Entra anche tu nella rivoluzione del Betting Exchange

Se non hai ancora aperto un conto fallo subito, e segui il nostro blog per imparare ad operare nel Betting Exchange sia da scommettitore evoluto che da Sport Trader - BettingTraderBlog.com.

giovedì 31 luglio 2014

Approvato l'Exchange in Spagna!

Spagna Flag
Liberalizzato il betting exchange in Spagna! La notizia che tanti spagnoli attendevano è arrivata. Il governo ha liberalizzato sia l'Exchange, sia le slot online. Il provvedimento viene giudicato da fonti governative come "allineato" a quello di altri mercati già regolamentati come Italia, Uk e Danimarca.

 Per l'avvio del nuovo progetto, occorrerà aspettare circa 6 mesi, giusto in tempo per l'anno nuovo. Il periodo probabile di partenza, ipotizzato da Agimeg, è fine gennaio 2015. Anche se gli slittamenti, in campi del genere, sono sempre molto probabili. Continua dunque la regolamentazione dei mercati Exchange, un prodotto che viene accolto sempre più dai governi nazionali. Il passo della definitiva consacrazione del prodotto in Europa, sarà la liquidità condivisa tra paesi, che consentirà all'Exchange di liberare le proprie potenzialità.
Share:

mercoledì 30 luglio 2014

Accordo tra FC Brentford - Matchbook

Matchbook Logo
Il Brentford Football Club (formazione di Football League One, terza serie inglese) ha annunciato un accordo di sponsorizzazione con Matchbook.com, la famosa piattaforma di scambio scommesse. Il logo dell'azienda sarà presente su tutte le divise del club e anche all'interno dello stadio, con cartelloni appositi. Il logo apparirà anche sul tetto dello stadio, particolarmente importante poichè l'impianto è chiaramente visibile sulla rotta di atterraggio dell'aeroporto di Heathrow.

Inoltre, verranno creati concorsi ad hoc per coinvolgere i tifosi del Brentford sulla propria piattaforma. Grande soddisfazione da parte delle 2 società. Il Brentford, si assicura un buon bottino per poter rendere la propria rosa più competitiva, a poco più di 20 giorni dall'inizio del campionato. Matchbook, invece, ha la grande opportunità di farsi conoscere da una vasta platea di sportivi inglesi, che potranno decidere di diventare clienti di questa interessante piattaforma di punta e banca. Anche il CEO di Matchbook, Mark Brosnan, ha mostrato la sua gioia affermando di essere eccitato di conoscere cosa ha in serbo per le 2 società questa nuova stagione calcistica.
Share:

martedì 29 luglio 2014

Betfair lancia la "Corsa al Bonus"

Importi scommesse Betfair
I Mondiali sono ormai alle spalle, le maggiori competizioni ancora non hanno preso il via, pausa anche per i motori e per i maggiori tornei di tennis, ma non per Betfair, che in questo periodo lancia una nuova promozione: Corsa al Bonus.

Dal 25 luglio e fino al 17 agosto, per tutti coloro che piazzeranno delle scommesse multiple con almeno 2 selezioni e con quota minima pari a 2.00 potranno concorrere alla promozione  di ricevere un bonus. Il bonus ottenuto varierà in relazione all’importo giocato nel periodo promozionale (vedete la tabella in alto) da un minimo di €5 fino ad un massimo di €50.
Share:

lunedì 28 luglio 2014

I migliori siti di statistica sullo sport

Medie Goal Serie A 13/14
Nei giorni scorsi, sui social avete segnalato diversi portali di statistica molto interessanti legati allo sport. Perchè ci interessano? Perchè quando andiamo a fare trading, soprattutto in live, è necessario conoscere le statistiche di una determinata squadra o di un certo campionato. Alcuni strumenti gratuiti, liberamente trovabili online, possono agevolarci in questo compito.
In questo articolo segnaliamo tutti i migliori siti di statistica sullo sport che vi potranno essere molto utili.

CALCIO

Per quanto riguarda il calcio, è possibile fare affidamento su alcuni software e siti molto inteerssanti. Vi avevo già segnalato Soccerway, che consente di verificare i tabellini calcistici di una varietà incredibile di campionati, consentendo di effettuare un valido back testing. Nei commenti del Blog, c'è chi ha segnalato Soccerstats, particolarmente utile per conoscere le statistiche relative ai singoli campionati, come la percentuali di Over 1.5, 2.5, 3.5. Su Soccerstats che reputiamo il migliore sito di statistica sul calcio, sono disponibili le percentuali di uscita dei risultati esatti primo tempo e finali, i minuti dei goal etc.  E ancora, troviamo la sezione "Football Stats" del sito BetStudy, che può essere utile particolarmente quando abbiamo bisogno di comparare le statistiche di 2 squadre, necessarie ad eseguire un confronto utile per i tesata a testa.
 Troviamo inoltre Statistiche sul Calcio, che può risultare utile in particolare con le interessanti percentuali dei singoli risultati esatti dei vari campionati. Infine, 1X2stats, ci consente di trovare altre importanti statistiche per singolo campionato, come pari/dispari, somma goal, segna/non segna e tante altre.
Sito a pagamento che offre le quote reali di una partita di calcio e statistiche storiche sui risultati in uno specifico intervallo temporale è Betpractice.  Mediante next goal Prediction è possibile interrogare il software e sapere qual'è la propbabilità per quella specifica partita che in un range temporale possa essere segnato un goal. Sistema Hunter consente invece di testare con un solo click del mouse le proprie strategie.

TENNIS

Per quanto riguarda il tennis, ci giungono segnalazioni da Twitter per il sito TennisPrediction, dove è possibile cercare statistiche su un singolo tennista o operare un confronto tra due players, in maniera molto semplice e intuitiva grazie alla barra di ricerca. Su TennisPrediction sono presenti per tutti i tornei giocati oltre ad i risultati, anche le quote dei vari tennisti . Con le quote si può analizzare a priori con quali quote il tennista ha vinto o perso l'incontro. Inoltre, le statistiche risultano essere molto dettagliate.  


CALCIO BASKET HOCKEY PALLAVOLO BASEBALL FOOTBALL AMERICANO

 Un sito molto interessante per le statistiche su calcio, basket , pallavolo etc è SportStats  che oltre ad offrire le statistiche di tutti i principali sport offre anche le quote dei bookmaker storiche in modo da poter verificare con quali quote una squadra ha vinto o perso un determinato incontro. Questa opzione permette di fare il back testing della propria strategia di betting.
Aggiorneremo il post, ad ogni nuova vostra segnalazione.
Chiuque voglia ottenere il massimo dallo studio delle statistiche sportive dovrebbe utilizzare il betting exchange. Per apprendere il suo funzionamento e come fare trading si consiglia questo ottimo libro.
Share:

domenica 27 luglio 2014

Rounders - Il giocatore



Nei periodo estivi, dove le partite di un certo livello latitano, mi piace spendere parte del mio tempo guardando un bel film, magari ispirato al tema del gioco d'azzardo. Quello che vi racconto oggi si chiama Rounders, tradotto in italiano col titolo "Il giocatore".

                                                  

È un film che sicuramente potrà piacere a tutti gli amanti del poker, visto che il tema del racconto ruota proprio intorno a questo gioco spettacolare. Protagonista del film, è Matt Damon, che interpreta il ruolo di un brillante studente di giurisprudenza, con una grande passione per il poker. Si troverà, più volte, nella condizione di dover scegliere tra Poker e Amore. Si può giocare per arricchirsi, o per sentirsi vivi. In questo caso, probabilmente, si tratta della seconda.
Share:

sabato 26 luglio 2014

Fare trading nel betting exchange sull'Over 2.5

Roma Man Utd Under/Over
Oggi parleremo di una strategia ritenuta un classico nell'ambito del betting exchange: il trading sull'Over 2.5. Si tratta di un argomento non nuovo per chi segue assiduamente questo Blog (a proposito: siete sempre di più, grazie!). In passato, abbiamo voluto sottolineare una specificità dell'Over 2.5. Ovvero che si tratta di una quota, tendenzialmente, drogata. Cocaina, Eroina e ed Extasy non c'entrano però nulla.

Le quote dell'Over 2.5 sono in genere leggermente schiacciate verso il basso (ecco perchè drogate), dal fatto che si tratta di un esito raggiungibile anche prima dei 90 minuti dai pronosticatori classici, quindi in genere determinerà un volume di affari superiore all'Under nei mercati bettistici. Al di là di questa considerazione teorica, che è sempre bene tenere in mente quando si va a fare trading, a volte è possibile ottenere profitti proprio speculando sull'Over 2.5, nonostante sia ritenuta una quota drogata, quindi inferiore alla reale possibilità di concretizzarsi.

In che occasioni è conveniente? In partite dove si segnano molti goal. È proprio la corretta scelta della partita ad essere il fattore cruciale di questa strategia. Ma facciamo un passo indietro e cerchiamo di spiegare passo dopo passo, questa strategia. Dopo aver individuato partite che vanno in live sulle piattaforme exchange, con alte probabilità di goal, c'è bisogno di trovare anche il match che abbia la quota dell'Over 2.5 più alta possibile. A questo punto, punteremo su questa quota.

Entreremo in live, avendo questa quota in pugno. Non dovremo far altro, che attendere che una delle 2 squadre segni 1 goal nella prima frazione di gioco, per chiudere la nostra giocata in all green, dunque con un guadagno certo indipendentemente dall'esito finale del match.

Riepilogo:
1) Puntate sull'Over 2.5 in prematch su un match con alte possibilità di goal
2) Entrate in live e seguite l'andamento di quota e partita.
3) Bancate l'Over 2.5 ad una quota più bassa della puntata, non appena una delle 2 squadra abbia segnato un goal nel primo tempo.

Se il goal non dovesse arrivare, il consiglio è di bancare immediatamente al termine del primo tempo, per minimizzare le perdite.
Share:

venerdì 25 luglio 2014

È più facile prevedere il mercato o le partite?

Mercato Betfair
Quando mi trovo in discussioni legate al trading sportivo, noto che è poco chiaro un punto fondamentale della questione. Spesso mi capita di sentire frasi del tipo "nel betting exchange si mette da parte il pronostico e guadagni sulle oscillazioni delle quote". La prima parte della frase, non la ritengo corretta. 

Il betting exchange e i relativi guadagni sulle piattaforme è possibile farli esclusivamente avendo una buona capacità di pronostico. Ciò che differenzia le piattaforme di punta e banca rispetto a quelle dei bookies, sta nel fatto che i pronostici, è possibile farli anche sul mercato.

Ora, il punto è questo: è più semplice prevedere l'andamento del mercato o quello delle partite? La risposta che è giusto dare, per me, è: dipende. Da cosa? Dalle caratteristiche di ognuno. Se una persona si ritiene brava nel leggere l'andamento della partita, è giusto che proceda con strategie in grado di esaltare questa caratteristica. Dunque, tendenzialmente si opererà in live, oppure in prematch ma sempre con l'intento di chiudere la posizione in live.

Se una persona si ritiene più brava a prevedere il mercato, allora opererà tendenzialmente (attenzione, mai esclusivamente), in prematch. Io, rientro in questa seconda categoria. Mi risulta più facile comprendere l'andamento dei vari mercati, rispetto alle partite. La differenza consiste principalmente nel fatto che il mercato è incapace di determinare oscillazioni di grandi entità (tranne in qualche eccezione). Dunque, sarà necessario operare con una certa continuità per ottenere dei discreti guadagni. 

Chi sceglie la strada della previsione della partita, si avvicina più al betting tradizionale, con il vantaggio di avere maggior controllo sulla situazione. Un goal fatto da una delle due squadre potrebbe determinare un crollo di una quota, in grado di farvi ottenere un gustoso all green o una brutta perdita. Insomma, maggiori rischi, ma anche guadagni potenzialmente importanti.
Share:

giovedì 24 luglio 2014

LGA Malta paga le vincite. E in Italia?

Gaming Authority
Il regolatore di Malta ha sospeso la licenza ad un operatore di gioco a seguito dei tanti reclami dei giocatori di irregolarità nei pagamenti. L’Autorità maltese ha inoltre comunicato ai giocatori che garantirà personalmente il pagamento.

Gli utenti coinvolti dovranno mandare una mail a complaints.lga@lga.org.mt con i propri dati (nome, cognome, documento, username utilizzata sul sito di gioco) e l’importo che hanno in sospeso con l’operatore di gioco.

Non si conoscono i tempi del rimborso, però è un segnale di tutela nei confronti degli scommettitori. Segnale che in Italia non si è ancora visto. Non sempre i Monopoli si sono schierati dalla parte degli utenti finali, che in casi di contenziosi si ritrovano a dover ricorrere ai tribunali, oscurando ancor più l’immagine del gioco in Italia.
Share:

mercoledì 23 luglio 2014

Applicare filtri nel betting exchange

Pallone in rete
Credit Photo
Ok. Avete scelto la vostra strategia e sembra anche funzionare abbastanza bene. Cosa resta da fare? Applicare filtri. Di cosa si tratta? Di una serie di "paletti" da inserire all'interno delle vostre strategie, al fine di perfezionare l'efficacia delle strategie adottate.

Una strategia potrebbe essere adatta ad un campionato, piuttosto che ad un altro. E dunque, è bene scremare i campionati che potrebbero non fare al caso nostro. Se usiamo una strategia dove occorre la presenza di goal, tenderemo ad escludere tutti quei campionati dove il numero medio di goal, è basso (Campionato Argentino, Brasiliano, Danese ecc). Non solo. Tenderemo ad escludere anche tutte quelle squadre tendenzialmente abbonate agli Under 1.5 e 2.5.

Questo è solo un piccolo esempio del funzionamento alla base del filtraggio. Ma ci possono essere innumerevoli altre varianti. Ad esempio, io cerco di fare molta attenzione alle formazioni ufficiali, che solitamente vengono diramate 1 ora prima del match. Durante i Mondiali, il sito ufficiale della Fifa era una buona fonte di informazione per conoscere i 22 in campo, prima delle testate giornalistiche. Dunque, nel caso di un evento così importante e di una fonte d'informazione così aggiornata e autorevole, fare trading prematch anche durante l'ora precedente dell'inizio del match mi è stato possibile.

Diverso il discorso per quanto riguarda campionati poco conosciuti, dove è difficile conoscere le formazioni e, sopratutto, interpretare notizie riguardo l'argomento. Di conseguenza, sarà difficile determinare l'andamento del mercato in relazione ad una notizia così determinante. Dunque, uno dei miei paletti, riguarda proprio il non operare prematch in campionati poco conosciuti nell'ora precedente il match. Voi applicate filtri nelle vostre strategie?
Share:

martedì 22 luglio 2014

Quanto incide il calciomercato negli antepost!

Vincente Serie A SportsbookL’estate, si sa, è un periodo dell’anno sportivo relativamente “moscio”: molti importanti campionati di calcio sono fermi e gli avvenimenti sportivi realmente interessanti si riducono drasticamente.
Per chi si diverte col back and lay, però, c’è una risorsa in più: il calciomercato. Sembra folle, è vero, eppure è proprio così: gli affari di mercato possono muovere davvero tanto, generando fluttuazioni di quote (specie sulle scommesse antepost) certamente significative.

Facciamo un esempio, così da rendere comprensibile a tutti ciò di cui parliamo. Qualche giorno fa, come fulmini a ciel sereno, in poche ore sono accadute due cose importanti: le dimissioni di Antonio Conte da allenatore della Juventus; l’acquisto del fantasista Iturbe da parte della Roma (sullo stesso giocatore era in forte pressing la Juventus).

Prima di questi eventi, che si sono verificati nello stesso pomeriggio e a brevissima distanza l’uno dall’altro, dimostrando anche quanto fossero collegati (alcuni ritengono che le dimissioni di Conte sono conseguenza proprio del mercato non entusiasmante della Juve), le quote del vincente campionato di Serie A erano più o meno queste: Juventus 1.90; Roma 5.5. Dopo che questi eventi si sono verificati, la Juve è salita fino a bancare 2.34, e la Roma è scesa fino a bancare 3.9.

In parole povere: chiunque abbia bancato la Juve (o puntato la Roma) dopo l’addio di Conte e l’acquisto di Iturbe da parte della Roma, è andato alla cassa! O meglio, sarebbe.
Il punto è proprio questo: ancora non è possibile fare tutto ciò. Nè Betfair, nè Betflag hanno ancora aperto il mercato vincente serie A sui rispettivi Exchange. Si tratta di un ritardo non giustificabile.
Share:

lunedì 21 luglio 2014

Pulizia dei mercati su Betflag Exchange

Mercati Exchange Betflag
In questi giorni, sono in corso le pulizie dei mercati di Betflag Exchange. Infatti, le partite in live in questi giorni mostrano solo i mercati che effettivamente vanno in live e non più i relativi doppioni senza live. In altre parole: fino a qualche tempo fa, per fare un esempio, oltre al mercato Esito finale 1X2 (+Live), c'era anche un altro mercato, con lo stesso nome ma senza l'indicazione del live. Questo causava una dispersione della liquidità, poichè c'erano Traders che scommettevano sul mercato Esito finale (senza live) e altri, la maggioranza, che puntavano in quello live.

Oggi notiamo con piacere, che questo non accade più e ciò non può che aiutare Betflag nel suo percorso di crescita. Nonostante tutto ciò, è importante ridurre i mercati in questa fase. Quindi, il prossimo passo che occorrerà fare, sarà eliminare i mercati oggettivamente superflui (come l'Under/Over 15,5 casa), per non disperdere l'attenzione dei Traders in mille mila mercati.

Questo post, è anche utile per fornire un primo bilancio della liquidità presente sulla piattaforma. Ai Mondiali, abbiamo potuto notare che in diversi match di cartello, la liquidità presente sulla piattaforma nel mercato esito finale è stata addirittura superiore a quella di Betfair. La commissione allo 0% ha aiutato? Sicuramente. L'Exchange Race ha aiutato? Ovviamente. Però, questi sono i fatti. Il gap che ha Betflag nei confronti di Betfair Exchange si registra su altri fronti.

Innanzitutto, nei mercati differenti dall'esito finale, dove Betfair conserva un largo vantaggio. Inoltre, sia nei match minori, sia negli altri sport, Betfair conserva un margine di vantaggio importante. Però, questa concorrenza non può che fare bene ad entrambe le aziende, che devono sfidarsi quotidianamente per poter raggiungere il più alto numero di utenti.
Share:

domenica 20 luglio 2014

Gli uomini innamorati rischiano di più?

Università di Innsbruck
Ha dell'incredibile questa ricerca svolta da un gruppo di psicologi dell'università di Innsbruck. Secondo i loro risultati, gli uomini innamorati sarebbero più inclini a cacciarsi nei guai, facendo perdere completamente la testa in termini di gestione del rischio.

L'esperimento è stato fatto mostrando a ciascun partecipante (di sesso maschile e femminile) un'immagine di una persona di sesso opposto e quindi venivano invitati ad immaginare come sarebbe stato un primo appuntamento con loro. Successivamente, alle "cavie" è stato posto un test riguardo la propensione al rischio (dalla salute allo stato finanziario).

 Gli uomini "innamorati", si sono mostrati nettamente più inclini al rischio sia rispetto al campione di controllo, sia rispetto alle donne. Da oggi, se vi accorgerete di adottare improvvisamente uno stile di trading nettamente più rischioso, potreste aver individuato la causa con questo post.
Share:

sabato 19 luglio 2014

3 milioni scambiati su Betflag durante i Mondiali

Betflag Logo
Dopo Betfair, anche Betflag ha reso noto il totale degli abbinamenti avvenuti sulla propria piattaforma durante i Mondiali: 3 milioni di euro. Sommati agli 11,5 milioni di euro scambiati su Betfair fanno 14,5 milioni di euro. Ovvero, si tratta del 19% del totale dei soldi raccolti dai bookies online durante la stessa competizione e 5,4% raccolti complessivamente in tutte le agenzie (comprese quelle terrestri). Numeri davvero importanti per il betting exchange che testimoniano che la "nicchia" italiana è davvero grossa.

Ovviamente, bisogna anche considerare la tipologia di gioco dello scambio scommesse, dove è necessario movimentare molti soldi per poter fare trading ad un certo livello. Ma probabilmente, bisogna anche considerare il fatto che solo qualche mese fa, nessuno avrebbe probabilmente scommesso sul raggiungimento di queste cifre da parte delle piattaforme di betting exchange italiane.

Inoltre, bisogna sicuramente sottolineare che questi numeri non potranno che dare coraggio a Betfair e Betflag per puntare con maggior forza su questi 2 prodotti e dunque, anche per spingere riguardo il miglioramento del quadro normativo. Se è vero che questi primi numeri sono incoraggianti, è anche vero che ancora molto lavoro c'è da fare per rendere competitive queste piattaforme a livello internazionale.
Share:

venerdì 18 luglio 2014

Un illecito? Segnalalo ad AAMS

AAMS Gioco Sicuro
ll Blog ha più volte invitato le persone a pubblicare le storie di torti subiti da parte dei bookies. Le storie però sono sempre state accumunate dall’accusa rivolta ai Monopoli di immobilismo e di assenza nel sostenere le battaglie o comunque nel dare delle semplici risposte.

Oggi, invece, su questo blog vogliamo dare una speranza e parlarvi di uno strumento che i Monopoli hanno messo a disposizione degli utenti sul proprio sito. Su aams.it è presente il Modulo di Segnalazione di Presunto illecito, che permette di segnalare ai Monopoli i presunti illeciti riguardanti la raccolta di gioco. Nello specifico, sono attivate tre mail a cui inviare il reclamo a seconda se l’illecito è riferito ad un punto gioco non autorizzato, ad un sito on line senza concessione, ad un conto di gioco aperto presso un concessionario online.

Invitiamo chi ha già utilizzato questo strumento a darci riscontro sulla reale utilità e se arrivano risposte da parte di AAMS in merito alle segnalazioni.

Share:

mercoledì 16 luglio 2014

Betfair Exchange, oltre 11,5 milioni di euro raccolti nel Mondiale

Betfair.it Logo
Arrivano i primi dati ufficiali riguardo il giro di affari generato da Betfair durante il Mondiale, con il proprio prodotto di punta: l'Exchange. Bene, oggi la società ha comunicato che sono stati giocati oltre 11,5 milioni di euro sull'Exchange. Il prodotto, è stato provato da circa il 40% degli utenti attivi di Betfair. Di questo 40%, oltre il 30% ha usufruito del Cash Out, l'altra grande novità firmata Betfair in questa primavera.

Che dire, i primi risultati sono incoraggianti. Tralasciando gli improbabili paragoni con il .com (che è un po' come paragonare una squadra di serie C nata da 3 mesi, contro una di Serie A che ha una storia di successi lunga oltre 15 anni), i risultati sono sicuramente ottimi per questo nuovo prodotto, con gli attuali limiti normativi. Colpisce il fatto che il 60% degli utenti attivi di Betfair, non abbia ancora provato il prodotto. C'è da dire, comunque, che ogni volta che si affaccia un nuovo prodotto sul mercato (non solo nel gambling), c'è bisogno di un periodo di adattamento. Numerose persone, fino a qualche mese fa, neanche conoscevano come funzionasse di base il betting exchange.

Oggi le cose stanno cambiando e in Italia c'è maggior interesse verso questa tipologia di gioco. Sicuramente questo non può che farci piacere. Detto questo, c'è tanto da migliorare. Betfair deve dare seguito a questi buoni risultati, cercando di coinvolgere i propri Traders anche durante l'estate, proponendo eventi live calcistici ogni giorno. In più, si attende una maggiore liquidità e degli sviluppi normativi che possano consentire all'Exchange di liberare le proprie potenzialità. Infine, c'è da dare seguito alle ottime campagne marketing create prima e durante i Mondiali. Sia online, sia offline.
Share:

Finito il Mondiale, tiriamo le somme!

Logo Mondiali Calcio
“Il Mondiale dei Mondiali” è finito da pochi giorni. Al netto delle prestazioni indecenti della Nazionale, gli scommettitori italiani si saranno divertiti? Beh, i presupposti c’erano tutti!
Partiamo da uno dei fattori più amati dai traders: le rimonte. Si, perché questo Mondiale ha visto realizzarsi molte rimonte: soprattutto durante la fase a gironi, è capitato spesso che la squadra che passasse in vantaggio poi subisse un pareggio; in alcuni casi, la situazione si è addirittura ribaltata. Questo significa che, giocando di back e lay, i profitti sarebbero stati alti e soprattutto garantiti!

Rispetto al Mondiale sudafricano, inoltre, la manifestazione brasiliana ha visto anche un incremento notevole dei gol e, quindi, degli over 2,5 e 3,5. Ricorderete, infatti, che nel 2010 le prime partite finirono tutte under; viceversa, quest’anno si è partiti subito forte, e abbiamo dovuto aspettare molti match prima di registrare uno scialbo 0-0. Avete visto le quote degli over nel pre-match? Erano tutte altissime: trading facilitato e profitti assicurati.

Un’ultima breve annotazione vogliamo riservarla ad un mercato storicamente snobbato, ma che quest’anno ha registrato un incremento di fatturato: l’espulsione sì/no. Avete visto quanti cartellini gialli e rossi sono stati distribuiti? Davvero pochissimi! Di gran lunga sotto la media dei precedenti Mondiali e di altre manifestazioni simili (Europei, Coppa America e Coppa d’Africa). Le quote di questa classe di esito, almeno durante la fase a girone, sono state allineate a quelle dei campionati maggiori. Piatto ghiottissimo per chi era a conoscenza delle direttive date agli arbitri dalla Fifa: ridurre al massimo i cartellini, anche per evitare squalifiche in un torneo di per sé brevissimo.

Share:

martedì 15 luglio 2014

Nuova veste grafica per Betfair

Nuovo look per Betfair
Nelle ultime ore, una sorpresa ha coinvolto i Traders su Betfair. Infatti, una nuova veste grafica, è stata introdotta, in tutto simile a quella del .com, con un colore di sfondo principale giallo.

 Già la versione mobile del sito, aveva adottato questo colore e tutto lasciava presagire che il cambio di "veste" sarebbe stato effettuato anche sulla versione desktop. E infatti, eccolo!

Ora si attende anche il restyling per quanto riguarda il corpo del sito che, probabilmente, cesserà di essere azzurro, per uniformarsi in tutto al tanto amato betfair.com. Che ne pensate del nuovo look del sito? Personalmente, preferisco la veste grafica del .com e quindi accolgo favorevolmente i cambiamenti di queste ore. Mi piacerebbe sapere la vostra opinione in merito...
Share:

lunedì 14 luglio 2014

Il back-testing: test col passato!

Soccerway Logo
Il test delle strategie, è una di quelle attività più sottovalutate nel betting exchange dai Traders. È un argomento veramente importante, perchè sottolinea la necessità di studiare e approfondire ogni dettaglio di un preciso piano di trading o scalping. Le tipologie di test che abbiamo trattato sin qui, sono rivolte sempre al futuro.

Sia che si tratti di paper trading, sia che si tratti della necessità di testare una strategia, magari segnando i progressi in un file elettronico, abbiamo sempre evidenziato la possibilità di fare test su eventi futuri, ossia su match che ancora devono disputarsi.

Non precludiamoci alcuna possibilità, soprattutto d'estate, quando il palinsesto dei match non è ampio e ci sono dei periodi di festività, che ci consentono di avere tempo di testare le strategie per la nuova stagione. In questi momenti, è il back testing che può risultare particolarmente utile. In cosa consiste?

È un tipo di test, che è possibile effettuare su eventi già passati, dunque su match già disputati, come quelli della passata stagione. Per quanto riguarda il calcio, faccio molto affidamento a Soccerway, un portale gratuito che reputo fantastico per l'enorme mole di dati presenti sul calcio. È possibile consultare tabellini di match passati e simulare l'esito delle nostre strategie, facendo una stima approssimativa dei nostri profitti.

Questo è solo uno dei tanti strumenti che è possibile utilizzare per il back testing. Proprio in questi giorni sono in cerca di portali di statistica applicati ai match calcistici, che possano offrire un ventaglio di dati superiore a quelli offerti da Soccerway. Se ne conoscete qualcuno, postatelo nei commenti, in modo tale che tutti possano avere accesso a questi validi strumenti.
Share:

domenica 13 luglio 2014

Scalping sull'Under 2.5 goal

Mercato Under Over Finale Mondiali
Lo scalping nel mercato Under 2.5 goal, può sicuramente rivelarsi una buona strategia da adottare nell'ambito delle operazioni sulle piattaforme di betting exchange. In Italia, gli sviluppi normativi hanno limitato di parecchio le attività degli scalpers puri, a causa della liquidità esclusivamente nazionale, che riduce le oscillazioni dei tick e dunque le possibilità di speculare sui relativi movimenti.

Nonostante ciò, in determinate partite è possibile continuare a seguire i principi dello scalping. Innanzitutto, la strategia dello scalping nel mercato Under 2.5, va fatta scegliendo un match importante, che abbia meno eventi in concomitanza possibile, anche negli altri sport presenti nel palinsesto Exchange. Questo perchè? Perchè il mercato Under/Over ha una liquidità notevolmente inferiore a quella dell'esito finale. Dunque, occorre che ci sia la garanzia di poter operare in (relativa) tranquillità anche in live.

Una volta accertato questo primo criterio, occorre scegliere un match che abbia una quota dell'Under 2.5 non inferiore a 2. Ciò, dipende dal fatto di dover avere un buon margine per poter operare. Una quota pari a 1.59 come quella presente nel mercato Under 2.5 della finale dei Mondiali, non ci garantisce un buon margine per iniziare ad operare nei primi minuti del match. In altri termini: dovremmo attendere troppo tempo prima di poter "scalpellare", aumentando il rischio.

I più attenti tra voi, potranno sicuramente ribadire che una quota superiore al 2, nel mercato Under/Over 2.5 si trova solo in match dove realmente ci si aspetta una buona dose di goal. Vero, ma in parte. Il punto è proprio operare per i primi minuti del match in direzione contraria al mercato. Vi ricordo, che statisticamente, è proprio nei primi 15 minuti che nei match calcistici si segna di meno. È quella che tutti gli appassionati di calcio definiscono come "fase di studio", dove le 2 squadre passano molto tempo a centrocampo a lottare sui singoli palloni, dove l'aggressività è al massimo e le energie sono a mille.

Ovviamente, diviene fondamentale la scelta della singola partita. Non tutte le partite con una quota dell'Under 2.5 superiore al 2, saranno indicate per questi match. Per dire: scegliere un match come la finale 3°/4° posto, può essere autolesionismo, visto che storicamente sono partite da Over 2.5. E infatti: quest'anno 3 goal segnati e il primo...dopo 3 minuti. Un disastro!

Lo scalping, ovviamente si realizza su piccole oscillazioni di tick. Personalmente, cerco di individuare i tempi "morti" del match, ovvero quelli dove è in corso una rimessa laterale a centrocampo, o dove i ritmi di gioco sono abbastanza bassi da far pensare che il goal sia abbastanza "lontano". Ovviamente, come è abbastanza facile intuire, diviene indispensabile la copertura TV dell'evento. Lo streaming? No, non basta.
Share:

sabato 12 luglio 2014

Quante volte testare una strategia nel betting exchange?

Analisi Test Betting Exchange
Credit Photo
 Nel Blog abbiamo parlato ampiamente di numerose strategie da applicare nel betting exchange. Dalla teoria alla pratica, però, le cose cambiano. Emergono difficoltà che la teoria non sempre riesce a contemplare e che si incontrano quotidianamente durante le operazioni. Per verificare il funzionamento (o meno) di una qualsiasi strategia, diviene importante la fase di test.

Qualsiasi strategia avete in mente di seguire, c'è bisogno di effettuare test. Quanti? Molti. Occorre raggiungere un numero di campioni elevato, per poter definire con certezza se una qualche strategia riesce a fare al caso nostro oppure meno.

Personalmente,  ogni volta che devo provare una strategia, comincio ad osservare i possibili match in cui applicare la strategia. Simulo le giocate, semplicemente guardando l'evolversi della situazione sul monitor. Successivamente, se mi rendo conto che la strategia è almeno teoricamente applicabile e remunerativa, inizio la fase di test vera, sulla carta. Successivamente, comincio ad operare a cifre minime, con real-money. Sul betting exchange italiano, consiglio di operare su Betfair, poichè operando a cifre minime, è possibile che per bilanciare le vincite/perdite si debbano usare i centesimi nella bancata.

Al contrario, questo meccanismo non è possibile farlo su Betflag, visto che è possibile bancare solo cifre multiple di 0.50€. C'è da notare, comunque, che in fase di test è bene operare a cifre più basse possibili. Betflag offre il limite minimo di puntata a 0.50€, Betfair invece a 2€. Dunque, se avete un conto cospicuo, meglio Betfair. Se avete un conto esiguo, meglio Betflag.

Personalmente, credo che solo i grandi numeri possano davvero dimostrare l'efficacia o meno di una strategia. Io, cerco di farmi un'idea su un centinaio di campioni, tutti opportunamente registrati. In questo modo, riesco a comprendere quali sono i reali margini di profitto di una determinata strategia, ma anche gli inevitabili punti deboli.

PS: per Germania-Argentina, Betfair.it offre l'opportunità di puntare i tedeschi a quota 5. Iscrivetevi e sfruttate la promo!
Share:

venerdì 11 luglio 2014

Betfair, presentato il report economico annuale

Attraverso un PDF di 124 pagine, Betfair ha sottolineato i propri risultati economici con il consueto appuntamento con il report economico annuale. Betfair, come tutti sappiamo, ha rivoluzionato il mondo del betting, con l'inserimento dell'Exchange, che ha permesso a tutti gli utenti di scambiarsi le scommesse in maniera diretta, senza intermediari.

Dopo aver preso coscienza delle difficoltà di aumentare sensibilmente i propri ricavi esclusivamente attraverso l'Exchange e il gaming, Betfair ha puntato sull'apertura dello Sportsbook (2013). I risultati economici, sono buoni. I ricavi, sono passati in un anno da 287 milioni di sterline, ad oltre 393, facendo segnare un +2%.

Per quanto riguarda le business unit, Betfair si conferma una società prevalentemente trainata dall'Exchange, che corrisponde a circa il 62% delle entrate della società. Quota del 9% per lo Sportsbook, che però sta continuando a crescere in maniera importante e dunque, è probabile che il prossimo anno, questa quota sia leggermente superiore.

I ricavi maggiori per la società, provengono (come prevedibile) dall'UK. Tuttavia, è in crescita la quota dei mercati sostenibili (15%), che presto potrebbero sorpassare gli altri mercati (22%). Sappiamo, quanto siano importanti nella strategia economica adottata dal CEO di Betfair: mister Breon Corcoran.
Share:

giovedì 10 luglio 2014

Calcioscommesse in Europa League?



Ci risiamo con le presunte partite truccate nelle Coppe Europee, e precisamente in quelle d’andata del primo turno di qualificazione dell’Europa League.
Tutto è iniziato quando alle 17.41 di giovedì tre luglio sul telefono di un giornalista di La Repubblica è arrivato il messaggio di Francesco Baranca, uno dei primi che ha denunciato il fenomeno del calcioscommesse quando lavorava per Sky Sport 365, ed è oggi segretario generale di Federbet, la Federazione europea di operatori del settore scommesse, che ha tra gli obiettivi il contrasto al match-fixing.

Nel messaggio Baranca sosteneva di conoscere in anticipo come sarebbe andata a finire la partita Celik-Luka Koper, la prima squadra slovena, la seconda macedone. "Iniziata da dieci minuti. Sono 0-0. Finisce con un 2 largo e over". Dopo quaranta minuti, alle 18.20, è arrivato un altro messaggio da Baranca. "0-2 primo tempo. Finale sarà 0-4, 0-5 o 1-4". Alle 19,20 un nuovo squillo del telefono. Sempre Baranca. "0-5 finale...".

Seguendo in tempo reale sui loro terminali i flussi delle giocate e poi incrociandoli con l'andamento delle partite,  Baranca si era reso conto di quello che stava succedendo. Per buona parte della partita il risultato è stato fermo sullo 0-0, per far aumentare le quote dell’over, per poi partire con le puntate da svariate migliaia di euro. Dopodichè sono iniziati i gol nella partita. A pensar male ci ha pensato la prestazione del portiere.

Ma non finisce qui. Alle 21.09 dello stesso giorno,  è arrivato un altro messaggio di Baranca. "Aberdeen-Daugava Riga, over 3,5. Sono 0-0 al 20esimo minuto". Dal cinquantesimo c'è stato un rigore e due lettoni espulsi. Un altro messaggio di Baranca quando stanno sul 2-0: "4-0 o 5-0". Dieci minuti dopo l'arbitro fischia la fine dell’incontro. L'Aberdeen vince 5-0.
A pensar male…
Share:

mercoledì 9 luglio 2014

Cos'è un Odds Trader? Intervista a Fabrizio Orfanò (Admiral).

Fabrizio Orfanò Odds Trader
In questi anni, mi è capitato spesso di imbattermi in discussioni riguardo la figura degli Odds Traders (o, se preferite, del quotista dei bookies). Ho trattato l'argomento anche con un post specifico, ipotizzando (provocatoriamente) una possibile fine della figura del tradizionale quotista con l'avvento delle piattaforme Exchange.

Spesso, ho trovato persone realmente interessate ad avviarsi verso questa professione, magari nel post-laurea. O ancora, mi è capitato, di trovare gente interessata a capire in che modo queste figure orientano i mercati bettistici, condizionando le quote delle piattaforme Exchange. Di tutti questi argomenti, ne ho parlato con Fabrizio Orfanò, Specialist Odds Trader presso Admiral Interactive.

Di cosa si occupa in azienda la figura dell'Odds Trader?

La figura dell’Odds Trader si è evoluta nel tempo parallelamente ai cambiamenti avvenuti nel mercato delle scommesse negli ultimi anni.
Inizialmente l’attività giornaliera del cosiddetto Quotista era prevalentemente quella di compilare le quote dei palinsesti da offrire agli scommettitori e, in seguito, di adeguare le quote in base all’andamento del mercato.

Oggi, oltre a questo compito, gli Odds Traders prestano particolare importanza alla Gestione del rischio, in maniera da massimizzare i profitti per l’Azienda, e analizzano il comportamento degli scommettitori, studiando il loro modo di giocare utile a definire, insieme a tutte le altre variabili in gioco, le strategie aziendali da attuare.

Qual è l'influenza delle piattaforme Exchange (anche e sopratutto quelle .com) sulle quote proposte?

Sin dalla regolamentazione delle scommesse sportive in Italia nel 2006, le piattaforme Exchange, Betfair.com in particolare, hanno influenzato le decisioni sulle quote da proporre agli scommettitori e sul controllo delle stesse.

Con il tempo, il Betting Exchange ha acquisito ancor maggiore importanza man mano che sono aumentati gli scommettitori professionisti, che hanno fatto di queste piattaforme un punto di riferimento per le loro strategie di scommessa.
Ancora adesso, nonostante la chiusura del mercato per i giocatori italiani, è soprattutto l’andamento di Betfair.com a indicare la direzione che le quote dei bookmakers seguiranno.

Esistono dei bookies .com di riferimento che “guidano” il mercato delle quote? È così forte l'influenza di Pinnacle?

Ovviamente ogni Ufficio Quote, nello svolgimento delle attività previste, ha dei bookmakers di riferimento sia italiani, con regolare concessione Aams, sia stranieri, senza concessione e conosciuti come .com.
Certamente ogni Odds Trader, chi più chi meno, si orienta anche tra i principali book italiani, ma è all’estero che bisogna andare per trovare quelli che sono considerati i “must” per ogni Quotista che si rispetti.

Tra questi, Pinnacle è assolutamente il book che riveste maggiore importanza, in quanto si differenzia enormemente, rispetto a quelli tradizionali, per l’offerta proposta, con quote altamente competitive e limiti di gioco molto alti. Accanto a Pinnacle, notevole importanza ricoprono i bookmakers asiatici, famosi per l’enorme mole di fatturato che sono in grado di raccogliere da ogni parte del mondo,  ragion per cui sono diventati un punto di riferimento per i giocatori professionisti che ne hanno sfruttato le potenzialità speculative che offre. Tra i book asiatici, Sbobet è sicuramente quello più conosciuto e più seguito.
La valutazione di Pinnacle e dei book asiatici è quindi fondamentale, in quanto ogni Odds Trader sa bene che un crollo di quota avvenuto su queste piattaforme si ripercuoterà anche sul mercato europeo.

Quali sono le principali skills che deve possedere un aspirante Odds Trader?

La principale dote che deve possedere chi vuol intraprendere la carriera di Odds Trader è una passione smisurata per lo sport. Chi non ce l’ha, difficilmente riesce a reggere intere giornate davanti a programmi e quotidiani sportivi senza risentirne.
Ovviamente la passione sportiva non basta. Le quote del resto sono frutto di calcoli e probabilità, ed è quindi necessario possedere buone capacità numeriche per svolgere al meglio la mansione.

A queste abilità si devono aggiungere, inoltre, forte concentrazione e attenzione al dettaglio, perché ogni sbaglio per un Quotista può essere letale causando ingenti perdite per l’Azienda.
Se però si possiedono tutte queste caratteristiche, posso assicurare che difficilmente si possa trovare un mestiere più bello, per quanto dispendioso, di quello dell’ Odds Trader.
Share:

martedì 8 luglio 2014

La lavagna, questa sconosciuta

Lavagna di Olanda-Argentina
Cerchiate in rosso, le lavagne su Betfair Exchange

“1 fratto la quota dell’1; più 1 fratto la quota dell’X; più 1 fratto la quota del 2”. Raccontata così, la definizione di lavagna (in questo caso riferita all’esito 1X2) appare incomprensibile alla maggioranza delle persone. Per capire cosa sia la lavagna, infatti, non conviene partire dalla sua definizione matematica, ma da come funziona.

Possiamo, pertanto, dire che la lavagna è inversamente proporzionale alle quote: più è alta la lavagna, più basse saranno le quote. Ciò ci permette anche di capire cosa esprime la lavagna.
Innanzitutto, essa esprime il rischio che un bookmaker vuole prendersi su una determinata manifestazione o classe di esito: più bassa sarà la lavagna, più alte saranno le quote, quindi più alto sarà il rischio. In genere, tale scelta viene fatta per le manifestazioni più importanti (ad esempio, Mondiali di Calcio, Serie A, tornei del grande slam di Tennis) e per le classi di esito più giocate, perché i fatturati alti garantiscono una migliore possibilità di gestione del rischio.

Di fianco a questo aspetto ne va considerato un altro: la lavagna è il biglietto da visita, l’espressione della mission o filosofia aziendale di un bookie. Se avrò lavagne alte sulle singole e basse sulle multiple, per esempio, significa che voglio accettare molto più gioco in singola che in multipla; se avrò quote molto competitive sull’1X2 o i Testa a Testa del tennis e quote indegne sul Primo Marcatore di una partita, sto comunicando allo scommettitore dove voglio prendere gioco. Questa differenziazione è alla base di molte scelte degli scommettitori, i quali spesso aprono più conti gioco sui vari bookies proprio per “diversificare gli investimenti”. Bisogna tener presente, però, una cosa fondamentale: il valore della lavagna deve sempre essere superiore al 100. Perchè? Perchè se scende sotto il 100 si è in surebet… e gli scommettitori si fiondano come squali e si pappano tutto!
Share:

lunedì 7 luglio 2014

Combine Camerun-Croazia: ora parla la Fifa

Der Spiegel Logo
Qualche giorno fa abbiamo riportato la notizia pubblicata dal giornale tedesco “Der Spiegel” su un presunto giro di scommesse sulla partita del Girone A Camerun-Croazia. Il giornale tedesco riferisce che Wilson Raj Perumal, uomo d’affari di Singapore, abbia scritto in una chat di Facebook, qualche ora prima della partita, che essa si sarebbe conclusa con una vittoria della Croazia per 4-0, e che un giocatore del Camerun sarebbe stato espulso nel primo tempo. Ed effettivamente così è stato. Ricordiamo che Perumal è stato arrestato nel 2011 in Finlandia proprio per calcio scommesse.

In questi giorni Perumal si è difeso sostenendo che aveva solo effettuato “una valutazione informale del comportamento tenuto dal Camerun”.
Le accuse sono state pesantissime tanto che la Federcalcio africana ha aperto un’indagine interna.
Ora è arrivata anche la reazione della FIFA attraverso il suo capo della sicurezza Ralf Mutschke, che ha affermato che “la Fifa ha vigilato su tutte le partite e non ha rilevato alcun riscontro di una possibile combine. Il giornale tedesco fornisca le prove”.

Share:

domenica 6 luglio 2014

Anche Betflag si schiera in favore dell'ippica

Attraverso un'intervista rilasciata ad Agipronews, anche Betflag ha fatto conoscere il proprio parere riguardo la questione ippica-Exchange. Le parole di Pardi (AD di Betflag) sono arrivate solo poche ore dopo l'intervista rilasciata da Di Zanni (Country Manager Italia Betfair). Netta la posizione dell'amministratore delegato di Betflag: è stato un errore bloccare le scommesse complementari sull'ippica.

 Ma ancora più grave è stato l'errore di non aver inserito l'ippica nel discorso dello scambio scommesse. Nel mondo, infatti, circa il 60-70% degli abbinamenti della modalità Betting Exchange avvengono sull'ippica, secondo le stime dello stesso Pardi. Infine, l'augurio di sbloccare al più presto questa spiacevole situazione. Questo blocco comune di Betfair-Betflag in favore dell'ippica, ci piace.
Share:

sabato 5 luglio 2014

Di Zanni (Betfair):"Puntiamo sull'ippica"

Di Zanni Manager Betfair
Nelle ultime ore, Agimeg ha pubblicato un'interessante intervista al Country Manager Italia di Betfair, ovvero Claudio Di Zanni. I punti cardine dell'intervista sono 4. Innanzitutto, Di Zanni ha ribadito più volte, la sua soddisfazione, derivante sia dal buon livello di liquidità (considerati i limiti normativi...), sia dal grande utilizzo di una funzionalità nuova come il cashout, sia dalla liquidità registrata agli Ottavi di Finale, con numeri sempre vicini al record di Italia-Costa Rica.

Il secondo punto chiave, riguarda l'introduzione dell'ippica. Di Zanni, ha spinto su questo tema, consapevole del fatto che potrebbe trattarsi di un'operazione favorevole sia per Betfair, ma anche per la stessa ippica, ridotta da ormai diversi anni ad uno stato comatoso.

Terzo tema centrale: la liquidità internazionale. Pur sottolineando i primi dati di crescita relativi alla liquidità attuale, è ben chiaro che si debbe puntare ad un aumento graduale, ma convincente di questo aspetto. Quindi, da un lato la società continuerà a lavorare con l'ente regolatore per aprire la liquidità ad altri Paesi. Dall'altro lato, c'è anche la disponibilità di Betfair a lavorare con operatori italiani per condividere la liquidità tra le varie piattaforme. Dunque, in futuro, potremmo avere Betfair e Betflag (e altri operatori che vorranno aggregarsi all'avventura Exchange) con una liquidità unica. Resta aperto il dibattito su quanto convenga a Betfair, optare per questa ipotesi. Dal punto di vista dei Betting Traders, invece, è assolutamente auspicabile una condivisione della liquidità tra le varie piattaforme di punta e banca italiane.

Infine, riferimento all'esperienza di Betfair.com. La società, secondo Di Zanni, sta lavorando al massimo per creare un prodotto Exchange che si avvicini quanto più possibile al prodotto top, ovvero quello del .com. Sarà sicuramente un percorso arduo, lento e graduale. Ma che speriamo, prima o poi, possa compiersi definitivamente.

PS: Betfair offre un Cashback fino a 25€ in caso di supplementari in Argentina-Belgio e Olanda-Costa Rica. Se non siete ancora registrati e volete creare un account, iscrivetevi a Betfair.
Share:

venerdì 4 luglio 2014

Anche gli austriaci fuori dall'Exchange di Betfair.com

Betfair in Austria
Fuori un altro. Betfair in una email inviata ai residenti in Austria ha informato che a partire dal 14 luglio, l'Exchange di Betfair.com non sarà più disponibile. La decisione è maturata dopo un processo di business analysis. Nell'email, vi è anche il consiglio di concludere tutte le operazioni in sospeso sulla piattaforma.

Questo è il processo che tutti i residenti in Italia iscritti a Betfair.com conosciamo bene, visto che solo pochi mesi fa abbiamo attraversato lo stesso momento. Betfair, ha inoltre confermato che l'Exchange continuerà ad essere disponibile per i residenti in Gran Bretagna, Malta, Gibilterra, Irlanda e Danimarca.
Share:

giovedì 3 luglio 2014

2 milioni di euro di abbinamenti per Betflag Exchange

È tempo di bilanci, anche per la piattaforma Exchange di Betflag. Dopo l'annuncio di Betfair, che ha reso noto di aver abbinato circa 1,65 milioni di euro nel solo ultimo turno della fase a gironi del Mondiale, anche Betflag ha deciso di rendere pubblici una parte dei dati in suo possesso. Bene, oggi sappiamo che sono stati abbinati oltre 2 milioni di euro sulla piattaforma Exchange di Betflag. Il dato è sorprendente, considerati i grandi limiti normativi presenti al momento, che sicuramente non favoriscono l'esplosione delle potenzialità del peer to peer nel betting. 

Questo annuncio ci fornisce l'occasione per dare un primo giudizio sulla piattaforma che stiamo provando quotidianamente da ormai diverse settimane. Sicuramente, è bene sottolineare quanto faccia bene al prodotto la commissione al 0% proposta inizialmente da Betflag. Si tratta di una iniziativa degna di nota, che favorisce l'avvicinamento di nuove persone al prodotto di gioco. Attenzione: è sbagliato considerare che Betflag guadagni 0 dall'operazione. La verità è che il prodotto, consente di attirare nuovi iscritti, che magari al momento usufruiranno dell'Exchange con la commissione free, ma è pur vero che molti di queste persone con un nuovo account, avranno la grande tentazione di provare anche gli altri servizi proposti da Betflag (Casinò, Sportsbook, Casinò Live, Skill Game, Poker ecc). 

La piattaforma ha grandi margini di miglioramento: bene l'introduzione del mantieni offerta, male la gestione dei mercati, eccessivamente numerosi e duplicati tra prematch e live. Bene le iniziative di competizione tra Traders come l'Exchange Race, male l'impossibilità di bancare cifre non multiple di 0,50€ (come avviene regolarmente su Betfair). 

Il mio consiglio, è quello di iscriversi (se possibile) ad entrambe le piattaforme: Betfair e Betflag. Sorprese come queste, sono sempre dietro l'angolo... 

Confronto tra le piattaforme Exchange di Betfair e Betflag
Clicca sull'immagine per ingrandire

Share:

mercoledì 2 luglio 2014

Betfair, nuovo video per il Cash Out



Betfair nelle ultime ore ha pubblicato sul proprio canale ufficiale YouTube, un nuovo video per promozionare l'innovativa funzionalità del Cash Out. Come è possibile notare, il filmato ritrae il Cristo Redentore, una delle opere più famose del Brasile e di Rio, abbassare le braccia e impugnare uno Smartphone connesso al sito mobile di Betfair, pronto a premere sul pulsante Cash Out al momento opportuno.

La funzionalità garantisce al Cristo Redentore una vincita superiore ai 50€, che reagisce con un sorrisetto. Al di là dello spot, che sicuramente può essere positivo per promozionare al meglio il marchio Betfair e questa nuova funzionalità, c'è da sottolineare il fatto che, al momento, tutto ciò è poco attinente alla realtà. Se sul fronte desktop, la modalità Cash Out è tutto sommato soddisfacente, non si può dire la stessa cosa per tutti coloro che usufruiscono di Betfair.it anche dal mobile, che oggi rappresenta un fronte da non trascurare per tutti coloro che fanno business online.

Mi capita sempre più spesso di parlare con Traders che vogliono utilizzare il fronte mobile, anche per l'Exchange. Apparentemente, coloro che usufruiscono di questa modalità di gioco, non dovrebbero essere molto interessati all'esperienza sullo smartphone o sul tablet. Invece, riscontro che sempre più persone utilizzano il fronte mobile ad integrazione dell'esperienza desktop. Quando si è fuori casa, si ha la necessità di controllare le proprie esposizioni, magari su un antepost. C'è chi addirittura, ritiene di poter fare trading anche in live con l'Exchange. Insomma, va bene sottolineare il binomio Mobile-Betfair. Ma forse, sarebbe più opportuno farlo quando si è in grado di offrire all'utente una esperienza ottimale.
Share:

martedì 1 luglio 2014

Il Camerun ha perso volontariamente contro la Croazia?

Clamorosa indiscrezione dalla stampa tedesca. Secondo il Der Spiegel, gli africani del Camerun avrebbero perso volontariamente contro la Croazia per favorire un giro di scommesse. La partita, come saprete, è terminata col punteggio di 4-0 in favore dei croati. A denunciare il tutto, tal Perumal, boss di Singapore e già protagonista di numerosi taroccamenti di partite. Già prima della vigilia della spedizione, Perumal aveva sottolineato come il Camerun avesse in squadra ben 7 mele marce. Oltre al 4-0, anche l'espulsione sarebbe stata frutto di combine. Infatti, durante il match Alex Song ha colpito con una manata Mandzukic, proprio sotto gli occhi dell'arbitro. In patria, intanto, è stata istituita una Commissione Etica per verificare le accuse.
Share:

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange