L'importanza del paper trading nel betting exchange


Sbagliando si impara, si sa. Ma c'è modo e modo di sbagliare nel betting exchange: è possibile perdere soldi, oppure farlo in totale tranquillità, non perdendo neanche un centesimo. Come? Con il Paper Trading! Se vi state chiedendo cos'è, avete la necessità di continuare a leggere questo post, fino all'ultima riga.

Il Paper Trading, è un tipo di trading che vi consente di provare per la prima volta l'Exchange in totale tranquillità, visto che non c'è bisogno di investire alcun euro. Tutto ciò di cui avete bisogno è una penna e un foglio di carta. Se pensate che sia un qualcosa di utile solo per i neofiti del punta e banca in Italia, vi state sbagliando di grosso.

Ciò che è importante sottolineare, è che il Paper Trading vi consente di effettuare le vostre giocate semplicemente scrivendole su un foglio di carta. Sicuramente, oltre ai vantaggi economici, questo sistema comporta anche degli svantaggi, legati alla necessità di dover compilare i calcoli in maniera manuale. 

Un'altra possibilità è rappresentata da Betfair Exchange, che vi consente di vedere aggiornare in maniera automatica il proprio potenziale di profitto e perdita, semplicemente selezionando la giocata voluta, senza inoltrare alcuna richiesta al sistema. Facciamo un esempio...

Per oggi, sono interessato al match Germania-Algeria. Voglio ipotizzare una possibile partenza a razzo dei tedeschi e dunque ipotizzo un trading sull'1. Dunque, prevedo di prendere la vittoria dei tedeschi a quota 1.33. In caso di goal, la quota subirebbe un deciso calo. Diciamo, intorno all'1.10. Grazie a questo meccanismo, potrò vedere l'aggiornamento del potenziale profit/loss, con un potenziale guadagno di circa 3.96€.  

Questo meccanismo, legato sia al Paper Trading sia al trading "finto" su Betfair Exchange, può risultare efficace sia per avvicinarsi in maniera graduale alla borsa delle scommesse, ma anche per poter testare nuove strategie. L'importante, è registrare in qualche forma i risultati ottenuti e cercare sempre di ottimizzare le proprie strategie. 

Commenti