Trading sull'antepost: il calcio.



In un precedente post abbiamo parlato di come è possibile fare trading sugli antepost del tennis e adesso passiamo invece allo sport principe in Italia. Un ragionamento simile, ma non del tutto identico, può essere fatto per gli antepost del calcio. Pensiamo, ad esempio, al classico "vincente campionato serie A". Per fare trading, la domanda che dobbiamo porci non è "chi vincerà il campionato?", bensì "quale quota scenderà prima?" . Questo perché il nostro obiettivo non può né deve essere attendere la fine del campionato per vincere, ma assicurarci prima una vittoria sicura. Per questo, quindi, bisogna evitare di puntare sulla/e squadra/e favorita/e. 

Bisogna, viceversa, analizzare quali squadra hanno un calendario sulla carta agevole, che potrebbe portare, dopo 5-6 giornate, ad una serie di vittorie tali da generare un abbassamento della quota. Oppure, giocando più sul lungo periodo, immaginare quale squadra al termine del girone d'andata avrà una posizione di classifica tale da giustificare una sua reale possibilità di vincere il titolo. Per fare un esempio pratico riferiamoci alla serie A che sta per cominciare: chi è la favorita? La Juve. Nel breve periodo la quota della Juve si abbasserà? No. Quindi non bisogna puntare sulla Juve se vogliamo fare trading. Pensiamo adesso, per esempio, all'Inter, alla Roma, o al Napoli: c'è possibilità che nel breve-medio periodo una di queste squadre sia in una posizione di classifica tale da contendere, almeno formalmente, il primato alla Juve? Se sì, bisogna puntare su quella squadra.

Quando bancare? Fondamentalmente 2 sono le cose da tener presente: i risultati della favorita e il calendario della squadra su cui abbiamo puntato. Se, ad esempio, sappiamo che la squadra su cui abbiamo scommesso, la quale è seconda in classifica ad un punto dalla prima, è attesa da una serie di partite dure, allora dobbiamo bancare magari sbilanciando la vincita verso l'esito che ci convince di più.
Con questo tipo di strategia possiamo entrare o uscire dal mercato facendo per esempio cash out più volte andando a cercare quali sono i minimi o massimi che la quota può fare. A questo scopo è utilissimo il grafico storico della quota dove si possono vedere le resistenze e i supporti così come avviene nei mercati finanziari.
Il mercato delle quote antepost è sempre aperto e deve essere fatto per esempio sulla vincente del campionato Nazionale o sulle coppe europee. 
E' conveniente impostare la strategia ad inizio di campionato dove si possono fare interessantissimi profitti.
L'antepost è una tipologia di trading si può dire più rilassata in quanto consente  di impostare la strategia diversi giorni prima e non si deve per forza di cose vedere le partite live. Possono quindi utilizzare questa metodologia anche chi ha un altra attività e non può stare per forza di cose sempre davanti al monitor.

Commenti