Entra anche tu nella rivoluzione del Betting Exchange

Se non hai ancora aperto un conto fallo subito, e segui il nostro blog per imparare ad operare nel Betting Exchange sia da scommettitore evoluto che da Sport Trader - BettingTraderBlog.com.

sabato 29 giugno 2013

Calcioscommesse, Gervasoni e Carobbio patteggiano


Due personaggi chiave della vicenda calcioscommesse che ha investito il calcio italiano hanno deciso di patteggiare. Si tratta di Carlo Gervasoni e Filippo Carobbio. Il primo è stato condannato a 1 anno e 10 mesi di reclusione, mentre il secondo a 1 anno e 6 mesi. Queste pene sono state stabilite dal giudice Francesco Sora. Ricordiamo che proprio Carobbio fu il personaggio che tirò in ballo Antonio Conte per presunti illeciti sportivi avvenuti durante la loro permanenza a Siena. A causa di quelle accuse, l’allenatore della Juventus fu squalificato fino a dicembre per omessa denuncia. Da lì, l’epica conferenza stampa di Conte, da cui scaturì il tormentone “è aggggghhhiiiaggggiande” riproposto da Crozza nei suoi show comici. Nella stessa conferenza stampa, tra le affermazioni forti del trainer bianconero ci fu anche “il patteggiamento è un ricatto, bello e buono!”. Dunque anche Carobbio e Gervasoni sono stati ricattati?

Share:

venerdì 28 giugno 2013

CLAMOROSO: gare truccate, la Uefa squalifica Besiktas e Fenerbahce.


La Uefa si è, finalmente, pronunciata in merito alle partite truccate del 2011 in Turchia. 2 club blasonati come Besiktas e Fenerbahce sono stati esclusi dalle manifestazioni europee. Per il primo, ciò si traduce in una mancata partecipazione all'Europa League 2013-2014. Per il secondo club, invece, la squalifica comporterà la mancata partecipazione alle prossime 3 competizioni UEFA per le quali si qualificherà, inclusa la Champion’s League 2013/2014. La squalifica per il terzo anno, però, è stata sospesa per un periodo probatorio di 5 anni. Ricordiamo che nell’ultimo campionato il Besiktas si è piazzato terzo, il Fenerbahce secondo.
Ma perchè i due club sono stati squalificati? Le partite in questione sono diverse, svolte sia in campionato, ma anche in coppa di Turchia durante l’arco della stagione 2011. Di questa vicenda ne parlammo già qualche settimana fa, dove arrivammo ad ipotizzare l’esclusione dei due club. Avevamo visto lungo.
I due club, comunque, non ci stanno ed hanno annunciato ricorso. Ultimo disperato tentativo per evitare una squalifica che comporterebbe danni inauditi sotto il profilo economico e d’immagine.
Share:

giovedì 27 giugno 2013

Calcioscommesse? C’entra sempre. Anche quando non c’entra.


Nei giorni scorsi abbiamo visto al tg e letto sui maggiori quotidiani della maxi operazione della Guardia di Finanza per "associazione a delinquere, evasione fiscale internazionale, fatture false e riciclaggio" nelle sedi di 41 squadre di Serie A, Serie B e Lega Pro. 12 i procuratori dei calciatori coinvolti nell'indagine. I controlli riguardano in particolare i rapporti, come specifica una nota della Procura di Napoli che sta portando avanti l’inchiesta, fra club e calciatori rappresentati dai procuratori sportivi Alejandro Mazzoni e Alessandro Moggi.
Bene, ora avete letto questa notizia? Come direbbe il politico Tonino Di Pietro: “ma che c’azzecca" il calcioscommesse con l’evasione fiscale e le fatture false fatte dai procuratori dei calciatori?
Note agenzie di stampa specialistica parlano di calcioscommesse senza distinguo per qualsiasi indagine riguardante il mondo del calcio…e questa è a nostro avviso fare cattiva informazione che genera molta confusione.  Più attenzione, please!

Share:

martedì 25 giugno 2013

Dove si gioca di più? Ecco un'interessante infografica.


La  “Global Betting and Gaming Consultancy” (GBGC) ha pubblicato recentemente un’analisi sulla raccolta nel 2012 del gambling a livello mondiale.
Nel 2012 il settore dei giochi ha raccolto 58 miliardi di dollari. Con un podio formato da due Paesi europei ed uno asiatico. Sul gradino più basso abbiamo la Francia con una raccolta totale di 4 miliardi. Medaglia d’argento va alla Gran Bretagna (6 miliardi ca.) ed infine oro al Giappone con 13 miliardi ca., cioè più di Francia e Gran Bretagna messe insieme. In generale, si gioca soprattutto in Europa (41%) e poi in Asia (39%).
La raccolta maggiore di gioco si è avuta in quattro segmenti: le lotterie (28,7%), i giochi da casinò (26,9%), le slot (21,8%) e il betting (13,8%).
Sempre maggiore rilevanza ha il gioco online con il 32% della raccolta totale. La previsione per i prossimi anni? Crescita del 20,5% entro il 2016.

Share:

domenica 23 giugno 2013

Partite truccate: 8 assoluzioni nel filone di Napoli.


L’infinito processo per le partite combinate della stagione 2003/2004 si è concluso con 8 assoluzioni. Coinvolte partite di ogni serie, dalla A alla C2. Tra i personaggi coinvolti spiccano nomi di rilievo, come l’ex Sampdoria Stefano Bettarini, il portiere Generoso Rossi e il centrocampista Antonio Marasco. Gli altri assolti sono: Gianni Califano, Pasquale Lo Giudice, Alberto Nocerino, Giovanni Prete e Luigi Saracino.
Il PM inizialmente aveva chiesto la prescrizione, ma il giudice ha stabilito l’assoluzione poichè “i fatti non sussistono”.
In particolare, l’accusa nei confronti di Bettarini, era quella di aver combinato Sampdoria-Modena del 25 aprile 2004, dove vi erano stati contatti sospetti con l’allora centrocampista del Modena, Antonio Marasco. La partita, per la cronaca, terminò 1-0 per i gialloblu.
Si conclude, dunque, un’altra vicenda controversa per il calcio italiano. Ne sentivamo proprio il bisogno.

Share:

sabato 22 giugno 2013

+ gioco - compulsivo


Il fenomeno della ludopatia desta continuamente l’attenzione dei media e sicuramente farà discutere l’ultimo rapporto pubblicato su questo tema. La rivista Italian Health Policy Brief ha infatti pubblicato i risultati dello studio condotto dal Prof. Walter Ricciardi e dalla Dott.ssa Chiara Cadeddu, dove si stima che oltre un miliardo e 800 milioni di euro sono i costi socio-sanitari in Italia causati dai circa 120 mila soggetti preda del gioco compulsivo. Il rischio è che nei prossimi anni la cifra sia destinata a crescere se non si interviene tempestivamente.
Di ludopatia se ne parla anche in Francia dove saranno presentate a breve le norme che prevedono maggiori poteri all’Arjel, che potrà bloccare tutti i siti illegali di slot online e casinò, mentre oggi la competenza è limitata ai giochi regolarizzati (poker, scommesse sportive ed ippiche). Le nuove norme prevederanno anche maggiori sanzioni per chi viola la normativa in materia di giochi. Il ministro del Bilancio Bernard Cazeneuve ha spiegato che le nuove norme hanno come obiettivo la protezione dei giocatori e la lotta alla dipendenza da gioco.

Share:

giovedì 20 giugno 2013

Cina-Tailandia 1-5: sospetta combine.



Nella giornata di sabato 15 giugno la Cina ha disputato un’amichevole contro la Tailandia. Risultato finale 1-5. La partita è finita nell’occhio del ciclone perchè sospettata di essere stata venduta. La stampa locale ha sollevato un polverone accusando la squadra di scarso impegno, poca voglia di vincere e di aver venduto il match. In particolare, è stato notato che i bookmakers di Macauslot, un portale di gioco con sede a Macao, avrebbero smesso di bancare la partita appena un minuto prima del primo dei cinque goal dei tailandesi. Motivazione ufficiale: problemi tecnici. Ma c’è anche un’altra ipotesi: quella dell’ammutinamento nei confronti di Camacho. Lo spagnolo, nonostante un ricchissimo contratto da 2,8 milioni di euro a stagione, non è stato in grado di condurre la nazionale asiatica ai mondiali in Brasile del 2014. Il periodo che sta vivendo il calcio cinese è tra i peggiori della storia ed è concreta la possibilità di una debacle voluta al fine di mandar via il tecnico.  Voi a quale delle due ipotesi credete?

Share:

martedì 18 giugno 2013

Calvi (Better):”Il ruolo di Lottomatica sul betting exchange in fase di definizione”


In un articolo pubblicato su GiocoNews dal titolo “Scommesse: quante novità ma sempre col freno tirato” si è discusso delle nuove introduzioni che muteranno radicalmente in questi mesi gli scenari del mondo del betting in Italia. Particolare riferimento, ovviamente, al betting exchange e al palinsesto complementare. Tra le persone intervistate, presente anche Ludovico Calvi, Head of Betting di Better Lottomatica, che ha espresso la sua opinione nei riguardi dello scambio scommesse. “La prossima introduzione del betting exchange sul mercato italiano va a completare, insieme al virtual betting, l’offerta del comparto scommesse. Ovviamente ogni business proposto sul mercato italiano è soggetto a regolamentazione e quella pubblicata di recente dai Monopoli sul betting exchange sembrerebbe poter complicare l’effettiva esplosione di questo nuovo prodotto.” Calvi ha poi aggiunto:”In particolare faccio riferimento alla liquidità che non sarà internazionale, ma limitata a soggetti operanti nel confine italiano. Soggetti che non saranno di tipo giuridico come avviene all’estero. Poi un altro aspetto è legato alla non chiara possibilità di interconnettere le piattaforme tra più concessionari, consentendo, ad una base allargata di conti gioco, di aumentare la stessa liquidità di una piattaforma.” E Lottomatica? Avrà intenzione di arricchire la propria offerta con il punta e banca? “Il ruolo di Lottomatica su questo argomento è in fase di definizione, stiamo lavorando per definire una strategia a lungo termine che possa arricchire il portafoglio prodotti scommesse, mantenendo alta l’attenzione sugli investimenti da affrontare”.

Share:

lunedì 17 giugno 2013

Ora è di scena il Tenniscommesse!


A pochi giorni dall’inizio di “Wimbledon”, uno dei tornei di tennis più famosi, il Dailymail pubblica un’inchiesta scottante sul fenomeno del tenniscommesse:”In top 50 c'è chi fa compravendita di partite, dove girano parecchie scommesse e anche Wimbledon è a rischio”. Ci sarebbero una dozzina di tennisti fra i primi 50 al mondo sospettati di truccare le partite dagli esperti del settore. La tendenza è quella di pescare pesci piccoli, evitando problemi più grandi con giocatori più famosi. Infatti, nei giorni scorsi nella rete è finito proprio qualche pesce piccolo. Il tennista olandese Yannick Ebbinghaus, numero 1158 del ranking mondiale, è stato sospeso per 6 mesi e dovrà pagare 10.000 dollari di multa e per l’accusa di aver scommesso su ben 67 incontri tra il maggio 2012 e il febbraio 2013. Data la giovane età dell'atleta, di soli 23 anni, si parla già di una possibile riduzione a tre mesi. Solo qualche giorno fa anche un altro tennista era stato colpito da un provvedimento disciplinare. Il tennista russo Sergei Krotiouk (numero 789 del ranking mondiale) è stato radiato a vita e multato per 60 mila dollari per match truccati. Quest’ultima è stata la terza radiazione nel mondo del tennis, dopo Daniel Koellerer e David Savic per violazione al regolamento anti-corruzione che impedisce a giocatori e tesserati di combinare in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo l'esito di un match.

Share:

sabato 15 giugno 2013

Intervista a Loris Borgese, fondatore di Betplanning!


Con grande piacere, raccogliamo le voci di protagonisti italiani nell’ambito del betting exchange italiano. Loris Borgese, fondatore di Betplanning, è sicuramente uno di questi. La sua web application ha un enorme potenziale di crescita e sarà tra gli strumenti più utilizzati dai betting traders italiani non appena lo scambio scommesse sarà utilizzabile legalmente anche in Italia. Una chiacchierata a 360° sul progetto, sulle potenzialità future e sulle caratteristiche del punta e banca in Italia. Buona lettura!

Betting Trader:”Descrivi il progetto "Betplanning". Come è nato? Quali sono gli obiettivi?”
Loris Borgese:”Betplanning nasce come progetto di ricerca volto alla pianificazione delle scommesse sportive e all'analisi del rischio. A tale scopo offre tecnologie e metodologie innovative di supporto al gaming online per cui, attraverso l'accesso al sito web, l'utenza avrà a disposizione nuovi strumenti di gestione e calcolo delle proprie scelte di gioco. Caratteristica principale del progetto è la possibilità di inserire un piano di gioco che, mettendo in relazione le scelte dello scommettitore, permette di valutare eventuali surebets (scommesse sicure).
Tra le principali funzionalita' vi sono l'inserimento di scommesse di copertura volte al calcolo delle surebets, la visualizzazione simultanea delle scommesse inserite e l'analisi istantanea del rischio ad esse associato, procedure che permettono la gestione e l'aggiornamento dei propri conti gioco, l'accesso alle statistiche pronostici, l'integrazione con il nuovo metodo di gioco denominato Betting Exchange di prossima regolamentazione in Italia.
Non e' una piattaforma in cui scommettere quindi, ma un software di pianificazione che mira ad analizzare e valutare le scelte di gioco rendendo l'utente consapevole del rischio delle proprie azioni. I risultati ottenibili attraverso l'utilizzo di Betplanning, come l'acquisizione della consapevolezza e della completa padronanza del proprio gioco, sono aspetti da non sottovalutare considerando gli allarmanti dati relativi al fenomeno della ludopatia in Italia.
Noi desideriamo offrire un valido aiuto allo scommettitore rendendo disponibile, gratuitamente, un software utile a non buttare via i propri soldi.”

Betting Trader:”Quali sono i progetti per il futuro? Sono in programma nuove implementazioni?”
Loris Borgese:”Betplanning è un lavoro in continua evoluzione che si propone di soddisfare al meglio le esigenze dello scommettitore, accompagnandolo il più possibile nelle diverse fasi di cui si compone il suo gioco. Proprio per questo, attualmente, sono in fase di sviluppo nuovi servizi/strumenti tra i quali l'implementazione delle statistiche dei campionati di calcio che permetteranno il calcolo del Valuebet.
Pertanto, collegandosi al nostro sito, l'utente avrà a disposizione sia informazioni che mezzi tecnici per pianificare il suo gioco nel modo più produttivo.”

Betting Trader:”In futuro, esisteranno delle funzionalità premium, riservate cioè esclusivamente ai sottoscrittori di un "abbonamento a pagamento"?"
Loris Borgese:”Betplanning è un progetto del tutto gratuito e, per quanto possibile, noi intendiamo mantenere invariata nel tempo la nostra politica.
Ad oggi l'applicativo e' autofinanziato, ma speriamo, alla luce di eventuali accordi di tipo ADV con aziende terze, di ammortizzare le spese e di finanziare la realizzazione di nuove e potenti features.”

Betting Trader:”Cosa pensi delle caratteristiche del betting exchange in Italia? La liquidità nazionale rappresenterà un freno?”
Loris Borgese:”Seppure la scelta di vincolare il betting exchange alla sola liquidità nazionale rappresenti certamente un limite alle potenzialità del sistema di gioco, noi confidiamo nel fatto che, grazie anche all'utilizzo del nostro applicativo, gli scommettitori italiani possano apprendere il nuovo metodo del "Punta e Banca" e scoprire gli eventuali rischi e/o opportunità di gioco che questo offre, dando vita così ad una corposa comunità di betting traders.”

Betting Trader:”Credi che sarà possibile operare dall'Italia legalmente sulle piattaforme di betting exchange entro fine 2013?”
Loris Borgese:”Attendiamo con fiducia la legalizzazione del betting exchange prevista a breve nel nostro paese, in quanto riteniamo che sia sempre preferibile regolamentare con leggi certe piuttosto che arricchire gli altri paesi attraverso eventuali comportamenti illeciti dei traders made in italy.”

Betting Trader:”Un saluto finale a tutta la comunità di betting traders italiani.”
Loris Borgese:”Come già descritto, il nostro progetto è un cantiere sempre aperto in cui tantissimo lavoro è già stato fatto, ma tanto altro è ancora da fare, pertanto vi invitiamo tutti a tenervi aggiornati sull'evoluzione del software.
Restiamo sempre disponibili a ricevere vostri suggerimenti e/o consigli e inviamo a tutti voi un
grande in bocca al lupo e ...buona pianificazione!”

Share:

venerdì 14 giugno 2013

Paddy Power bluffato da Tevez?


Tutto è iniziato la settimana scorsa quando sul blog ufficiale di Paddy Power è uscita la notizia bomba:“Tevez è un giocatore della Juventus a tutti gli effetti […] l’Apache argentino non sembrava intenzionato a rinnovare il contratto con i citizens, anche se Ferran Soriano ed il ds Txiki Begiristain le stavano provando tutte; a quel punto, c’era il rischio vero di perderlo oppure che il costo dell’attaccante lievitasse incondizionatamente, cosa che la Juve non voleva che succedesse. L’offerta dei bianconeri accontenta tutti: in primis il Manchester City che altrimenti avrebbe visto partire Carlos a prametro zero a Gennaio e soprattutto il giocatore che è entusiasta di misurarsi nella serie A italiana.”
Notizia ritenuta dal bookmaker irlandese praticamente sicura, tanto che ha deciso di pagare in Inghilterra in anticipo le scommesse, in gergo si parla di  early pay out.
Già stavano festeggiando i tifosi juventini che oggi è arrivata una notizia, si legge dal sito dell’Agicos: “Svolta nel caso Carlos Tevez. La Juventus, attraverso le parole del proprio uomo-mercato Giuseppe Marotta fa sapere che la società bianconera non parteciperà ad aste per l' "Apache" del Manchester City ed il Milan, forte del legame tra Galliani e l'entourage di Tevez, è pronto a portare a casa l'attaccante argentino. Le ultime novità nella trattativa-Tevez hanno spinto i bookmaker ad eliminare la Juventus dalla corsa all'ex idolo del Corinthians facendo crollare a 2.25 la quota relativa al passaggio di Tevez al Milan”
Quindi, da quando era data per certa la cessione si è passati ad eliminare la Juventus dalla corsa?!
Ora si attende qualche comunicazione da parte di Paddy Power, ma comunque andrà, sarà stata una bella pubblicità per il noto bookmaker. Come dice qualcuno: nel bene o nel male, l'importante è che se ne parli...
Share:

giovedì 13 giugno 2013

Calcioscommesse, il 4 luglio il via al processo.


Con un comunicato ufficiale sul proprio sito ufficiale, la FIGC ha comunicato che la Commissione Nazionale Disciplinare presieduta dall’avvocato Artico, si riunirà giovedì 4 luglio alle ore 11.30, in relazione all’inchiesta sul filone Bari-bis del calcioscommesse. Il dibattimento, che proseguirà anche nella giornata di venerdì 5 luglio, riguarda 33 tesserati e un club, deferiti dalla Procura Federale lo scorso 6 giugno. Inoltre, è stato specificato che la sede dell’incontro verrà successivamente comunicata.
Ricordiamo i provvedimenti nel dettaglio:
In merito alla gara Bari-Treviso dell’11 maggio 2008 sono stati deferiti 11 tesserati (Belmonte, Bonanni, Esposito, Ganci, Gillet, Lanzafame, Rajcic, Santoruvo, Spadavecchia, Strambelli e Pianu) “per avere posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato” e altri 8 (Cavalli, Donda, Galasso, Gazzi, Ladino, Marchese, Masiello A., Stellini) per omessa denuncia.
In relazione alla gara Salernitana-Bari del 23 maggio 2009 sono stati deferiti 19 tesserati (Esposito, Stellini, Santoni, Masiello A., Lanzafame, Gillet, De Vezze, Guberti, Kutuzov, Parisi, Galasso, Bonomi, Caputo, Colombo, Bianco, Edusei, Fusco, Ganci, D’Angelo) “per avere posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato” e 2 (Gazzi e Barreto) per omessa denuncia. Deferito anche il Bari a titolo di responsabilità oggettiva per gli addebiti contestati ai propri tesserati nelle due gare in oggetto.
Share:

mercoledì 12 giugno 2013

Partite combinate, anche la Turchia sotto osservazione


Tutto il mondo è paese, dice un antico adagio che ha anticipato - senza immaginarlo - uno dei concetti cardine della globalizzazione: la reciproca influenza tra i Paesi. Il problema, semmai, si pone quando i Paesi si scambiano soprattutto i difetti, sia in politica che in economia. Lo sport - e il calcio in primis - non è esente da questi influssi.
L’Uefa avrebbe tenuto sotto osservazione molte partite del campionato turco, in particolare quelle che vedevano coinvolte il Besiktas e il Fenerbahce, due delle tre squadre più famose e premiate di Turchia. L’Ispettorato Disciplinare dell’Uefa avrebbe consegnato i rapporti all’Organo di Controllo e Disciplina della Federazione europea. Sotto osservazione vi sarebbero varie partite di campionato, e addirittura anche la finale di Coppa di Turchia del 2011. I due club rischiano grosso, sia in ambito nazionale che in ambito internazionale (è possibile l’esclusione dalle competizioni europee).
I due casi verranno esaminati e discussi il 21 e 22 giugno.
Share:

martedì 11 giugno 2013

Betfair partner della Tasmanian Summer Racing Carnival


Continua il grande impegno del colosso del betting exchange in favore dell’ippica. Betfair Australia, infatti, ha siglato un contratto triennale con la Tasmanian Summer Racing Carnival, uno dei più importanti eventi legati all’ippica in Australia che si svolge solitamente tra gennaio e fabbraio di ogni anno. L’accordo prevede il collegamento del brand Betfair al nome della competizione che diventerà dunque Betfair Tasmanian Summer Racing Carnival. In Tasmania Betfair ha ottenuto la licenza nel febbraio 2006 e oggi può vantare oltre 110 dipendenti che lavorano nella capitale, Hobart. Grande soddisfazione sia per Giles Thompson, Chief Executive Officer di Betfair Australia, sia per Brian Speers, presidente di Tas Racing. Quest’ultimo ha dichiarato:”Betfair è ovviamente un’organizzazione internazionale di alto profilo e siamo lieti di aver stretto una partnership”.
Share:

lunedì 10 giugno 2013

Cosa fa Floyd Mayweather quando non boxa?

Semplice, scommette! Mayweather, uno dei più forti pugili in circolazione mentre si allena e prepara il grande match che mette in gioco il titolo mondiale dei superwelter contro il messicano Alvarez, si diverte a scommettere sul basket. Il pugile avrebbe puntato in totale su diversi bookmakers quasi sei milioni di dollari sulla vittoria dei Miami Heat nell'ultima gara della finale di Eastern Conference ai play off Nba.
Ma non si è fermato qui, Vegas Gambling Steam, un account Twitter che riporta tutti i flussi di giocate sui principali eventi sportivi, ha riportato che il pugile abbia giù puntato sulla vittoria di San Antonio puntando 2.2 milioni di dollari.
Il pugile non è nuovo a queste scommesse e sembra che ama condividere sui social network i biglietti con altre vincite milionarie.
Share:

domenica 9 giugno 2013

Calciatore del Tottenham sospeso per scommesse.


Andros Townsend, esterno del Tottenham, ha ricevuto 4 mesi di sospensione dalla Football Association (FA) per aver effettuato scommesse su partite di calcio. Chiariamolo subito: non è accusato di aver scommesso o condizionato su partite in cui lui giocava, però il regolamento della FA non consente ad un tesserato di scommettere su eventi sportivi.
La sospensione non avrà ripercussioni gravi sulla carriera del ventunenne calciatore inglese, considerato una promessa del calcio britannico: 3 mesi sui 4 totali di sospensione scatteranno solo se, entro il 1° Luglio 2016, Towensend dovesse ricadere nella tentazione di scommettere. Ovviamente, Townsend ha accettato la condanna e non ha intenzione di presentare ricorso in appello.
L’unica conseguenza di questa sospensione, quindi, è l’estromissione del laterale del Tottenham dalla rosa della Under 21, impegnata in questi giorni (e con scarsi risultati, visto che è già stata eliminata) nel campionato europeo di categoria che si sta disputando in Israele. Al suo posto, Stuart “Psyco” Pearce, ct dell’Inghilterra U21 e indimenticato terzino delle White Shirts, ha convocato il calciatore del Birmingham Nathan Redmond.

Share:

sabato 8 giugno 2013

Il match fixing sbarca al Festival dell’economia di Trento.


Il tema del match fixing viene trattato quasi quotidianamente sui media. Ad occuparsene stavolta, però, c’è il Festival dell’Economia organizzato a Trento. A coordinare il dibattito Fausto Panunzi, professore di economia politica alla Bocconi di Milano. 2 i relatori: Feltes Thomas e David Forrest. Il primo è un professore universitario in Germania, il secondo è professore di economia alla Salford Business School, oltre che essere un consulente per la UK Gambling Commission. Anche qui, con dispiacere, occorre notare la confusione, già ampiamente “denunciata” dal Blog, tra i termini “Calcioscommesse” e “Match Fixing”. Addirittura nella parte introduttiva si parla di “calcioscommesse” anche in riferimento ad alcuni atti di corruzione avvenuti...nel cricket!
David Forrest, invece, nel suo intervento, ha correttamente diviso i due aspetti, sottolineando il fatto che avrebbe parlato solo del filone relativo alle scommesse in relazione allo sport.
Il video, comunque, dell’interessante dibattito è disponibile cliccando QUI. Buona visione!
Share:

venerdì 7 giugno 2013

Il Bari trema: deferito per responsabilità oggettiva


E' giunta l'ora del giudizio. La procura federale della FIGC  ha deferito il Bari per responsabilità oggettiva e con l’aggravante dell’illecito sportivo per le presunte combine avvenute durante le partite Bari-Treviso giocata nel maggio 2008 e finita col risultato di 0-1) e Salernitana-Bari (disputata a maggio del 2009, quando i galletti erano già promossi in Serie A e i campani erano in piena lotta per non retrocedere, con finale di 3-2).
Per Bari-Treviso deferiti 11 giocatori per illecito sportivo e 8 per omessa denuncia, per Salernitana-Bari 18 deferimenti per illecito sportivo e 2 per omessa denuncia.  Per illecito sportivo sono stati rinviati al giudizio della Disciplinare: Belmonte, Bianco, Bonanni, Bonomi, Caputo, Colombo, De Vezze, D’Angelo, Edusei, Esposito, Fusco, Galasso, Ganci, Gillet, Guberti, Kutuzov, Lanzafame, Andrea Masiello, Parisi, Spadavecchia, Rajcic, Santoni, Santoruvo, Stellini, Strambelli e Pianu.
Per omessa denuncia invece sono stati rinviati a giudizio Barreto (che attualmente è al Torino), Cavalli, Donda, Gazzi, Ladino e Marchese.
La posizione di Andrea Rannocchia è stata invece archiviata.
Share:

giovedì 6 giugno 2013

Matched Betting, la strategia più amata dagli studenti



Le tasse universitarie sono alte, e i soldi che le famiglie passano spesso non bastano. Gli studenti, nel fiore degli anni, hanno quindi bisogno di un’altra entrata economica. Il film “21” parlò di una storia vera: studenti che nei week end si recavano a Las Vegas e, in base a calcoli matematici e a segni particolari, riuscivano a vincere ingenti somme di denaro col Blackjack.

Owen Burek in un post pubblicato sull’Huffington Post (non la versione italiana, of course), ha raccontato il fenomeno del momento: il Matched Betting. Chiamato anche Double Betting, segue un po’ la stessa filosofia sfruttata nel blackjack, anche se è una strategia che si riferisce alle scommesse sportive. In pratica si tratta di sfruttare tutte le offerte di scommesse gratuite che ciclicamente i vari bookmakers lanciano. In genere, però, questi bookies chiedono prima che l’utente faccia una giocata con soldi suoi, per poi avere diritto ad una scommessa gratuita.

Il concetto che sta alla base del Matched Betting è il seguente: ottimizzare al massimo la perdita della prima scommessa (quella fatta coi soldi propri) effettuando una puntata (back) sul bookmaker ed una bancata (lay) su un sito di betting exchange. Ciò consente all’utente di avere diritto alla scommessa gratuita. A seguito di un calcolo matematico relativamente semplice, è possibile stabilire l’entità della bancata per avere una vincita sicura (sure).

Facciamo un esempio: l’utente effettua una scommessa con propri soldi (facciamo 50 euro) sulla vittoria della Juve; ovviamente, deve considerare la possibilità che ciò non accada, e quindi dovrà bancare la Juve su un sito di betting exchange cercando di ridurre al massimo la perdita sicura (mettiamo che perde sicuramente 2 euro, sia che la Juve vinca o perda). Questa scommessa gli darà il diritto di effettuare una scommessa gratuita (ad esempio di 10 euro), che egli punterà sul Napoli partendo quindi da un attivo di 8 euro (10 - 2).

Per vincere matematicamente, basterà bancare il Napoli per ottenere una vittoria sicura (ad esempio, 4 euro).
Difficile? Forse più a dirsi che a farsi. Certo è che questi studentelli se le inventano tutte! Si applicassero nello studio come si applicano nelle scommesse o nei casinò, la collettività se ne gioverebbe!
Share:

mercoledì 5 giugno 2013

Calcioscommesse, Abete:”Deferimenti in arrivo a giorni”


Emergono novità sul fronte calcioscommesse in Italia, in particolare riguardo il filone barese. Con calma, come da tradizione. Secondo Abete, presidente della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), “per i deferimenti siamo al fotofinish”. La data non si saprebbe con certezza e precisione poichè “non è una titolarità in capo alla Federazione, bensì alla Procura Federale. Ma da quel che risulta, è questione di giorni”. Le dichiarazioni sono state rilasciate a margine del Consiglio Federale.

Share:

martedì 4 giugno 2013

Martin Cruddace lascia Betfair


Il group director of corporate and legal affairs di Betfair, Martin Cruddace, lascerà il suo incarico in autunno, precisamente a settembre. I ruoli esecutivi verranno lasciati già al termine di questo mese.
Dal 2004, anno del suo ingresso nell'azienda leader mondiale del betting exchange, ha svolto un lavoro immenso. Ha concluso in maniera positiva la lunga battaglia legale contro William Hill e ha trascinato Betfair in mercati appena regolamentati come l’Italia e la Spagna. La decisione per il suo futuro professionale la prenderà entro l’estate. Intanto, non si è fatta attendere la reazione del Chief Executive di Betfair, Breon Corcoran:”Martin ha dato un contributo fondamentale allo sviluppo di Betfair nel corso degli ultimi nove anni. Ha deciso che è il momento giusto per dimettersi. Gli auguro il meglio per il suo futuro professionale.”
Share:

lunedì 3 giugno 2013

Inchiesta calcio-scommesse sul Siracusa? L'ex dirigenza smentisce.


Alcuni siti riportano una notizia che potrebbe scuotere ancora una volta il mondo del calcio. Sembra che il procuratore di Siracusa Antonio Nicastro abbia avviato un'inchiesta su un giro di scommesse che coinvolgerebbe alcuni giocatori che hanno giocato l'anno scorso nella squadra, appunto, del Siracusa. Gli investigatori avrebbero tra le mani, oltre che la partita Barletta-Siracusa finita 3-2 per i pugliesi, anche la semifinale play-off giocata in Sicilia contro la Virtus Lanciano e terminata con una vittoria di quest'ultima 2-1.
Pronta la risposta dei dirigenti del Siracusa che respingono le accuse e negano l'esistenza di questa indagine.


Di seguito il comunicato stampa integrale della ex-dirigenza aretusea:

"Luigi Salvoldi e Marco Mauceri, in qualità di Presidente e Vice dell'U.S. Siracusa Srl, comunicano che, preso atto dei recenti articoli di stampa "su un giro di calcio – scommesse che sarebbe ruotato attorno all'U.S. Siracusa" sul quale starebbe indagando la Procura di Siracusa, hanno conferito agli Avvocati del Foro di Siracusa Dario Spatafora e Paolo Giuliano (il quale tutelerà anche i propri interessi in qualità di ex D.G. della detta U.S.) l'incarico di attivare le procedure di Legge (art. 335, comma 3, C. p. p.) al fine di verificare la fondatezza delle gravi affermazioni contenute nei suddetti articoli. Rendono noto altresì che, in seguito a verifica effettuata come da mandato, l'U.S. Siracusa, nelle persone dei suddetti dirigenti, non risulta mai iscritto nel registro degli indagati per cui gli stessi agiranno immediatamente presso tutte le sedi giurisdizionali competenti, penali e civili, per l'individuazione e persecuzione di tutti i reati eventualmente commessi in conseguenza della pubblicazione di ogni articolo diffamatorio e della distorta diffusione della notizia su emittenti TV e quotidiani on line, nonché per ottenere il risarcimento di tutti i danni subiti.

Colgono l'occasione per esternare comunque piena fiducia e rispetto per il lavoro di chi, per l'Ufficio che ricopre, è chiamato a svolgere tutte le dovute indagini, anche e soprattutto nell'interesse dell'U.S. Siracusa, conseguenti alla segnalazione di qualunque notizia di reato, più o meno attendibile, e nel contempo invitano gli organi di stampa interessati ad adoperare lo strumento dell'informazione con maggior senso di responsabilità e professionalità, soprattutto quando si verte su un argomento di ampia rilevanza sociale quale il calcio e, segnatamente, su un tema molto delicato quale il calcio-scommesse: una cosa è infatti la legittima critica sull'operato di chi ha diretto, con alterne fortune, sacrifici economici, pregi e difetti (peraltro più volte riconosciuti), la squadra più importante della Città, altro è sbattere in prima pagina la notizia sperando di affibbiarla al presunto Mostro, attivando con estrema leggerezza la relativa macchina del fango mediatico! La critica si può accettare; la superficialità e la malizia con cui vengono preparati e conditi certi articoli e servizi giornalistici non possono più essere tollerati".

Share:

domenica 2 giugno 2013

Le tue domande a... Loris Borgese (Betplanning)


Negli ultimi tempi, abbiamo focalizzato la nostra attenzione verso un progetto made in Italy nato come supporto ai betting traders e agli scommettitori tradizionali: Betplanning.
Oggi, grazie alla disponibilità dell’ideatore del progetto Loris Borgese, tutti gli appassionati hanno la possibilità di porre domande, fornire opinioni, critiche e suggerimenti alla web-application. Tutti i commenti che fornirete al progetto saranno rigirati direttamente all’ideatore di Betplanning. Un’ intervista democratica, dove ognuno potrà far sentire la propria voce.

Come fare
-Link al software: Betplanning.
-Le domande, le critiche, le richieste e qualsiasi parere è possibile esprimerle sia sul Blog, attraverso i commenti, sia sulla nostra fanpage di Facebook.


-Saranno rigirate a Loris Borgese tutte le opinioni pervenute entro giovedì 6 alle 14.

Share:

sabato 1 giugno 2013

Partite truccate, la Liga ancora nella bufera


In uno degli ultimi post sulle partite truccate, avevamo parlato della presunta combine della partita tra Levante e Deportivo La Coruna, vinta dai galiziani per 4 a 0.
Ancora il Levante è al centro dei sospetti di partite “aggiustate”: secondo il famoso quotidiano sportivo Marca, un calciatore, che ha preferito mantenere l’anonimato, avrebbe detto che il pareggio 0-0 contro il Levante sarebbe stato deciso prima della partita. “Il nostro allenatore ci ha detto: se segnano prima loro, poi segneremo noi; se invece facciamo gol prima noi, dopo loro pareggeranno; se all’85esimo stiamo ancora 0 a 0, stiamo lì buoni”. Secondo l’anonimo calciatore, tutti sono al corrente di questo e di altri episodi, ma nessuno va dalla Polizia a denunciare il tutto.
Da notare che il Levante ha pareggiato tre volte 0 a 0 in questo campionato ormai agli sgoccioli (manca l’ultima giornata, e il Barcellona potrebbe raggiungere quota 100 punti): contro Siviglia, Getafe e Real Saragoza.
Come vengono combinate le partite? Secondo l’anonimo informatore, sono gli ex calciatori che contattano i calciatori ancora in carriera e che combinano le partite. E gli allenatori? Vivono nel terrore, perchè spesso non sanno se schierare o meno un calciatore che potrebbe essere sospettato di essersi venduto la partita.

Share:

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange