BTpedia: cos'è l'1X2 nel basket?




BTpedia non si dedica solo al calcio. Di volta in volta verranno spiegate le scommesse anche degli altri sport. Oggi è il turno del basket.
A differenza del calcio, nella stragrande maggioranza delle competizioni di basket non è ammessa la parità e vengono effettuati dei tempi supplementari della durata di 5 minuti ad oltranza, fino a che una delle due squadre non si trovi in vantaggio alla fine del tempo supplementare.
Per alcune scommesse, però, si tiene conto del risultato ai fine dei tempi regolamentari. Quindi, in alcune scommesse di basket si tiene conto del risultato al termine dei tempi supplementari (per esempio 1X2) per altre si prende solo il risultato raggiunto alla fine dei tempi regolamentari (under/over)  
Oggi esaminiamo l’1X2.
Con questa scommessa si deve pronosticare il risultato della partita, compresi i tempi supplementari:

  • 1: vince la squadra in casa con uno scarto di 6 o più punti;
  • X: la vittoria dell’una o dell’altra squadra avviene con uno scarto uguale o inferiore a 5 punti;
  • 2: vince la squadra fuori casa con uno scarto di 6 o più punti.
Per esempio, prendiamo quattro incontri di Eurolega disputatesi ieri.
1) Cedevita – Zalgiris 108-106 ai tempi supplementari, la squadra in casa ha vinto di 2 punti, quindi come esito della scommessa è uscito X, perché lo scarto è inferiore a 5 punti.
2) Alba Berlin – Siena 73-75 ai tempi regolamentari, la squadra fuori casa ha vinto di 2 punti, quindi come esito della scommessa è uscito X, perché lo scarto è inferiore a 5 punti.
3) Partizan – Besiktas 87-72 ai tempi regolamentari, la squadra in casa ha vinto di 15 punti quindi come esito della scommessa è uscito 1, perché lo scarto è superiore a 5 punti.
4) Asseco Prokom – Chalon/Saone 70-76 ai tempi regolamentari, la squadra fuori casa ha vinto di 6 punti quindi come esito della scommessa è uscito 2, perché lo scarto è superiore a 5 punti.

Commenti