Mondiali 2014: vince il Brasile.


Ok, abbiamo un po' esagerato nel titolo. Ma si tratta dell'esito delle simulazioni effettuate da Bloomberg Sports, famoso sito di analisi sportiva, sui Mondiali. Infatti, sono state calcolate le possibilità di vittoria e di passare il primo turno delle 32 Nazionali presenti alla kermesse. Il Brasile è dunque il grande favorito, dopo aver simulato i match del Mondiale oltre 100.000 volte attraverso elaborati software. Per la precisione, i verdeoro guidati da Neymar hanno il 22,1% di possibilità di laurearsi campioni. Seguiti da Germania, Argentina e Spagna. La probabile sorpresa del Mondiale sarà rappresentato dal Belgio di Dries Mertens. E l'Italia?

Gli uomini di Prandelli, privi di Rossi ma con lo scugnizzo Insigne tra i convocati, hanno solo 2,9% di chances di vittoria. Nell'immagine in alto potete vedere il tabellone finale della Coppa del Mondo. Gli azzurri, dovrebbero riuscire a passare il girone e superare la Grecia nel turno successivo, ma poi sarebbero pronti per uscire contro le furie rosse spagnole ai Quarti di Finale.

Ho avuto modo di esprimere più volte in altri post la mia opinione sul tema: queste simulazioni non tengono conto di uno dei fattori chiave del calcio, rappresentato dall'imprevedibilità. Un fallo da rigore inesistente, un fuorigioco non segnalato, una gomitata di reazione data al quinto minuto di gioco. Si tratta di eventi difficilmente pronosticabili a priori, ma che fanno parte della realtà delle partite e che possono condizionarle pesantemente. Queste simulazioni, dunque, sono utili solo a fornire una proiezione base. Insomma, è divertente guardarle e commentarle. Ma non bisogna assolutamente farci cieco affidamento.

Commenti