Entra anche tu nella rivoluzione del Betting Exchange

Se non hai ancora aperto un conto fallo subito, e segui il nostro blog per imparare ad operare nel Betting Exchange sia da scommettitore evoluto che da Sport Trader - BettingTraderBlog.com.

sabato 31 maggio 2014

Bonus di Betfair su Italia-Irlanda!

Stasera l'Italia scende in campo per la prima delle tre amichevoli di avvicinamento ai Mondiali. Avversaria di turno, l'Irlanda. La partita si disputerà sul campo londinese di Craven Cottage (casa del Fulham). Sarà sicuramente un match importante, poichè sarà l'ultimo test contro un avversario prima delle convocazioni, previste per il 2 giugno. Dunque, la formazione che metterà in campo Prandelli sarà del tutto inedita, con Rossi-Immobile coppia d'attacco. Nonostante tutto questo, i bookmakers danno fiducia agli azzurri. Lo Sportsbook di Betfair banca gli azzurri a 1.53, il pareggio a 4 e la vittoria degli irlandesi a 6.5.

Per quanto riguarda i precedenti, sono ben 12 tra le 2 squadre. Il bilancio vede nettamente in vantaggio gli azzurri, con 8 affermazioni, 2 pareggi e 2 sconfitte. Il bonus speciale previsto da Betfair per l'evento, prevede un Free Spins. Piazzando una scommessa di almeno 10€ sul risultato esatto del match (solo sullo Sportsbook in prematch), si otterrà 5€ di bonus da utilizzare nel Casinò. Indipendentemente dall'esito della scommessa effettuata. L'iniziativa è valida solo per gli utenti già registrati. Dunque, se volete approfittarne, iscrivetevi qui!
Share:

Scommesse live sul tennis: fattori da considerare

Tennista
(Credit Photo)
Vi piacerebbe scommettere live sul tennis? Allora non potete perdervi questo post.
Negli ultimi anni, i bookmaker hanno fatto registrare una crescita vertiginosa delle giocate in live. Quando parliamo di scommesse live, facciamo riferimento alle scommesse che si piazzano durante l’evento, ma non c’è necessità di piazzarle nei primi minuti.

Guardate le prime azioni di gioco di una determinata partita, prendere nota di come i tennisti stiano giocando e pronosticate l’andamento della partita. Intanto, mentre guardate la partita, buttate un occhio all’andamento delle quote aggiornate in tempo reale.

Un altro consiglio è di non avere un piano determinato, ma cercate di essere “oggettivi” in base all’andamento della partita. Ascoltate anche i commentatori dell’incontro, in genere sono persone di esperienza, a volte ex giocatori o allenatori. Sono spesso bravi a individuare le tendenze nei punti e a indicare quali giocatori possono andare in vantaggio nel lungo periodo.

Inoltre, mentre guardate l’andamento delle quote non dimenticate che spesso la linea delle scommesse è spostata verso i giocatori più “popolari” rispetto agli avversari, ciò avviene anche perchè si raccoglie più gioco. Ovviamente, occorre tenere conto anche del tipo di campo: ci sono gli specialisti della terra rossa e chi invece dà il meglio su cemento.

Poi, un altro elemento da non trascurare è il fattore tempo. E’ vero che i migliori sanno giocare in tutte le condizioni climatiche, ma è anche vero che ci sono per esempio tennisti che si trovano a proprio agio anche su campi bagnati.
Un altro elemento da analizzare attentamente è la condizione fisica dell’atleta, che potrebbe portare anche a ritiri durante l’incontro.
Infine, ultimo consiglio che ci sentiamo di darvi è di partire “conservatori” nelle prime scommesse live che fate e, solo dopo aver acquisito esperienza, competenza e fiducia, azzardare un po’ di più.

Share:

venerdì 30 maggio 2014

Come scegliere le partite giuste per il trading prematch

(Credit Photo)
Cari Traders, eccoci ritrovati. Dopo i disservizi di Betfair.it avvenuti ieri, ci auguriamo che la giornata di oggi sia priva di spiacevoli sorprese. C'è qualche rischio di partite biscotto. Non necessariamente comprate o vendute, ma i soliti taciti accordi che fanno ormai parte in maniera stabile del calcio nostrano e non solo. Per tutti gli aggiornamenti di queste partite, vi rimando ai nostri 3 canali social (i link li trovate sulla destra) dove vi aggiorneremo su tutte le notizie che avremo in questo senso.

L'argomento di cui volevo parlarvi oggi è il Trading Prematch sul calcio. Ammetto di essere di parte: preferisco fare trading prima dell'avvio dei match piuttosto che in live. Odio essere sottomesso allo scazzo di un arbitro che fischia un rigore inesistente o alla follia di un calciatore che dà una gomitata all'avversario, lasciando la propria squadra in 10.

Un fattore cruciale per il trading prematch, è rappresentato dalla scelta della partita. L'elemento chiave, è questo: i soldi muovono i mercati. Dunque, si devono cercare partite con una liquidità buona. Questo, è ancora più vero sulla piattaforma Exchange di Betfair.it, dove per le note questioni normative, esiste una liquidità esclusivamente italiana. Le partite che riescono ad ottenere più liquidità, hanno due grandi vantaggi: un numero superiore di movimenti di quota e un mercato con spostamenti di tick più regolari.

Un numero superiore di movimenti di quota, amplia le possibilità di trading. Se una quota resta stabile per troppo tempo, diviene impossibile speculare. Riguardo gli spostamenti di tick più regolari, va ricordato che è proprio la maturità che deriva dalla buona liquidità a garantire che le quote non subiscano variazioni eccessivamente inattese. Al contrario, in un mercato con liquidità bassa o nulla, avremo un intensificarsi di movimenti anomali e fluttuazioni eccessive. 

Dunque, fate grande attenzione ad alcuni fattori che generalmente riescono a catalizzare la liquidità. Ad esempio, la TV. La diretta TV di un evento calcistico (ma non solo) riesce a catalizzare un ventaglio ampio di Traders, compresi quelli che operano in prematch per poi poter agire in live. Il punto è che le persone preferiscono operare su match che possono vedere con tranquillità in TV. Lo streaming online, in particolare su siti poco affidabili e semisconosciuti, non riesce a garantire una buona qualità e affidabilità nel servizio offerto. Un ultimo fattore importante, è rappresentato dalla concomitanza di eventi. La Serie A, se giocata in concomitanza con la serie C (giusto per fare un esempio), riuscirà ad attrarre una notevole mole di liquidità. Di conseguenza, diventerà poco conveniente operare sulle serie inferiori. 

Share:

giovedì 29 maggio 2014

Finlandia-Lituania e i 45 minuti di mercati sospesi di Betfair.


Poco fa, è successo un episodio poco piacevole sulla piattaforma Exchange di Betfair.it. I mercati relativi a Finlandia - Lituania sono stati per 45 minuti inspiegabilmente sospesi, nonostante la partita fosse segnalata regolarmente come in live. Nei secondi 45, invece, abbiamo assistito ad un mercato nullo, inesistente, come potete osservare nell'immagine qui in basso.


Innanzitutto, una premessa: non è nostro compito scoprire di chi sia la responsabilità di questo scempio. Siamo certi che nelle prossime ore si farà il possibile per individuare il problema avuto. Da parte nostra, comunque, abbiamo già inviato alla società la segnalazione.
Ma qui, c'è bisogno di chiarire un aspetto. Qui, nessuno gioca. Betfair è un business. Gli azionisti vogliono profitti, i dipendenti vogliono il salario, noi Traders vogliamo guadagnare. Episodi del genere, minano completamente la fiducia del perno di questo business: l'insieme degli scommettitori. Pensate a chi ha immaginato una strategia d'intervento in live, dopo aver operato prematch... con quale spirito tornerà sulla piattaforma? Allora, se a tutti i limiti normativi che abbiamo ampiamente avuto modo di sottolineare, aggiungiamo anche episodi del genere, allora ci troviamo a malincuore a dover dare ragione a tutti gli scettici del progetto. Ma noi, siamo clementi: nutriamo la convinzione che si sia trattato di un episodio isolato

Share:

mercoledì 28 maggio 2014

Ecco lo spot censurato a Coral.



Cari Traders, il consueto #GnagnaTime, il tanto atteso appuntamento sui nostri canali social con le bellezze di ogni parte del mondo, stavolta si sposta anche sul Blog, per l'incredibile vicenda accaduta al noto bookmaker Coral. Cosa è successo?

L'Advertising Standards Authority (ASA) ha censurato lo spot di Coral, per l'apparente (ma mica tanto) legame creato dal gioco d'azzardo con la seduzione. Coral si è difesa ammettendo di aver fatto uso di un presenza femminile molto attrante (sì, confermiamo) ma di non aver avuto la minima intenzione di legare il gioco d'azzardo al successo sessuale. La donna in sostanza non stava flirtando con gli altri protagonisti dello spot. L'ASA ha ribattuto sottolineando come la donna poneva enfasi sulla sua attrattività femminile (e ce credo (cit.)). Inoltre, anche l'angolazione della telecamera viene ritenuta inequivocabile, poichè dopo un primo stacco sugli stivali, taglia l'inquadratura mostrando la pancia.

La regolamentazione a noi sembra, per usare un eufemismo, eccessivamente restrittiva. Anche perchè nessuna parte "sensibile" del corpo della giovane donna è stato mostrato. La campagna di Coral, comunque, ha avuto un buon riscontro su YouTube, con oltre 10.000 visualizzazioni. Voi che ne pensate? Andava vietato lo spot?

Share:

martedì 27 maggio 2014

#ifamosi80euro di Betfair - Il Video



In queste ore Betfair ha pubblicato sul proprio canale ufficiale di YouTube il video della campagna #ifamosi80euro, svolta a Milano negli ultimi giorni. Un esercito di Betfairiani e Betfairiane ha portato in giro per Milano una enorme banconota simbolica di 80€, per divulgare a tutti il nuovo cospicuo bonus di benvenuto di 80€ (cliccate qui se volete approfittarne!).
La scelta di non pubblicizzare direttamente l'Exchange ma di puntare sul marchio e sull'offerta di benvenuto non è casuale. Infatti, l'azienda vuole aumentare prima la notorietà del marchio e poi promozionare il proprio prodotto simbolo. Comunque staremo a vedere se questa interessante promozione di guerrilla marketing sarà ripetuta in altre città d'Italia, magari in concomitanza con l'inizio dei Mondiali.
Share:

Ecco come migliorare Betfair.it (Parte 3)

Betfair Logo BluSiamo stati tra i pionieri di Betfair Exchange .it. Con il passare dei giorni e il crescere del numero di ore passate ad operare sulla piattaforma, possiamo sempre più suggerire miglioramenti a Betfair Italia. Abbiamo già creato altri post sul tema e oggi vogliamo introdurre un ulteriore elemento. Ma prima, una sintesi rapidissima dei punti chiave da migliorare per Betfair Italia, sul fronte Exchange.

Innanzitutto, è necessario fare adeguate pressioni sulle Istituzioni, per l'introduzione di una liquidità condivisa con altri paesi. Successivamente, si potranno allargare i mercati, inserendo nuove classi d'esito e competizioni. Inoltre, al fine di favorire le operazioni dei traders, è necessario inserire i grafici, utili per verificare l'andamento delle posizioni. Inoltre, riteniamo necessario l'inserimento di Betfair Boost e il miglioramento delle modalità di prelievo, che non consentono al momento di prelevare giocata + vincita.

Il sesto punto che vogliamo inserire, riguarda la funzione "Tieni scommessa", che consentirebbe al sistema di continuare a tenere aperta una posizione prelive anche in live. Facciamo  un esempio per spiegare meglio questo punto. Io, signor Mario Rossi, punto sull'1 della Georgia U19 contro il Cipro U19 (la partita è in programma oggi) in prematch, diciamo verso le 10 del mattino. Il fischio d'inizio è previsto per le ore 16:30. La punta mi viene regolarmente abbinata a quota 1,60. Ora, sono sicuro che la quota scenda. Dunque banco l'1 a quota 1,40, sicuro che la Georgia possa passare presto in vantaggio.

Il punto, è che la bancata, ovviamente non ancora abbinata, verrà annullata dal sistema non appena il match passerà in live. Non esiste alcuna opzione per "tenere la scommessa" automaticamente anche in live. Questo semplice mutamento, consentirebbe ai Traders di operare con maggiore tranquillità e più controllo sull'azione.
Share:

lunedì 26 maggio 2014

A cosa servono tutte queste classi di esito?


Il Mondiale è alle porte. Il più importante evento sportivo dell’anno sta per cominciare. Come sempre accade in occasione di importanti manifestazioni sportive, AAMS ha pubblicato nuove classi di esito, sia antepost che pre-match e live. Tantissime classi di esito, probabilmente anche sfiziose, sicuramente troppe. E’ possibile, tra le altre cose, scommettere: sul miglior o il peggior attacco (o difesa) di ogni girone; sul miglior o peggior attacco (o difesa) di un girone virtuale, creato ad hoc; sul miglior marcatore di un girone; sul momento del torneo in cui una squadra verrà eliminata; sulle confederazioni calcistiche che esprimeranno la squadra campione; sulla classifica interna ad ogni singola confederazione; e tanto, tantissimo altro.

A pro di che? A cosa serve eccedere così tanto nelle classi di esito a disposizione? “Per aumentare l’offerta per gli scommettitori”, è la risposta, banale e scontata, più in voga. In realtà l’offerta per gli scommettitori peggiora qualitativamente: le quote su queste classi di esito saranno molto più basse di quanto realmente valgono, perchè le lavagne dei bookmakers saranno molto conservative, in quanto nessuno vuole rischiare di perdere vagonate di soldi sul numero di gol che l’Iran (la squadra col miglior ranking tra le asiatiche, e il ranking è un parametro fondamentale per determinare la vittoria di una squadra in una di queste classi di esito…) segnerà o subirà; difficilmente il betting exchange su queste classi di esito avrà un mercato formato e con liquidità sufficiente a scommettere.

Quindi torniamo alla domanda iniziale: a cosa servono tutte queste classi di esito? Possibile che non si riesca a capire che il problema del betting e, in particolare, del betting exchange siano la qualità e la liquidità sulle principali scommesse, e non la quantità delle classi di esito offerte?
Scommettere sulla peggior difesa di un girone virtuale non è una cosa da scommettitori professionisti, e nemmeno da semplici amanti delle scommesse. E’ una cosa da slottari, da giocatori del lotto.
Le scommesse sono un’altra cosa.

Share:

domenica 25 maggio 2014

Come puntare cifre inferiori ai 2€ su Betfair Exchange?


Oggi vi presentiamo un metodo semplice ed efficace per scommettere cifre inferiori ai 2€ su Betfair Exchange. Come sapete, il minimo ufficiale della piattaforma per puntare è 2€, ma oggi vi mostreremo un piccolo metodo per scommettere cifre inferiori a 2€, ma sempre multipli di 0,50€ (dunque: 0,50€, 1€, 1,5€).

Il primo passo da fare, è effettuare l'accesso a Betfair Exchange, fare il login e collegarsi al mercato desiderato. Noi ci colleghiamo al mercato "esito finale", della partita Crotone-Trapani, sfida peraltro decisiva in ottica Play Off per il campionato cadetto. Decidiamo di puntare 2€ sull'1 del Crotone, ad una quota molto alta. In questo caso facciamo 5.2. L'obiettivo è non farla abbinare.


E infatti, ci riusciamo.


Adesso, alziamo la puntata a 2,50€, poichè il nostro intento è scommettere solo 0,50€. In pratica, il sistema gestirà in maniera separata l'aggiornamento. Così avremo una scommessa da 2€ e una da 0,50€.


Adesso, dobbiamo cancellare la scommessa singola di 2€ e lasciare che rimanga solo la puntata di 0,50€.


Ora, non ci resta altro che impostare una quota potenzialmente abbinabile, dunque ad una quota congrua. 


Il risultato finale, sarà questo. Ora, forza Crotone! :-D 







Share:

sabato 24 maggio 2014

Betfair, bonus speciale in occasione di Real Madrid-Atletico!


Stasera ci aspetta una serata speciale: il primo derby madrileno in una finale di Champion's League! I quotisti danno il Real di Carletto Ancelotti nettamente favorita, con quota intorno a 1,9. Situazione leggermente diversa sul fronte Exchange, con l'1 del Real Madrid dato (nel momento in cui scriviamo) a 2.1 su Betfair Exchange e 2.05 su Betflag Exchange, ovviamente sempre favorita.
Betfair, in occasione di questa partita speciale, ha ampliato il tradizionale Cashback Extra, fornendo agli utenti 5 possibilità di scelta. Se l'avvenimento da voi scelto si realizza, allora riceverete un bonus fino a 25€ in caso di scommessa perdente nei mercati "Risultati finali" o "Parziale/Finale" o "Risultato Esatto Primo Tempo". Per partecipare alla promozione, occorre essere registrati. Create l'account qui! ;-)
Share:

venerdì 23 maggio 2014

Betfair, ecco il Cash Out su tennis e basket.

Da ieri, Betfair ha implementato definitivamente una delle sue novità più importanti, ossia il Cash Out, sia sul Basket sia sul Tennis in modalità live. Abbiamo dedicato un post specifico alla spiegazione di questa caratteristica esclusiva di Betfair e vi consigliamo di leggerlo nel caso non conosciate il funzionamento di questa modalità. Già in precedenza, la società aveva esteso la novità su un numero crescente di eventi calcistici. Per quanto riguarda la giornata di oggi, ad esempio, il Cash Out è disponibile per i 2 eventi calcistici live della giornata: Steaua - Astra e Vienna - Hartberg.


La novità, dunque, avendo coinvolto Basket e Tennis è disponibile già da oggi sugli eventi live di questi sport. Come possiamo notare dalle immagini, il simbolino giallo caratteristico del Cash Out è disponibile sia su Pistoia - Armani (Basket) sia su Delbonis - Simon (Tennis).





Share:

Betflag, si arricchisce il palinsesto complementare


Betflag continua ad essere scatenata sul fronte del palinsesto complementare. Oltre dunque al palinsesto "classico" con gli eventi definiti da AAMS, la società sarà in grado di proporre anche altri eventi, come la Serie C francese, la Primera B argentina e gli antepost di Lega Pro. Dunque, ci saranno maggiori opportunità di scelta per gli utenti e questo non può che rappresentare un grande vantaggio per tutti gli utenti registrati. Per chi fosse interessato all'offerta di Betflag e ancora non possedesse un account, può crearlo qui e sfruttare la promozione "Mundializio", nata per accogliere l'inizio dell'evento sportivo dell'anno: i mondiali calcistici in Brasile.
Share:

giovedì 22 maggio 2014

Betfair.it: nominato il nuovo country manager.


Anche Betfair.it ha finalmente il suo Country Manager. Si tratta di Claudio Di Zanni, 35 anni, che prenderà il comando della barca. Laurea in ingegneria e MBA presso la Bocconi. Il passato di Di Zanni è ricco di esperienze internazionali, nonostante la giovane età. Accenture, Lehman Brothers e Amazon sono state le sue aziende precedenti. Ha contribuito all'espansione di un prodotto importante come il Kindle sul canale offline in diversi paesi, tra cui Italia, Spagna e Francia.
Di Zanni ha commentato la nomina così:"Il mercato italiano è ritenuto molto importante e Betfair continuerà in futuro ad investire per garantire sempre il miglior prodotto e la miglior esperienza di gioco agli utenti italiani."
Share:

Campagna marketing offline per Betfair Italia

Da qualche giorno, Betfair Italia ha dato una grossa spinta agli investimenti in termini di marketing, sia online, sia offline. L'obiettivo è quello di far decollare l'iniziativa de #ifamosi80euro, tormentone nato parafrasando il premier italiano Renzi. In sostanza, Betfair sta cercando di comunicare che a differenza del governo, l'azienda gli 80€ li darà a tutti, senza alcuna differenza di reddito. Peraltro, in anticipo rispetto al 27 :D La mossa di aumentare gli investimenti nel marketing in questo periodo, non è casuale. Ne abbiamo parlato più volte: i Mondiali 2014 sono fondamentali. Per cui, Betfair ha da un lato cercato di spingere al massimo la promozione online, grazie ai propri canali social. Dall'altro lato, non ha dimenticato l'importanza dell'offline. Ed eccoci dunque alla pubblicità sulla Gazzetta dello Sport (per diversi giorni consecutivi).


Inoltre, oggi è partita una nuova campagna offline, a Milano, in zona Duomo. Presente un'enorme banconota simbolica dal valore di 80€ che sta facendo il giro della città. Ecco le immagini: 




Per seguire tutti gli aggiornamenti sulla campagna, vi consigliamo di seguire i canali social ufficiali di Betfair. Se invece volete approfittare della promozione, vi basta cliccare qui ;-)






Share:

mercoledì 21 maggio 2014

La strategia rivela la tua personalità

Goals Strategy
(Credit Photo)
Uno degli obiettivi di Betting Trader è farvi conoscere le strategie di betting che si possono applicare ai diversi sport e alle diverse situazioni di gioco. Ciò che non abbiamo ancora detto però è che spesso la strategia è frutto non solo di esperienza, ma anche della personalità e del carattere di una persona. Insomma, dimmi che strategia preferisci e ti dirò chi sei.

Alcuni giocatori vogliono assolutamente vincere. Beh, chi è che non vuole vincere? Tutti, ma c’è una tipologia di persone che non può proprio perdere, perché ciò procura realmente un male fisico. Sta proprio male fisicamente. Questa è la tipologia di traders definiti “sensibili”, che preferiscono guadagnare pochissimo, purchè si vinca. Il loro obiettivo è il 100% di vittorie.

Poi c’è la seconda tipologia di giocatori, quelli con una personalità più tranquilla e accettano che la sconfitta possa far parte del gioco. Certo anche per loro sopportare la possibilità di poter avere anche quattro sconfitte di fila è dura, ma il gioco vale la candela. Questi sono gli scommettitori “calmi”. In genere questi traders accettano un rapporto di 6 vittorie su 10. Preferiscono aumentare il rischio, pur di avere benefici maggiori.

Voi invece come reagite di fronte alle sconfitte?

Share:

martedì 20 maggio 2014

Perchè Corcoran è così ottimista?

Corcoran Ceo BetfairNegli ultimi giorni, il Blog ha ospitato più di un commento ostile su Corcoran, l'attuale Ceo di Betfair. A dire la verità, non si tratta di una novità. È da quando c'è stata la scelta definitiva di far migrare i residenti italiani dal .com che questa polemica si è accesa in maniera veemente. Tra i vari commenti che mi hanno colpito, devo dire che ne ho trovato uno in particolare, che mette in risalto l'assoluto ottimismo insensato di Corcoran. Ma perchè è così ottimista, se l'Exchange italiano cresce così a rilento?

Io penso che le parole di Corcoran vadano comprese guardando il suo ruolo. Lui non è solo il Ceo di Betfair. Lui è il Ceo di una società quotata in borsa, che ha diverse centinaia di investitori al suo interno. Le rassicurazioni pubbliche sono la cosa più ovvia che possa fare. Non si trova nella posizione ideale per poter esprimere opinioni libere, oggettive, sulla situazione che sta vivendo Betfair. Insomma, lui rappresenta la società e deve semplicemente cercare di rassicurare tutti.

Inoltre, aggiungerei un altro elemento, riguardo la nostra dimensione nazionale. Penso che sull'Exchange italiano verrà fatto un primo bilancio non prima di aprile 2015, per visionare i progressi del prodotto nell'arco annuale. Inoltre, saranno da valutare anche le conseguenze delle campagne di marketing lanciate dalla società. Vi abbiamo già parlato ampiamente sui nostri canali social (in alto a destra ci sono i link, seguiteci per restare aggiornati su tutto) della nuova campagna di Betfair, denominata "i famosi 80€", per fare il verso agli 80€ promessi dal governo Renzi in busta paga.

Traders, secondo voi quest'ultima mossa di Betfair servirà a lanciare l'Exchange italiano? Sono curioso di conoscere le vostre considerazioni sul tema...
Share:

domenica 18 maggio 2014

Ecco come accedere a Betfair.com

Molte persone vorrebbero riuscire a visualizzare le quote presenti su betfair.com, per poter operare un confronto tra le quote proposte lì e quelle presenti sul .it. Ma come fare per accedere? Tutti sappiamo, che in Italia esiste un blocco AAMS che impedisce a tutti i traders/appassionati/curiosi di poter anche solo accedere ad una delle piattaforme bettistiche più importanti al mondo. In sostanza, tentando di accedere normalmente a betfair.com (senza modificare i DNS), ci apparirà la seguente schermata.

Blocco AAMS

I metodi per aggirare il blocco sono due: modificare i DNS e accedere via TOR. Il primo è un must e online si trovano decine di guide per modificare i propri DNS con i più svariati sistemi operativi. Il secondo, invece, è abbastanza semplice e ve lo spieghiamo di seguito. 

Passo 1
Collegarsi al sito ufficiale del browser Tor e cliccare sul tasto download presente in homepage.



Passo 2
Selezionare il proprio sistema operativo, impostando come lingua quella "italiana" (se lo si preferisce) e cliccare ancora su download.


Passo 3
Installare il browser sul proprio pc, seguendo le semplici istruzioni che vengono riportare all'interno della finestra di download.


Passo 4
Una volta effettuata correttamente la procedura, siamo pronti per accedere a Tor e digitare nella barra di ricerca superiore "betfair.com". Ecco il risultato:


Facile, no? ;-) 
Share:

sabato 17 maggio 2014

Barcellona-Atletico: ecco il Cashback di Betfair!


Oggi è un giorno speciale per tutti gli amanti del calcio. Nel tardo pomeriggio scenderanno in campo Barcellona e Atletico Madrid per contendersi la Liga. Ai padroni di casa occorre vincere, all'Atletico bastano 2 risultati su 3. Betfair Italia propone un Cashback Extra in occasione del match. Dunque occorrerà scegliere uno dei 3 eventi presenti nell'immagine in alto. Se l'avvenimento scelto si realizza, si potrà ottenere un rimborso fino a 25€ sulle scommesse perdenti nei mercati "Risultato Esatto" o "Esito 1° Tempo/Finale" nello Sportsbook. Al momento, l'opzione più votata vede i blaugrana vincenti e il segno Goal nell'incontro.

Se non siete registrati ancora a Betfair, potete farlo qui->Iscrizione Betfair
Share:

Cresce il bonus di benvenuto di Betfair: 80€!


Nelle ultime ore, Betfair Italia ha avviato una nuova promozione per convincere tutti gli indecisi a creare finalmente un account. Di cosa si tratta? Di un nuovo incredibile bonus di 80€! Per poter usufruire della promozione, sarà necessario piazzare una scommessa di almeno 5€ a quota non inferiore a 2 entro i primi 30 giorni di apertura del conto. In caso di multipla, ogni quota dovrà avere almeno quota 2. Verrà conteggiata solo la prima scommessa utilizzata nel periodo promozionale quindi occhio ;-)
È importante sottolineare che si otterrà il bonus (pari alla somma giocata fino ad un massimo di 80€) indipendentemente dall'esito della prima scommessa effettuata.

Non vi resta altro che iscrivervi a Betfair e di approfittarne di questa opportunità. Avanti Traders!
Share:

venerdì 16 maggio 2014

Trading sul favorito nel Tennis

palline tennis
(Credit Photo)
Nel tennis è possibile seguire diverse strategie, una tra le quali è “Bancare il favorito”, cioè il tennista che ha la quota più bassa. In pratica, la strategia consiste nel bancare il favorito prima che inizi il match ad una quota del Testa a Testa che sia compresa in un range tra 1.30 e 1.60.  Lo scopo è guadagnare su una partenza in salita del tennista favorito, con la perdita di qualche games o addirittura di un set. Una quota più bassa, per esempio inferiore a 1.05-1.20,  non si muoverebbe dal valore di partenza anche se il tennista perdesse qualche games, perché troppo più forte rispetto all’avversario. Anche una quota superiore a 1.60 non è bancabile, perché significa che il match è più equilibrato ed il rischio è maggiore.

Il tennista favorito nel betting exchange parte con una quota abbastanza bassa (range 1.30-1.60), ma se durante la partita perde qualche games o perde il primo set, la quota tende ad alzarsi permettendo allo scommettitore di avere una vincita sicura, qualsiasi sia il risultato finale.  
Ovviamente durante il live dell’incontro, a seconda dell’andamento della partita si può continuare a fare trading.
La strategia di bancare il favorito nel tennis permette di avere un' esposizione iniziale nel mercato molto bassa. Se si inizia bancando un favorito a 1.35 con 100 euro, si ha una perdita potenziale di 35 euro in caso di sua vittoria, ma una eventuale vincita potenziale di 100 euro se perde il match o si ritira.

Share:

giovedì 15 maggio 2014

La maledizione di Bela Guttmann continua


Statistiche, formule, software, studi approfonditi. Scommettere sugli eventi sportivi potrebbe tranquillamente essere una scienza esatta, se non esistesse quel pizzico di “mistero” che, poi, è l’essenza dello sport. Un mistero che sa essere contemporaneamente emozionante e pauroso, facendo piangere di gioia o di dolore con eguale intensità. E l’ennesima sconfitta in una finale europea da parte del Benfica, battuto ieri sera ai rigori dal Siviglia, si iscrive di diritto nel Libro del Mistero dello sport.
Era il 1962 quando Bela Guttmann, allenatore plurititolato del Benfica nonchè scopritore della Perla del Mozambico, alias Eusebio, litigò con la dirigenza del Benfica. Bela Guttmann era un allenatore atipico per quei tempi: una sorta di Mourinho ante litteram, molto psicologo e esperto di comunicazione oltre che profondo conoscitore di calcio. Nel 1962 Bela Guttmann arrivò terzo nel campionato portoghese, ma vinse ancora una volta la Coppa dei Campioni. Si aspettava, quindi, il pagamento di un premio da parte della dirigenza del club, la quale tuttavia disse che non era previsto nulla nel contratto e che, quindi, l’allenatore non aveva diritto a niente. O gli stava bene, o poteva andarsene. Bela Guttmann, ungherese di origine ebraica, se ne andò sbattendo la porta e lanciando una maledizione che ormai è divenuta leggendaria: “Il Benfica, senza di me, non vincerà mai più la Coppa dei Campioni”. In realtà, esiste anche una altra versione della suddetta maledizione: “Senza di me, il Benfica non vincerà mai più una coppa europea”. Non sappiamo quale delle due versioni sia la più attendibile, ma di certo sappiamo che da quel 1962 il Benfica ha disputato 5 finali di Coppa dei Campioni e 3 finali di Coppa Uefa (o Europa League, come si chiama oggi). Risultato? Zero vittorie. E le sconfitte, giusto per non farsi mancare nulla, sono state anche parecchio brucianti: l’anno scorso perse contro il Chelsea all’ultimo munito a seguito di un gol di Ivanovic; quest’anno ha perso ai rigori contro il Siviglia, il cui portiere è - guarda caso - il portoghese Beto.
Il compianto Eusebio, in occasione della finale di Coppa Campioni contro il Milan del 1990, andò a pregare sulla tomba di Bela Guttmann. Gli chiese di interrompere la maledizione. Inutile dire che le preghiere della Pelè portoghese non sono state ancora esaudite…

Share:

mercoledì 14 maggio 2014

La Commissione esamina il decreto sul betting exchange spagnolo


In questi giorni, la Commissione Nazionale sui mercati finanziari si è espressa sul decreto che introduce ufficialmente il betting exchange anche in Spagna. Innanzitutto, la Commissione riconosce la complessità della materia e sostiene che i nuovi mercati permetteranno di attuare una concorrenza legale, quindi nel pieno rispetto delle regole, poichè garantiscono ampia libertà commerciale e tutela per i giocatori. Tuttavia, è necessario migliorare sul fronte del rilascio delle licenze, poichè al momento il margine di discrezionalità è troppo elevato. Questo aspetto, è importante per evitare qualsiasi tipo di favoritismo nel rilascio delle opportune autorizzazioni. Quindi, gli operatori interessati al betting exchange dovranno ottenere 2 tipi di licenze: una per le scommesse e la seconda per l'Exchange. Le stesse, dureranno 5 anni ma avranno l'opportunità di essere prorogate.
Share:

Finale di Europa League: ecco la promo di Betfair.


In vista dell'atto conclusivo dell'Europa League, in programma stasera allo Juventus Stadium di Torino, Betfair Italia ha deciso di proporre un esclusivo Extra Time Cashback. Tutti i registrati Betfairiani (chi non è ancora registrato può farlo qui), effettuando un volume di scommesse singole su Siviglia-Benfica per un importo minimo di 25€ su qualsiasi mercato, potranno ottenere il rimborso totale delle scommesse perdenti, fino ad un massimo di 50€ se il match va avanti fino ai tempi supplementari. È importante sottolineare che nè le scommesse Exchange nè quelle Live concorreranno allo speciale bonus. Per ulteriori info, è possibile consultare la pagina ufficiale di Betfair dedicata all'iniziativa. Di seguito, le principali quote dello Sportsbook sulla finale. Chi vincerà la coppa secondo voi?


Share:

martedì 13 maggio 2014

Aggiunti nuovi campionati su Betfair Exchange

Prosegue l'ampliamento di palinsesto proposto da Betfair Exchange, che in queste ore ha aggiunto nuove competizioni (in particolare calcistiche) agli eventi offerti. Una varietà incredibile di manifestazioni ha dunque fatto ufficialmente ingresso sulla piattaforma. Noi, continuiamo ad andare controcorrente. Calma con questi ampliamenti. Non ripercorriamo gli stessi errori proposti sul .com. Facciamo crescere la liquidità, aggiungiamo le competizioni minori solo se necessario. Stesso discorso per i singoli mercati: inutile aggiungere mercati che non riescono ad ammontare degli abbinamenti cospicui. Meglio toglierli ed evitare qualsiasi forma di dispersione della liquidità.

Avere una liquidità abbondante è indispensabile per poter tradare in maniera opportuna. A maggior ragione, con un quadro normativo di questo tipo. Sicuramente, l'esigenza di dover offrire partite tutti i giorni, ad ogni ora, è comprensibile. Però bisogna farlo con molta prudenza. Chi opera concretamente sulla piattaforma sin dal primo giorno, potrà notare come ci sia un divario di liquidità notevole tra le partite di coppe europee e quelle dei campionati. Questo perchè accade? Perchè le partite di campionato (italiane ed estere) spesso si disputano in contemporanea a tante altre. Ciò non avviene, ad esempio, con le partite di Champions ed Europa League, soprattutto nelle fasi finali.
Share:

Al via il Mundializio di Betflag.


È tempo di Mondiali. I bookies cominciano a prepararsi all'evento sportivo dell'anno. Betflag, che ha recentemente lanciato la sua piattaforma Exchange, ha avviato l'iniziativa "Mundializio".

E di cosa si tratta Betting Trè?

Partiamo col dire che si tratta di un'iniziativa rivolta esclusivamente ai possessori di un account Betflag. Dunque, se avete già l'account bene, continuate a leggere. Altrimenti, per gli altri è possibile crearlo qui.
Gli utenti, quindi, potranno partecipare a questa promozione che mette in palio circa 5000€ di montepremi, suddiviso in premi assegnati agli scommettori in base. I punti, si ottengono in base alla quota totale dei ticket giocati. Ovvero: una quota pari a 30 darà diritto a 30 punti. I punti verranno assegnati sia se il ticket risulterà vincente, sia se perdente. Il Montepremi sarà così distribuito: 


Altre info aggiuntive riguardo la promozione potrete trovarle sul sito ufficiale di Betflag. Chi di voi ha intenzione di partecipare? Riuscirà un Betting Trader ad arrivare in vetta alla classifica? 
Share:

lunedì 12 maggio 2014

Betfair Italia: cresce il bonus documenti.


Nelle ultime ore, Betfair Italia ha avviato un’iniziativa molto importante che coinvolge tutti i nuovi utenti che non hanno ancora inviato il documento di riconoscimento. Infatti, il bonus documenti, che si ottiene solo quando l’utente ha inviato i documenti richiesti e la società li ha correttamente verificati, è salito da 3€ a 10€.
Dunque, Betfair ha deciso di premiare tutti gli utenti più veloci che verificheranno il proprio conto entro 14 giorni dall’iscrizione. Per ricevere il bonus, è importante sottolinearlo, è però necessario depositare entro 7 giorni dall’apertura del conto.

Per ottenere il bonus, dunque, sarà necessario inviare copia fronte/retro di un documento d’identità (Carta d’identità o passaporto, è lo stesso). Gli stessi, potranno essere inviati alla società sia via email (all’indirizzo contratti@betfair.it), oppure via posta all’Ufficio Contratti di Betfair, situato in Via Carducci, 36 (Milano).
Per tutti coloro che volessero iscriversi a Betfair, possono cliccare qui.

Share:

domenica 11 maggio 2014

Disservizi su Betfair.it: cosa è successo?


Nella giornata di ieri, è stato molto difficile operare su Betfair Exchange It. Molte persone saranno rimaste gelate di fronte alla schermata che appariva di continuo sulla piattaforma.
La schermata di colore blu, riportava il logo di Betfair in alto e la scritta “An internal server error prevented the page you requested from loading correctly. Please, try loading the page again after some time”.

I consigli in questo caso sono 2: contattare l’assistenza di Betfair e attendere info ufficiali, magari consultando anche i canali social dell’azienda. È proprio tramite Twitter che Betfair Italia ieri ci ha comunicato, con la consueta tempestività del social media team, che il servizio era tornato regolarmente operativo.
Il secondo consiglio che ci sentiamo di dare in questi casi, è quello di aspettare e di non operare. Il rischio di non riuscire a concludere le proprie operazioni, è forte. Dunque, meglio attendere, magari anche un giorno e ricominciare al mattino successivo.



Share:

sabato 10 maggio 2014

La progressione di Fibonacci

Leonardo Fibonacci Photo
Leonardo Fibonacci
Alcune tipologie di scommettitori basano le proprie piazzate sulle progressioni, cioè seguendo una tabella matematica e aumentando o diminuendo l’importo della scommessa (in caso di perdita o di vincita) in modo tale da recuperare le scommesse perse e arrivare ad una situazione di guadagno.
Ci sono diversi tipi di progressioni sviluppate da diversi matematici. Teoricamente la vincita è assicurata al 100%. Il problema delle progressioni è che andando incontro a ripetute scommesse negative l'unico modo per recuperare è quello di esporsi economicamente di più, talvolta in maniera esponenziale. Quindi l’utilizzo di queste progressioni va ben ponderato, valutando tutti i rischi.

La progressione più famosa forse è quella del matematico italiano Fibonacci che segue questa linea 1-1-2-3-5-8-13-21-34...in cui ogni termine, a parte i primi due, è la somma dei due che lo precedono. In caso di perdita occorre scommettere tante unità quante sono indicate nel passo successivo della progressione, mentre in caso di vincita retrocediamo di 2 passi della progressione.

L’applicazione sarebbe la seguente:
1. Scommessa 1 unità finché guadagni; alla prima scommessa persa si passa a 2 unità.
2. Se guadagni, ritorna al passo 1; se perdi, scommetti 3 unità.
3. Se guadagni, ritorna al passo 1; se perdi, scommetti 5 unità.
4. Se guadagni, ritorna al passo 2; se perdi, scommetti 8 unità.
5. Se guadagni, ritorna al passo 3; se perdi, scommetti 13 unità.
6. Se guadagni, ritorna al passo 4; se perdi, scommetti 21 unità.
7. Se guadagni, ritorna al passo 5; se perdi, scommetti 34 unità.
8. Se guadagni, ritorna al passo 6; se perdi, ritorna al passo 1.

La progressione di Fibonacci è appropriata per scommettere sui favoriti, poiché è poco probabile (anche se possibile!) che ci siano 8 sconfitte consecutive.

Share:

venerdì 9 maggio 2014

Crolli improvvisi, quote capovolte, X bassi: è la fine del campionato.


Da parecchi anni, ormai, per gli scommettitori italiani e stranieri, la fine dei campionati italiani significa oscillazioni di quote, partite “acchittate”, odore (o forse sarebbe più giusto dire “puzza”) di combine. Quando si avvicina la fine non solo dei campionati di serie inferiori, ma persino della serie A, tutte le quote perdono quel valore di mercato che hanno avuto nei mesi precedenti e diventano biglie impazzite nelle mani di un manipolo di speculatori (asiatici e non solo).
Come mai? Come mai l’Italia subisce questo fenomeno più di Spagna, Inghilterra e Germania? La sfiducia nei nostri campionati è certamente maggiore di quella nei confronti dei nostri principali competitors sullo scenario europeo. Negli anni abbiamo dato un “grande” esempio di onestà: Calciopoli è stata solo la punta di un iceberg, che aveva fatto danni ben prima di Moggi e che continua a fare danni anche oggi che Moggi non c’è più. In un momento in cui pare a tutti che il male del calcio siano gli Ultras, occorre far notare che il mercato delle scommesse se ne sbatte altamente di queste dissertazione sociologiche senza capo nè coda: gli scommettitori sanno bene che non sarà mai un Genny ‘a Carogna a determinare la vittoria di un campionato o la salvezza o la retrocessione di una squadra. Molto di più possono fare gli stipendi arretrati non pagati, che spingono i giocatori a vendersi le partite; gli accordi tra federazione, lega e squadre per far fuori personaggi scomodi (ricordate Casillo, a cui fu garantita la salvezza se avesse licenziato Zeman?); il “volemose bene” che spinge squadre che non hanno più nulla da chiedere ad entrare in campo e far finta di giocare a pallone, alla faccia di coloro che hanno pagato il biglietto allo stadio o che sono abbonati alle pay-tv. Sono queste le cose, oltre ad una generale sfiducia nel Sistema Calcio italiano, che fanno oscillare le quote senza motivo o che spingono i bookmakers italiani a quotare la League One o Two due giorni prima della Lega Pro italiana (di cui, tra l’altro, non vengono quotate nemmeno tutte le partite e tutte le classi di esito).
Se persino i nostri bookies si fidano più della serie C inglese che della serie C italiana...

Share:

martedì 6 maggio 2014

Ecco come migliorare Betfair Italia (Parte 2)

Betfair Trading Logo

Continua la nostra rassegna di suggerimenti per Betfair Italia. I punti finora aggiunti sono 4. Li riepiloghiamo per maggiore chiarezza:


  • Introduzione grafici
  • Pressione sulle Istituzioni per la liquidità condivisa con altri Paesi (in primis Uk e Spagna)
  • Successivamente, progressivo aumento di sport e mercati
  • Betfair Boost (spiegato nel dettaglio qui)


Il quinto punto che ci preme sottolineare, riguarda le modalità di deposito e prelievo. Ne abbiamo parlato attraverso un post specifico e continuiamo a sottolineare che c’è bisogno di far cambiare questo aspetto. Betfair ha chiarito il punto attraverso uno specifica domanda nelle sue FAQ. Lo ribadiamo: non è un fattore che dipende direttamente da Betfair. Ma è inammissibile che un Traders non possa prelevare giocata + vincita, ma solo l’eventuale vincita netta. Dunque, occorre fare adeguata pressione per risolvere questo aspetto poco carino.

Share:

lunedì 5 maggio 2014

Ecco come migliorare Betfair Italia


Nei giorni scorsi, sul Blog si è sviluppata una discussione su come migliorare Betfair Italia. Gli elementi emersi sono questi:


  • Introduzione grafici
  • Pressione sulle Istituzioni competenti per la liquidità condivisa con altri Paesi
  • Solo successivamente, progressivo aumento di palinsesto e mercati.


Oltre a questi 3 elementi chiave, ne è emerso un altro nelle ultime ore. Riguarda l’inserimento di Betfair Boost, un meccanismo già esistente sul .com. Boost è un termine inglese e significa “spinta”. Come funziona? In sostanza, si tratta di un collegamento diretto tra Sportsbook ed Exchange, visto che consente a coloro che amano la modalità Sportsbook di piazzare le proprie giocate anche sulle giocate migliori dell’Exchange. In altre parole: io, sig. Mario Rossi, sono un amante dello Sportsbook. Decido di piazzare una puntata sull’1 del Milan nel derby contro l’Inter. Quota: 2,37. Ma attenzione! Proprio mentre il signor Rossi sta per completare l’operazione, il sistema segnala che sull’Exchange l’1 del Milan è quotato a 2,50. Ovviamente, a Mario converrà piazzare la propria giocata sull’Exchange, spostando anche la propria liquidità nella parte Exchange. Nel caso dell’Italia, dove al momento la liquidità resta limitata ai confini italiani, diviene indispensabile applicare questo tipo di formula.

Share:

domenica 4 maggio 2014

Su Betfair.com risentono dell’assenza dei residenti in Italia?

Betfair Logo TondoUno degli argomenti più usati qualche mese fa da coloro che criticavano le scelte aziendali di Mister Corcoran (Ceo di Betfair), riguardava il presunto calo di liquidità su betfair.com con la migrazione dei residenti in Italia dal .com al .it. È realmente così?

In queste settimane, abbiamo provato a confrontare la liquidità presente sulla piattaforma senza i residenti in Italia, con quella di qualche mese fa, quando noi italiani operavamo sulla piattaforma indisturbati. La verità, è che l’auspicato crollo di liquidità, non c’è stato. Nè nei mercati calcistici, nè in quelli tennistici, nè su quelli dell’ippica. Questo è accaduto perchè il numero di Traders italiani, non è elevato rispetto alla totalità di persone che operano sulla piattaforma e la liquidità, di conseguenza, non varia eccessivamente con o senza i residenti in Italia.

Allo stesso modo, abbiamo potuto osservare come non tutti coloro che avevano l’accunt sul .com hanno effettuato l’iscrizione al .it. Anzi, diversi Traders hanno colto l’occasione per creare account con Matchbook e/o Smarkets. La sensazione, è che molti stiano aspettando miglioramenti (lato liquidità e di conseguenza palinsesto) per tuffarsi in questa nuova avventura tutta italiana. Da questo punto di vista, saranno fondamentali i prossimi Mondiali calcistici che si svolgeranno in Brasile, che potrebbero rappresentare una grande occasione per far conoscere questo nuovo prodotto ad una vasta platea di utenti.

Share:

sabato 3 maggio 2014

Un primo sguardo sui mondiali 2014


A circa un mese dall’inizio della manifestazione calcistica più importante del mondo, vale a dire i Mondiali di Calcio che quest’anno si disputeranno in Brasile, cominciamo a dare un’occhiata alle quote sugli antepost, alla ricerca magari di qualche sorpresa gustosa.
Praticamente tutti i bookmakers danno il Brasile favorito (vuoi perchè è forte, vuoi per tradizione, vuoi perchè gioca in casa), seguito dall’Argentina e dalla Spagna. Leggermente più staccata la Germania (che viene sempre considerata anche quando la rosa non parrebbe di primissimo livello, perchè è sempre valido il teorema di Lineker: “Il calcio è uno sport in cui 11 giocatori giocano contro 11 giocatori, e in finale arriva la Germania”). L’Italia, ben lontana, alla pari del Belgio e vicino all’Olanda.
Proprio i belgi potrebbero essere la grande sorpresa del Mondiale: hanno una rosa spettacolare, un girone non impossibile, e con un po’ di fortuna potrebbero arrivare in semifinale. La quota del Belgio, che oggi si aggira intorno al 25, potrebbe quindi crollare (e generare gustosi guadagni). Più difficile, invece, una conferma per le due sorprese della passata edizione: Uruguay e soprattutto Olanda sembrano davvero di avere poche chance questa volta. Se invece vogliamo provare una “bancata”, che ne dite dell’Argentina? E’ fortissima, ma alcuni fuoriclasse (si pensi a Tevez) non andranno al Mondiale. Si gioca in Brasile, ed è inutile sottolineare che i brasiliani preferirebbero distruggere i nuovi stadi pur di non far vincere gli “odiati cugini” argentini. Infine, le prestazioni di Messi con la maglietta dell’Argentina non sono mai state entusiasmanti.
Lo spauracchio? Dall’Asia giungono soldi sul Giappone di Zaccheroni, mentre stavolta non si crede molto a qualche squadra africana che possa fare da guastafeste. Che Zac possa fare un mondiale migliore di Prandelli? Possibile, certo, ma poco probabile.
L’Italia è proprio una incognita: la quota alta fa capire che c’è molta sfiducia, e traspare lo stesso sentimento anche all’interno di Coverciano. Le polemiche sulle convocazioni non tarderanno ad arrivare e all’orizzonte non si vede chi o cosa possa spingere l’Italia sul podio. Ci siamo detti tutto. Prossimamente vi saranno altri aggiornamenti e riflessioni, specie dopo la fine dei campionati. Buona fortuna, Traders!

P.s. solo i più attenti avranno notato che non sono mai state citate l’Inghilterra e la Russia...occhio...

Share:

venerdì 2 maggio 2014

Come inviare suggerimenti a Betfair Italia


Betfair sta per giungere al primo mese di attività con l’Exchange in Italia e ancora oggi è vivo il dibattito sui grandi miglioramenti che può (e deve) fare la società per rendere attraente la piattaforma. L’azienda aveva predisposto uno specifico indirizzo email per dare l’opportunità ai propri clienti di esprimere considerazioni sulle possibili migliorie da implementare. L’indirizzo era questo: suggerimenti@betfair.it, ma è stato disattivato. Potete comunque inviare i vostri suggerimenti tra i commenti del post e noi li gireremo a Betfair. 

Su cosa deve puntare Betfair? Secondo il nostro parere, introdurre i grafici garantirebbe uno strumento prezioso a tutti i Traders. Inoltre, è opportuno continuare l’opera di pressione verso le Istituzioni competenti per allargare la liquidità agli altri Paesi. E ancora, per noi non è una priorità l’inserimento di nuovi eventi, poichè questo fattore rischierebbe di disperdere la già non eccessiva liquidità presente sulla piattaforma. Dunque, prima l’allargamento della liquidità e poi l’inserimento di nuovi eventi, nuovi campionati, nuovi live. Traders, fatevi avanti con le vostre proposte!

Share:

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange