Migrazione da betfair.com al .it: nessun trasferimento dei punti?

Nel post di ieri vi abbiamo raccontato di un’indiscrezione circa un bonus speciale riservato per coloro che già hanno l’account sulla piattaforma di betting exchange betfair.com e che vogliono effettuare la migrazione sul .it.

Oggi invece parleremo di un altro importante fattore: i punti Betfair. Innanzittutto, spieghiamo cosa sono e a cosa servono per tutti coloro che non operano sul .com.
I punti Betfair, sono semplicemente dei punti che si ottengono ogni volta che si effettua una scommessa su betfair.com. Occorre precisare che i punti sono calcolati sulla base dei profitti e delle perdite registrate in tutti i mercati. Si guadagna 1 punto ogni 10 pence di commissione (nel caso di vincite nette) o commissione implicita (nel caso di una perdita netta).

E vabbè, Betting Trè, e qual è la differenza con quelli del latte?

Nessuna. Il meccanismo è lo stesso. Più scommetti, più ottieni sconti sulle commissioni. Allo stesso modo più ti ammazzi di tazzoni di latte, più potrai vincere premi. Ci sono solo due piccole differenze. La prima riguarda la sostanza dei punti, che non sono cartacei come quelli del latte, ma bensì virtuali. Non servono, dunque, le forbici e la colla.
E la seconda differenza invece riguarda l’impossibilità di vincere batterie di pentole in acciaio inox.

Per i neofiti del betting exchange, occorre sottolineare il meccanismo delle commissioni applicate da betfair: l’azienda applica una commissione sulle vincite nette in un mercato. Dunque, al contrario dei bookmakers tradizionali, la società non guadagna sulle vostre perdite.

Fatta questa precisazione, nell’immagine in basso vi proponiamo lo schema realizzato direttamente da betfair per l’applicazione dei tassi di sconto.



Betting Trè, ma se stanno per cacciare i residenti in Italia dal .com, a noi che ce frega dei punti?

Qui bisogna passare alla nota dolente di questo post. A quanto ci risulta, i punti Betfair non saranno in alcun modo trasferiti sul .it. Un motivo in più per “risarcire” con un sostanzioso bonus gli aficionados del .com.

Commenti