva la percezione che ognuno ha di "spiccioli", in media il 90% delle persone che gioca la classica "multipla" a conti fatti potrebbe accontentarsi di "spiccioli", perché negare loro la possibilità di conoscere strumenti innovativi e alternativi.
    Di nuovo, la scelta di non menzionare cifre, in quanto, come immagino lei stesso saprà, sarebbe impossibile poterne parlare, c'è chi guadagna, chi guadagna tanto, chi guadagna poco, chi non guadagna affatto, ma queste sono tematiche che vanno sicuramente affrontate affianco a nozioni di Money Management, Risk Management, difficili da definire in un articolo, ma sono felice di non aver assolutamente esplicitato cifre illusorie o fuorvianti.
    Il tutto ovviamente accompagnato dalla giusta formazione (scritto anche questo nell'articolo), è una professione che si affianco molto alla figura imprenditoriale, ora, tutti sappiamo cosa fa un imprenditore, ma nessuno può definire quanto guadagna un imprenditore, c'è chi guadagna, chi guadagna poco, chi non guadagna affatto, certo è, che nessuno penserebbe mai di diventare un imprenditore senza l'adeguata formazione, o di diventare un idraulico, senza l'adeguata formazione, o qualsiasi altra professione possa venire in mente, è implicitamente palese che avvicinarsi a qualsiasi mondo, senza averne le basi ed il giusto know-how, si sposi davvero bene con il concetto di Azzardo, ma a quel punto entriamo nel campo del libero arbitrio.
    Credo sarà allora merito o demerito di chi sceglierà di provare ad insegnare questa professione, un domani, affrontare queste tematiche dandone il giusto peso.
    In questo articolo ho semplicemente avuto il piacere di poter riuscire a far identificare persone con esperienze differenti, cercando di consigliare quelle che potrebbero essere le caratteristiche da implementare nel caso si volesse affrontare questa professione, senza alludere ad aperture conti alla cieca, ma proponendo un percorso di apprendimento concreto e serio.
    Sperando di essere riuscito ad chiarire qualche dubbio sulla natura dell'articolo.
    Saluti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve Carmine, intanto lei ha cannato di brutto, scrivere sotto falso nome non è a dir poco un bel biglietto da visita.
      Ma ritengo opportuno precisare l'uso del termine nullafacenti, che non era un insulto, ma, in quanto trader e volendo dare il giusto valore al proprio tempo. Pertanto ogni singola operazione di trading necessita di tempo e danaro, e considerando che il mio tempo (come chiunque lavori) ha bisogno della giusta remunerazione. Quindi fare trading e sprecare il proprio tempo per guadagnare qualche cent, lo può fare solo un nullafacente

      Elimina
    2. In base a quale teoria avrei scritto sotto falso nome?
      Ha iniziato nel sottovalutare le mie conoscenze, senza sapere assolutamente quale possa essere il mio background "Comprendendomi", ora mi accusa di scrivere sotto falso nome, continuiamo con la presunzione o proviamo ad instaurare una conversazione costruttiva??
      Ognuno ha le proprie esigenze, l'articolo è stato scritto per chiunque, ognuno sceglierà il proprio percorso, conosco un'infinità di persone che giocano 20/30 € ogni weekend sperando nella "combinazione vincente", perché non far conoscere loro strumenti di gestione del rischio migliori?
      Se parliamo del trading come professione unica, è ovvio che il tempo e le risorse spese devono riuscire a remunerare adeguatamente le mie esigenze, ma conosco trader che svolgono questa professione affiancandola ad altre professioni, che lavorano per incrementare le loro entrate a fine anno, ho parlato di un panorama molto più esteso, lei di cosa sta parlando?
      Ad oggi sono sviluppati volumi di circa 2.6 miliardi annui solo di scommesse sul calcio tradizionali, la maggioranza soldi di nullafacenti come dice lei, quindi quali sono le accuse nel portare avanti un nuovo strumento che permette di sviluppare questi volumi, se non volumi più ampi in modo più intelligente sotto il profilo di gestione del rischio?
      Eppure in altri commenti sono stati citati giochi del Lotto, ecc. culture completamente sviluppate nonostante siano statisticamente perdenti, qui si sta giudicando il tentativo di sviluppare una cultura su uno strumento sicuramente più flessibile e migliorativo.
      Non ho parlato di cifre, lo ripeto, è un inizio, un tentativo di sviluppo, che già è stato approfondito in altri articoli e continuerà ad essere approfondito per fare sempre più chiarezza, sotto tutti i punti di vista.

      Comunque, per la cronaca, nessun falso nome, sono un Laureando universitario in Economia, con 5 anni di esperienza nei mercati finanziari. Quando scriverò articoli, o commenti prossimamente troverà sempre Carmine.

      Elimina
    3. Senta quando inizierà a parlare di fatti concreti ne parleremo, ma per cortesia non parliamo di trading fatto solo per divertimento. In merito al falso nome, io non faccio nessuna accusa, ma è stato lei a dichiarare per iscritto che era l'autore dell'articolo firmato bettingtrader (quindi ora non conosciamo quante persone si scambiano l'alias bettingtrader)

      Elimina
    4. Di trading fatto per divertimento ne ha parlato solo lei.
      Comunque: " Pubblichiamo alcune interessanti riflessioni di Carmine"... Pubblichiamo, non scriviamo!
      Condivido a pieno, quando ci saranno discussioni concrete si potrà parlare!
      Buona Serata!

      Elimina
  4. Egregio Sig. Carmine, Quando volete siete abbastanza capaci di articolare concetti, e talvolta dimostrate di conoscere tutti i termini per sviluppare questo prodotto.
    Considerando che sono già 13 mesi che si discute ( per non dire guerra infinita ) sulla liquidità internazionale, che è la sostanziale differenza che divide questo Business tra successo e il nulla.
    Un ipotetico lettore e cuorioso del business, che sia un neofito, uno scommettitore regolare, o un esperto parte già ingannato dal sistema gioco Italiano ottuso e terrorista.
    Conoscete l' importanza del profitto di margine e tanto altro che permette di fare di questo una professione, conprendete che gli scommettitori Italiani vengono assassinati dai bookies con lo sportbook, dal casinò online, dal poker, dal Lotto, dal 10eLotto, e Gratta e Vinci, ma ignorate spudoratamente l' importanza della liquidità Internazionale e quindi BETFAIR.COM UNIVERSALMENTE COME LA SOLUZIONE GIUSTA, volendo proporre un' ammucchiata di bookies che offrono l' exchange giocando con una liquidità sotto l' 1% dell' originale betfair.com e pretendete, (continuando a mentire a voi stessi perdendo anche un pò di dignità ) che questa è la strada giusta !
    Ora parlando tra esperti di Regime, ed esperti sul campo, che voi volete vendere software del tutto inutili fuori dal .com, che volete guadagnare tantissimi soldi insegnando il mestiere inutilmente fuori dal .com, ci può anche stare, sono passati i giochi delle 3 carte, il gioco delle piramidi, gli interessi al raddoppio, e quello delle scatole cinesi.... figuriamoci se non può passare un nobile exchange, ma è davvero questo quello che volete ?
    Una risposta tra tutte, ricordati che il vantaggio delle quote tra domanda e richiesta sarà una chimera !
    Forse è proprio per questo scoglio ( fregare gli Italiani in nome della legalità contraffatta ) che il sistema gioco Italiano è già al collasso, sono tutti in guerra per la galoppante richiesta di competitività che il mercato chiede, il LOTTO è destinato a scomparire, e volete pure voi mettere
    legna sul fuoco ?
    Per il bene dell' umanità del gioco, ripristinate il tutto come era il 6 aprile 2014, altrimenti l' apocalisse si avvera davvero.
    Liutprando

    RispondiElimina
  5. quante belle e inutili parole....ma Lei sig. Carmine vuole diventare un PROFESSIONISTA giocando sul .it?!?!? ahahahah ma mi faccia il piacere :))))

    RispondiElimina
  6. perchè invece di parlare, caro anonimo non metti i tuoi risultati che tu fai? ahhhhhh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sig. Carmine è nuovo del betting exchange quello che sta facendo sul .it è per lui interessante se rapportato con i guadagni dei mercati finanziari. Sta imparando un metodo che sta dando buoni frutti, pur con un capitale limitato, anche sul .it.
      Lui non ha idea come un PROFESSIONSITA come te può fare su altri mercati, quindi per la crescita professionale del sig. Carmine sarebbe interessante avere a disposizione un estratto conto ufficiale con i gaudagni che i "signori parlanti" fanno in modo da capire se è sulla buona o cattiva strada...

      Elimina
  7. carissimo
    - non ho mai detto o scritto di essere un professionista
    - di PRO tuttavia ne conosco alcuni e nessuno di loro penserebbe mai seriamente di giocare sul .it dove, come Lei sa benissimo, è impossibile operare professionalmente
    - visto che Lei conosce questo mondo, gestisce questo blog dovrebbe essere Lei a presentare ,dati alla mano, almeno UNA persona che opera professionalmente su betfair.it e/o betflag.it
    - dica al sig Carmine che oltre il 90% di chi gioca sull'exchange è perdente nel lungo periodo
    - a proposito di anonimato: ma Lei fa di nome e cognome Betting Trader? e il sig . Carmine un cognome ce l'ha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rispondiamo:
      1) quello che hai scritto ti sembra un commento serio"quante belle e inutili parole....ma Lei sig. Carmine vuole diventare un PROFESSIONISTA giocando sul .it?!?!? ahahahah ma mi faccia il piacere :))))" se uno parla in questo modo si deve ritenere informato e un professionista, altrimenti come fa a deridere l'articolo di una persona che ha detto che è da circa 2 mesi nel betting exchange e ha cercato di dare un contributo serio alla community? Potevi chiedere che metodo usa, che approccio ha al mercato etc e poi commentare in maniera ciritica
      2) per una persona che inizia ad operare va bene anche il .it e se riesce sul it riuscirà a maggior ragione sul .com . La liquidità sta aumentando e nei prosismi mesi si potrà operare in modo ancora migliore rispetto ad oggi
      3) Noi si cerca di fare milgiore la cultura del trading e del betting in Italia, spiegando alle persone come operare al meglio nel betting exchange, non presentare estratti conti perchè in questa fase non interessa questo
      4) il 90% di chi fa trading nei mercati finanziari, nel betting exchange .it e .COM è in perdita perchè non ha cultura finanziaria, non sa nulla di matematica e di calcolo delle probabilità, statistica etc approccia il mercato come se fosse un gioco e quindi perde, abbiamo detto questo un Bilione di volte
      5) Un nome e cognome lo abbiamo, a tempo debito si faranno le presentazioni del caso, ma tanto che senso ha presentarsi, fare discorsi seri con il tenore dei commenti presenti in questo blog. Lo detto mille volte, siete pregati di dare un contributo non i ahhhhhh, commentare senza avere letto gli articoli o sapere nulla dell'argomento, etc

      Elimina
    2. Abbiamo capito, come del resto sanno tutti, che operare professionalmente sul .it è allo stato attuale impossibile
      Bisogna informare la gente, non illuderla

      Elimina
    3. opperare per fare scalping in maniera professionale è complicato, molto difficile in quanto si aumenta il grado di rischio con conseguenti maggiori perdite.
      Fare startegie invece è possibile e ci sono tanti collaboratori che lo fanno con profitto. La chiusura delle posizioni in live è peggiore di quella fatta sul .com in quanto lo spread è maggiore.
      Siamo tutti d'accordo su questo punto!

      Elimina
    4. Se è complicato, dimentichi la divulgazione di questo prodotto, continui ad esercitare la sua conoscenza dei Binari nella sua amata BORSA ITALIANA con quotazioni-azioni-obbligazioni, ecc...
      IL 99% dei professionisti exchange formati su betfair.com non hanno bisogno di software e di corsi speciali !
      Dato che continuate ad attaccare qualche commento fiorito, e ignorate gli altri che inseriscono commenti di valore, dimenticate questo exchange .it perchè è la tomba degli Italiani !
      Liquidità internazionale subito ! o vi dedicate al giardinaggio !
      Davide

      Elimina
    5. grazie allora che i professionisti formati non frequintino questi stupidi blog. Ci scrivono tante persone, che operano su betfiar.com da anni, poi gli dalle domande che ti fanno etc capisci tutto.
      Non si attaccano commenti fioriti, ma commenti sensa senso che non portano un bel nulla!
      Caro Davide noi rispetto ad altri stiamo facendo tante cose per portare alla conoscenza di tutti il betting exchange in Italia, non discorsi senza capo ne coda.
      A breve usciranno diverse nuove cose.
      Se a te o ai maghi del .com (ti faccio presente che in tanti anni, mai visto una premium charge, a parole tutti, quando poi la gente ti dice voglio collaborare, posso fare il formatore, e tu gli chiedi la premium charge, allora si inventano le peggio cose...) le cose che proponiamo e scriviamo non interessano, non c'è problema basta andare da altre partie non leggere su questo blog, tanto semplice, invece di scrivere e attaccare le persone che danno un contributo.
      Come ha detto Ibrahimovi a Sacchi che continuamente lo attaccava in tv senza un vero motivo lui ha scritto" Io faccio il mio gioco se non ti piace non mi guardi "

      Elimina
  8. Non vi attacchiamo, e non discutiamo le vostre conoscenze, sappiamo al 100% che occorre la liquidità internazionale, altrimenti è tutto un bluff, se siete capaci di lottare e condannare chi ci nega questo, e lavorare per la sua introduzione da domani, bene ! altrimenti ci viene da pensare che siete gli artefici di questo grande inganno ! Questa è la verità ! Siamo sempre in un punto morto, rispettando le reciproche competenze.
    Davide.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così va bene, a breve usciranno delle cose per sensibilizzare di più l'opione pubblica al Betting Exchange. Un grande operatore entrerà ormai a settembre/ottobre e cambierà la percezione del mercato e dell'opnione pubblica. Non si sa ancora che piattaforma utilizzerà o se andrà da solo. Ripeto è un evento importante perchè ci saranno le basi per un cambiamento che non sarà fatto in 6 mesi ma in qualche anno. Si arriverà alla liquidità condivisa, ripeto ci vuole tempo e impegno di tutti a fare conoscere il betting exchange con il passa parola.

      Elimina
  9. E daglie ! Duri come il diamante ! E' strada senza uscita !
    http://www.agimeg.it/?p=66438 http://www.agimeg.it/?p=66428 http://www.pressgiochi.it/assemblea-agisco-ginestra-pronta-disdetta-del-contratto-con-snai-agenzie-ormai-allo-stremo/6017 http://www.agimeg.it/?p=66271
    Le agenzie sono allo stremo e fanno ormai la guerra tra poveri, la presidente del Lotto è dovuta intervenire per difendere il suo gioiello ormai in attesa del funerale, l Europa si fà sentire per un programma di protezione scommettitori, e per un sana e leale competitività tra Regolatori, i Robin Hood che in nome dell Erario chiamano legalità ( quello che è lecita truffa ) e ancora parlate di importante operatore per organizzare la bisca clandestina col marchio ?
    Ma in quale pianeta vivete ?
    Suvvia organizzate meglio il vostro cervello ( buono ) e mettetelo al servizio della comunità popolare.
    Davide

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bel commento che porta un contributo. Scrivi un commento normale e poi un altro condito di atesa del funerale, robin hood, lecita truffa, bisca clandestina col marchio' cervello buono...
      un qualcosa di concreto a fare cambiare le cose la tua testa riesce a concepirlo? fai qualcosa si serio, fai un sito fatto bene mettendo le ragioni di quello che dici in maniera chiara e precisa, fai in modo che i giornali e l'opione pubblica possa leggere, fai qualcosa...
      invece i soliti commenti dei parlatori di nulla...il nulla...

      Elimina
  10. Ciao Bettingtrader e Carmine,

    sono Gennaro Pierro.
    Inutile soffermarci sulla pubblicazione di articoli vaghi, dalla dubbia provenienza e soprattutto da non ben definito fine.
    Il precedente gestore del sito pensava anche lui di diventare un manager che faceva propaganda di prodotti relativi al gioco ricreativo e funzionale all'aumentare del flusso di denaro circolante... insomma.. non sapeva manco lui cosa volesse fare esattamente.

    In Italia si sta allargando a dismisura questa voglia di essere indipendenti, voler lavorare in ufficio magari vista fiume o mare ( l'atmosfera giusta e' quella invernale con lampada alla scrivania in verita') , guadagnare 300€ al giorno netti senza ben sapere come e quando.. ma in fondo la ricerca della felicita' e' insita in tutti noi.

    Ora, lungi da me essere maleducato o cafone, anche perche' non fa parte della mia persona, pero' dai dovete ammettere che sta diventando davvero ridicola la questione.
    Fare articoli sulla possibilta' di sognare di diventare trader su eventi che hanno come liquidita' quello che incassa una macelleria in una settimana. Ricordo il video di quel tizio che tradava sul Man.City e che per accoppiare un'operazione ci mise dieci minuti. L'altra volta ero al telefono con un cliente e in 7 minuti in una partita di serie b tedesca ci furono due goal che mi fecero saltare la scalpingata su under\over e le relative coperture. Voglio dire, io ho bestemmiato, ma e' stata una situazione sfortunata, sul .it invece che facevi... bruciavi tutto nell'attesa dell'accoppiamento? Cioe' la cosa piu' naturale del mondo che nel 2002 sul .com avveniva in 4 secondi nel 2015 in italia non avviene. Dai, e' ridicolo che Carmine trader stia li a discutere! Oppure fa come del resto tutti noi italiani, promuove il .it e opera e guadagna sul .com. Tipo il parlamentare che accusa il popolo evasore e poi ha il conto alle Cayman.

    In due articoli diversi e i loro relativi post il gestore del sito affermava che la liquidita' non e' importante mentre poi diventa fondamentale. Dai ragazzi.. ma cosa fate e dite?
    Almeno dite a coloro che vi stipendiano di scrivere qualche articolo a favore almeno. Noi stiamo qui a criticare ( giustamente) ma almeno vi stiamo vicini, aspettiamo l'ennesima fesseria per scatenarci pero' il gruppetto di scommettitori incalliti con il sogno di chiamare a casa e dire.. oggi ho guadagnato 1000 euro cara.. vestiti che usciamo, non avverra'. Pensare di stare in un giorno di pioggia a casa e ordinare pollo fritto con coleslaw e tradare e guadagnare non esiste.. anche perche' qua in italia a stento portano a casa qualche panzerotto fritto e pizza di scarsa qualita'.

    Signori, dai. non diffondete, passate dal lato giusto, prima andava tutto come doveva andare. Quei quattro laureati nullafacenti hanno il dovere di stare a casa e non fare danni. Non si puo' dare lavoro a scapito di tante persone che di questo ne hanno fatto o un lavoro o un integrazione di guadagno che gli permette di andarsi a fare una frittura di pesce con vino frizzante fresco in costiera ( io oggi.. era festa al paese).

    Dai ragazzi.. dai...

    Gennaro

    RispondiElimina
  11. Per guadagnare sul .it è necessario che continuino ad arrivare polli in quantità.... ad oggi sono pochi ma qualcosa si combina... io sono un trader incallito del .com ma qualche mazzata sul .it la do volentieri.... anche se ho criticato e critico tutt'ora il .it alla fine mi sono rassegnato... conto buono sul .com e oggi come oggi avere un .it in più non mi dispiace...è sempre una possibilità in più

    RispondiElimina
  12. dopo il commento del sig. Gennaro, non c'è più nulla da dire! è tempo perso. Pensate e dite quello che volete e fate come tutti gli italiani rosicate :)
    I prossimi commenti di insulti o cose senza senso verranno cancellati, non si ha più tempo si spiegare a lor signori geni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continui ad insultare gli utenti del tuo blog. Mi viene il sospetto che tu non abbia neanche un conto su betfair.it Ieri stavo tradando 1X2 finale di Pescara Perugia chiudendomi sul 2-2 puntando at 9 con il cash out di betfair e incredibile mi viene abbinata at 6,4 causandomi un notevole mancato guadagno. Da notare che avrei potuto chiudere la tradata a quota + alta di 9 nei book normali, ma avevo deciso per comodità di utilizzare il cash out e risparmiare il tempo di loggarmi su altro book, ed invece mi hanno creato un mancato incasso.
      E tu pensi che un trader professionista possa buttar soldi solo per il gusto di tradare in quella ciofeca di exchange che è betfair.it?????????

      Elimina
    2. carissimo Carlo sanno tutti che fare il cash out è una fregatura, leggi questo articolo è più di un anno che è a disposizione di tutti http://bettingexchangeitalia.net/index.php/betfair/cash-out.html , ecco perchè esitono i sofware come Traderline, se non vuoi fare l'abbonamento non c'è problema, basta non lamentarsi perchè se uno sapesse che come funziona il cash out non lo farebbe! noi siamo a disposizione per spiegare, se uno facesse domande come queste sarebbe bello per tutti, ma sempre polemiche poi succede che uno non sa nenache cos'è il cash out

      Elimina
    3. Guarda che sò perfettamente come funziona il cash out e non è la prima volta che lo utilizzo. Il problema è che le altre volte che lo avevo utilizzato, quando lo lanciavo alla quota offerta, in caso di ribasso di quota, usciva il messaggio di cash out non riuscito e quindi l'operazione veniva annullata in modo automatico. Ieri invece il cash out è stato eseguito a una quota notevolmente diversa dall'ordine. Quindi sconsiglio chiunque dall'utilizzare il cash out, perchè il rischio che si trasformi in roulette russa è molto alto. Infine per chi ha poche migliaia di euro da gestire, traderline o simili sono un inutile costo aggiuntivo

      Elimina
    4. quando clicchi sul tasto cash out ti va abbinare alla prima quota disponibile, se mentre tu clicchi, la quota cambia e non sei attento di mette la quota disponibile e può succedere quello che ti è successo. Infatti lo abbiamo sempre detto MAI UTILIZZARE IL CASH OUT per questo motivo e per chi fa trading deve cliccare per fare green up sul ladder verticale in corrispondenza della quota attuale, cosi non ci si può sbagliare. Per questo motivo consigliamo sempre le piattaforme di trading. E' chiaro che se fai poche operazioni non ti interessa fare l'abbonamento, ma se usi spesso il betting exchange è una scelta obbligata.
      Stesso discorso per esempio dle tasto TRADE di traderline, non va mai usato perchè è come fare il cash out!

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. Il cash out lo usavo perchè credevo che si sarebbe comportato come in precedenza, cioè in caso di cambio quota dopo il click, l'operazione sarebbe stata annullata. Dopo questa esperienza non utilizzerò mai più il cash out. In merito ai software, sono utili solo per chi fà scalping, ma per chi fà trading come me sono assolutamente inutili, basta un buon calcolatore di surebet. A proposito, io le operazioni di trading le chiudo al meglio, cioè book tradizionali o exchange, cmq alla miglior quota disponibile,

      Elimina
    7. http://www.jamma.it/online/un-mercato-unico-digitale-per-leuropa-la-commissione-definisce-le-16-iniziative-per-realizzarlo-e-avvia-una-indagine-antitrust-sullecommerce-63976
      Non si finsce mai di conquistare libertà e democrazia ! sono spesso steps dove la dittatura si accampa.
      Ancora pochi mesi e saremo tutti liberi dagli Squali Regolarizzati !
      Liutprando

      Elimina
  13. Ok, siamo geni ! ma le domande serie restano sempre senza risposta ! Agli inizi si parlava di panzerotto contro hamburgher o della ferrari contro la cinquecento, continua ad essere indifferente vero ? affrettatevi a mungere i neofiti, perchè, volenti o nolenti l' EUROPA si abbattera sull Italia del gioco delle 3 carte, come un Tornado, Ciclone o Tempesta !
    E potreste rimanere con il cerino in mano.
    Davide

    RispondiElimina
  14. Ragazzi, vivo in UK, ho aperto un conto nel 2010 con betfair.com, e vorrei venire in vacanza in Italia, è possibile accedere al sito per fare qualche puntatina ? o è meglio fare la mia vacanza altrove ? Grazie, Vincenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non puoi collegarti a betfair.com, perchè sarai reindirizzato a betfair.it
      Per cui non puoi puntare sul .com

      Elimina
  15. puoi collegarti al com dall'italia utilizzando una vpn gratis o (con maggiore sicurezza) pagando qualche euro

    RispondiElimina
  16. Sono Gennaro.

    Scusa gestore.. perche' hai cancellato il mio post dove ero curioso di sapere come faceva l'utente .com a collegarsi in Italia?
    E' offensivo essere curiosi?
    Gennaro
    pierrogennaro@outlook.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gennaro, non volevo causare problemi, peccato che la bella Italia è Governata da sciacalli, mi dispiace per gli albergatori e i ristoranti eccellenti, sono fortunato di aver abbandonato l' Italia nel 1990 e venduto tutto prima di ridursi in questo pietoso stato, non litigate andrò in un altro territorio accogliente civile e moderno.
      Vincenzo

      Elimina
    2. Ho cancellato perchè scritto con un tono proprio di sfida.... vuoi che rispondo ecco la risposta precisa di come funziona:
      1) il sito internet betfair.com viene reindirizzato in maniera geografica su betfair.it, quando riconosce che l'ip di collegamento è italiano, reindirizza sul .it , per baypassare ci vuole vpn
      2) se hai un qualsiasi software di trading non è necessario collegarti tramite le api, perchè baypassa il problema. Cioè vieni con il tuo computer e usi un sofware per il .com e ti colleghi direttamente come se fossi in Inghilterra senza problemi

      Elimina
    3. Ciao Gestore,
      sempre Gennaro.
      Ma certo che e' una sfida, certo che c'era sarcasmo, certo che c'era tutto quello che tu immaginavi ma non vanno cancellati. Sai anche tu che anche questa riposta che hai dato e' senza ragione alcuna di esistere.
      Ti spiego, frequento molto l'Asia e ci sono paesi come Birmania e Cina che non fanno connettere a siti o erotici o di gambling. Ci sta anche un terzo paese laggiu' che non permette tutto cio'... COREA DEL NORD.
      Ora devi ammettere che se uno straniero o un italiano residente all'estero non riesce a connettersi su un sito dove opera quotidianamente la cosa sa di rancido gia' di base, figurarsi poi se si trova nel paese con la "COSTITUZIONE PIU' BELLA DEL MONDO".
      Ma dai gestore... ma dai...

      Con affetto
      Gennaro Pierro
      pierrogennaro@outlook.com

      Elimina
    4. ma tu pensi che uno ha voglia di perdere il suo tempo a risponderti.... La persona ha chiesto come si deve comportare se viene in Italia e se può collegarsi al suo conto. Gli ho spiegato come funziona esattamente, e quindi sa come comportarsi, e tu invece di dare un contributo serio alla sua richiesta, stai a fare discorsi che non portano a nulla.
      L'Italia è in queste condizioni "disastrose" per come è gestita e come funziona (niente funziona) ,ma esula dall'argomento del post, non si può tutte le volte stare a discutere sul nulla. La situazione è questa volente e nolente, se non ti sta bene, o fai qualcosa in maniera attiva per il cambiamento, oppure cambi Nazione, vai da un altra parte. Non è possibile tutte le volte entrare negli stessi discorsi che non portano a nulla. Tutti sanno com'è la situazione, ma si riesce a crescere? si riesce a capire che la situazione è questa e puo/deve essere migliorata?

      Elimina
    5. egregio gennaro mi sà che sia lei che sà di rancido gettando fango sull'italia. L'italia il massimo che fà è l'oscuramento dei siti senza concessione aams, facilmente aggirabile con il semplice cambio DNS, mentre betfair.com bet365.com ladbrokes betdaq etc etc già da anni hanno chiuso i conti agli italiani o addirittura impediscono di essere visitabili da IP italiano (e in questo lo stato italiano non c'entra)

      Elimina
    6. Carlo che mi viene in soccorso, mi sento male... scherzo è cosi che si deve fare speigando cosa c'è adesso di attuale sul mercato, non dietrologia che a noi non serve

      Elimina
    7. Hanno chiuso perchè compagnia seria, e per non avere problemi si sono sottomessi agli ordini e leggi delle lobby mafiose legalizzate Governative.
      Attendete qualche mese e vedrete che mazzata in testa ( i capi mafiosi del gioco ) prenderanno dall UNIONE EUROPEA.
      Siamo tutti qui seduti in riva al fiume.

      Elimina
    8. Comunque il futuro del betting exchange mondiale sono gli exchange asiatici che ad oggi già nel mercato dei cavalli hanno liquidità superiore al nano betfair.com

      Elimina
  17. Ciao Vincenzo,
    oddio ristorante ancora qualcuno ma secondo me degli albergatori hai solo un bel ricordo perche' so decaduti e di brutto anche quelli.
    Contattami via mail pierrogennaro@outlook.com che sto cercando di raggruppare tutti per scambiare opinioni in modo libero.

    Gennaro

    RispondiElimina
  18. Ciao Carlo,

    sono Gennaro. Io non so di rancido. Il problema e' di fondo e il tuo intervento dimostra come tu forse abbia le idee un po' confuse.
    Cerco di spiegarmi senza dilungarmi troppo. Tu non puoi protestare per il malfunzionamento di un sito come betfair.it e poi accettare il fatto che uno straniero non possa collegarsi sul suo sito di fiducia per tradare.
    Nel mondo libero ( e il gestore non ha alcuna carica di consigliare di cambiare nazione) funziona che chi offre il servizio migliore ha come risultato il fatto di avere un sacco di clienti.
    Cerco di spiegarmi meglio. Su ebay quando cerchi un oggetto un algoritmo ti mette in lista coloro che vendono quello che tu stai cercando. Ti offre prima i venditori piu' vicini a te, poi quelli piu' lontani. Ora mi dici come mai io utente non posso poter scegliere? Ecco, questa e' la domanda fondamentale. Se so che betfair.it mi offre tutto quello di cui ho bisogno ( e vorrei avere quello di cui ho bisogno, tradare, ricevere i miei soldi entro mezz'ora sul mio skrill e tutto il resto) perche' non dovrei sceglierlo? Non sono mica come mi disegna il gestore, tipo black bloc... minchia bordello.. sfasciamo tutto. Non sono cosi', ma mi si deve dare atto che quando lo vai a spiegare a uno che sta fuori dai nostri confini nazionali quello si fa una risata. Prova a spiegargli che un bancomat ti da massimo 250€ qua in Italia... noto che sto divagando.

    In ogni caso ti voglio far notare come la vera anima del gestore viene fuori quando offre l'opzione B, cioe' quella di connettersi la programmino per tradare. Vedi, lui sa, meglio di me e te messi insieme, che vabbe' cerchiamo di far migliorare il .it pero' io so e me lo tengo per me.
    Questo e' gia' un sintomo di resa. Sintomo brutto perche' e' come lo schizzo di pomodoro sulla camicia nel pranzo della domenica.. puoi nasconderla quando vuoi, e' piu piccola di un pallino del naso, ma poi tornato a casa va in lavatrice.

    Comunque, se vi va di continuare la discussione in modo rispettoso ok... senno' tolgo il disturbo e buona continuazione sul .com.

    Gennaro Pierro
    pierrogennaro@outlook.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao gennaro, mi sà che ha seri problemi di comprensione dell'italiano. Noi italiani e lo stato italiano, non c'entriamo nulla con la scelta aziendale di betdaq che impedisce agli IP italiani persino la visualizzazione del loro sito. Se non ti sta bene tale scelta aziendale, si rivolga alle autorità giudiziarie UK o si rivolga alle autorità di garanzia del mercato e dei consumatori dell'Unione Europea

      Elimina
  19. Non litigate !
    http://www.pressgiochi.it/gioco-online-liquidita-condivisa-italia-e-spagna-ancora-indietro/6139
    L' Unione Europea stà arrivando,

    RispondiElimina
  20. Ciao Carlo,

    ma ti hanno rubato l'account? Ma poi cosa c'azzecca Betdaq che ha chiuso definitivamente?
    Comunque meno male, anche Smarkets ci ha cacciato via.

    Gruppo di Tony Schillaci, aiutatemi..

    Gennaro

    RispondiElimina
  21. ECCHISENEFREGAAAAAAAAAA APRIAMO DEI CONTI CON BETFAIR.COM A MEZZO BROKER. TUTTO PERFETTAMENTE LEGALE E COMMISSIONE BETFAIR AL 3,8% FISSA E NIENTE PREMIUM CHARGE

    RispondiElimina
  22. Siamo pochi professionisti, la scommessa è quella di liberare milioni di scommettitori assassinati da Politici corrotti, da società vecchie e troblodite, e da Regolatori imbecilli !
    Questa è la scommessa già fatta, le scommesse per legge ( come quelle del casso Italiane ) devono essere pertate al termine e rispettate.
    Liutprando

    RispondiElimina
  23. Vorrei capire, ma questi incompetenti di betfair.it come intendono incentivare il loro exchange, se tra i pochissimi incontri live previsti per oggi, il primo in programma alle ore 12:30 di oggi, ad incontro già iniziato hanno ancora i mercati sospesi Topshelf Open - WTA s-Hertogenbosch Jankovic J. ₋ Bencic B e creandomi un danno perchè volevo bancare la jankovic al primo game e puntarla subito alla chiusura del game

    RispondiElimina
  24. Non confondere l' ORO con il PIOMBO, non associare BETFAIR con .IT, è un sequestro che dura da 14 mesi !
    Per ogni malfunzionamento povertà di palinsesto e altro, rivolgiti ad AAMS, sono loro che pilotano il gioco delle 3 carte Made in Italy.
    Dopo 14 mesi giochi ancora su betfair.it ? Hai bisogno di un aggiornamento sui fatti del mondo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti dei tuoi deliri non sò che farne, cerca di andare a rompere i zibidei da qualche altra parte

      Elimina

Il Blog di Betting Trader è uno spazio aperto, una libera piazza dove far circolare idee, informazioni, pareri e opinioni riguardo la più rivoluzionaria forma di scommesse mai esistita: il Betting Exchange.
Tuttavia, in ogni piazza che si rispetti esistono delle regole. Poche, semplici e di buon senso.
All’interno di questo spazio tutti i commenti sono liberi, quindi non sottoposti in alcun modo a filtri preventivi. Il Blog, però, si riserva il diritto di eliminare in qualunque momento commenti:
-offensivi
-diffamatori
-contenenti contenuti illegali
-che incitino all’odio e alla violenza
-che contengano messaggi xenofobi e omofobi
-contenenti spam
Chiunque scriva su questo blog si assume la piena ed unica responsabilità di quanto sostenuto.

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Libro Betting Exchange