Calcioscommesse:"Partite Bari per 220.000€!"



Secondo l’accusa, il Bari avrebbe venduto Bari-Treviso (maggio 2008, 0-1) e Salernitana Bari (maggio 2009, 3-2) per la cifra complessiva di 220.000€. I giocatori a cui è stato notificato l’avviso di conclusioni delle indagini sarebbero in gran parte calciatori che vestono (o hanno vestito) la maglia biancorossa del Bari. Spiccano i nomi di: Jean Francois Gillet e di Francesco Caputo (attuale capitano dei galletti pugliesi). Reato contestato: concorso in frode sportiva.
I dettagli (sempre secondo l’accusa):

Bari-Treviso: 10 calciatori del Bari avrebbero intascato complessivamente 70.000€. Il denaro sarebbe stato consegnato dal calciatotore del Treviso William Pianu ai baresi Rajcic, Santoruvo, Lanzafame, Gillet, Esposito, Belmonte, Strambelli, Bonanni, Ganci e Spadavecchia.

Salernitana-Bari: per far vincere i granata, 2 calciatori campani (Fusco e Ganci, nel frattempo trasferitosi a Salerno), insieme al team manager D’Angelo avrebbero offerto 150.000€ a 16 calciatori del Bari e al faccendiere del Bari, Iacovelli. Sarebbe stato lo stesso Iacovelli a distribuire il denaro ai calciatori in parti uguali (circa 7000€ a testa). I calciatori coinvolti sarebbero: Andrea Masiello, Stellini, Lanzafame, Kutuzov, Esposito, Santoni, Parisi, De Vezze, Galasso, Bonomi, Caputo, Gillet, Colombo, Bianco, Edusei e Guberti.

Commenti