Mondiale, alcune gare a rischio combine.


Nelle ultime ore, stanno facendo discutere le dichiarazioni rilasciate alla BBC da Ralf Mutschke, capo della sicurezza della FIFA. Alcuni arbitri e alcuni giocatori già sarebbero stati contattati per manipolare alcuni match dei Mondiali in Brasile in programma tra qualche settimana. "Non ci aspettiamo che queste persone viaggino in Brasile per bussare alla porta di giocatori o arbitri, ma sappiamo che alcuni sono stati contattati." ha precisato Mutschke.

Per una volta, l'Italia non c'entra nulla, poichè il capo della sicurezza ha precisato che il Gruppo D (composto da Inghilterra, Uruguay, Costa Rica e gli azzurri) non fa parte del gruppo che rappresenta i maggiori rischi. Le partite che rappresentano i maggiori rischi, sono quelle giocate nell'ultimo turno del girone di qualificazione, dove i giochi sono quasi fatti. La manipolazione delle partite, inoltre, potrebbe concentrarsi non sull'esito della partita, ma sul numero dei goal totali realizzati/subiti.

Dunque i principali obiettivi sono: l'handicap asiatico e i mercati under/over. Più del 99% delle scommesse asiatiche saranno concentrate su questi 2 mercati. Perchè non puntare di manipolare i mercati esiti finali? Perchè semplicemente c'è bisogno di un alto numero di persone coinvolte per portare a termine la combine. Al contrario, per i goal, è tutto più semplice. Un semplice autogoal potrebbe aiutare concretamente a portare a termine la truffa.

Di parere differente il predecessore di Ralf Mutschanke, Chris Eaton, che ha sottolineato che il livello di minaccia è in realtà basso, a causa dell'enorme dimensione della competizione. Ma i criminali, comunque, potrebbero essere attratti dagli enormi benefici in gioco.

Commenti