La Spagna vuole riaprire ai “.com”


Il nuovo presidente del DGOJ (l’equivalente spagnolo della nostra AAMS/ADM) Carlos Hernandez, che ha da poco sostituito Enrique Alejo, ha dichiarato l’intenzione della Spagna di consentire nuovamente agli utenti di connettersi legalmente ai siti “.com”, riaprendo quindi le porte anche al betting exchange. Hernandez ha anche indicato la strada, dicendo che gli esempi da seguire sono la Danimarca e la Gran Bretagna, in cui una maggiore liberalizzazione del gioco si accompagna ad una lunga serie di tutele per i consumatori, con la non poco importante prospettiva di togliere parecchio terreno sotto i piedi del gioco non legale. Perchè i dati parlano chiaro: ovunque c’è stata una liberalizzazione controllata e garantita dell’offerta di gioco legale, i proventi per la “Betting Maphia” si sono ridotti drasticamente.
Non possiamo che applaudire a questa idea, che dovrebbe realizzarsi nel primo semestre del 2014. Bisogna solo approfondire il tema delle tutele e delle garanzie, oltre al sempre spinoso argomento della tassazione.

Commenti