Enada Roma 2012: briciole per il betting exchange.


Enada Roma 2012 si è conclusa senza tanti clamori e novità eclatanti. I virtual games sono stati i protagonisti di questa edizione, la cui sperimentazione dovrebbe partire a breve.
Di betting exchange? Solo briciole. Microgame ha presentato il suo prodotto People’s Ibex con una brochure che illustra le 4 caratteristiche chiave. Testualmente, dalla brochure, la descrizione delle 4 parole chiave:

-Tecnologia: GBE è sviluppatrice e proprietaria della tecnologia utilizzata e testata in questi 10 anni con oltre 1000 anni di lavoro uomo dedicati al progetto.

-Liquidità: GBE ha una forte e solida base di utilizzatori che forniscono denaro al sistema per circa 1,5 miliardi di euro a settimana su un totale di 4.500 mercati ( ma resta da comprendere come fornire questo denaro con la liqudità inizialmente solo nazionale).

-Affidabilità: GBE ha un totale di circa 50 milioni di scommesse processate annualmente per un valore complessivo che supera i 7 miliardi di euro

-Flessibilità: Le soluzioni offerte da GBE e Microgame e sono trasversali all'interno del mondo del betting, soddisfando sia gli scommettitori sia i bookmakers.

Inoltre, la piattaforma dovrebbe offrire idealmente mercati su qualsiasi evento, una gestione degli eventi 24h su 24 e 7 giorni su 7 e una vasta gamma di canali d'accesso (smatphone, tablets etc). Infine, vengono citati i dati che sottolineano la grande crescita del betting exchange a livello globale, con una crescita tra il 2003 e il 2009 con un rapporto di 9 a 1 rispetto alla tradizionale raccolta delle scommesse online. Noi, non vediamo l'ora di mettere alla prova questa piattaforma. Sarà un piacere.

Commenti