#AskPinnacle, le domande più interessanti.


Qualche giorno fa su Twitter abbiamo assistito ad una iniziativa molto positiva ideata da Pinnacle. Attraverso l’hashtag #AskPinnacle, gli scommettitori e i betting traders hanno avuto la possibilità di porre delle domande all’Head of Sportsbook della stessa società che per qualche ora si è “impossessato” dell’account @PinnacleSports. Domande possibili sui seguenti argomenti: sportsbook, betting, teorie e strategie sul betting, operazioni di trading, gestione del rischio e mercati. Un’opportunità davvero significativa, che garantisce un confronto diretto con l’uomo che gli utenti di Pinnacle stanno cercando di battere. Tra le numerose domande che sono pervenute, ne abbiamo selezionate alcune particolarmente significative. Eccole:


Domanda molto interessante, riguardo i fattori che regolano le quote. In sostanza: quali sono i criteri che usano i quotisti per stabilire una determinata quota? La risposta: si tratta di un mix. Analisi legata a informazioni di mercato, analisi dati statistiche. Presente inoltre, l’elemento umano, basato su input soggettivi. Nessuna statistica potrà mai scalzare un buon intuito.


Dopo le incessanti domande riguardo il betting exchange, l’Head of Sportsbook è stato costretto a replicare con una risposta generale, volta a rimarcare la (presunta?) superiorità dei bookmakers tradizionali nei confronti delle piattaforme di betting exchange. Uno scontro che abbiamo assaporato in questi mesi anche in Italia.




Questa domanda invece riguarda il comportamento di Pinnacle nei confronti di un ipotetico scommettitore in grado di guadagnare 300.000 sterline al mese. L’HoS di Pinnacle ha garantito che non c’è alcun piano preventivo per bloccare fenomeni del genere. Aggiungendo, inoltre, che alcuni loro utenti guadagnano anche cifre superiori.


Infine, un’opinione sulla premium charge applicata da Betfair. L’HoS di Pinnacle ha dichiarato di apprezzare molto questa iniziativa del leader mondiale del betting exchange.

PS: non perdere i tweets di Betting Trader su Twitter!

Commenti