Entra anche tu nella rivoluzione del Betting Exchange

Se non hai ancora aperto un conto fallo subito, e segui il nostro blog per imparare ad operare nel Betting Exchange sia da scommettitore evoluto che da Sport Trader - BettingTraderBlog.com.

mercoledì 21 dicembre 2016

L'importanza di fermarsi nelle scommesse sportive e betting exchange


In questi ultimi due mesi come in tanti avranno visto o "subito" sulla propria pelle ci sono stati una serie di risultati strani o "pazzi" nelle partite di calcio che hanno portato diversi utenti e anche professionisti a prendersi una serie di perdite nel betting exchange e nelle scommesse tradizionali.

Quando succedono eventi di questo genere che si protraggono nel tempo si deve fermarsi prendendosi una pausa di riflessione oppure diminuire lo stake puntato/bancato per riacquistare fiducia e familiarità con quello che si sta facendo. Questi periodi capitano a tutti e quindi sapersi fermare è la scelta giusta.



Un utente ci ha contattato ieri dicendo di avere scoperto da poco il betting exchange e di operare in questo momento solamente con betflag perchè si è autoescluso da Betfair per via delle perdite  subite precedentemente.

La persona ovviamente era giù di morale e il nostro consiglio/ordine è stato quello di dire fermati, non fare più niente per diversi mesi e mettiti a studiare e approfondire i vari aspetti in maniera seria. Ci siamo subito accorti che la preparazione e le conoscenze erano alquanto scarse sotto tutti i punti di vista e quindi volere operare adesso per recuperare a tutti i costi i soldi persi lo avrebbe portato ad una spirale negativa da dove è quasi impossibile uscire.

In questi casi bisogna fermarsi e dire per il momento stop, mi fermo! E' necessario ricominciare da zero studiando seriamente una metodologia e le statistiche e fare trading sulla carta segnandosi le operazioni positive e negative.

Solamente dopo un trend positivo e la ritrovata fiducia si potrà tornare ad operare come prima.

Accanirsi e volere recuperare le perdite da future scommesse è la cosa più sbagliata che si possa fare in quanto la mente non è lucida e porta a prendersi un rischio maggiore di quello che si assumerebbe in condizioni normali.

Il bravo trader o scommettitore evoluto deve avere la forza per dire ora mi fermo!
Share:

martedì 29 novembre 2016

Differenza tra sito Betfair e software di trading sportivo

In molti ci scrivono chiedendo se c'è differenza tra il sito Betfair e un software di trading nel piazzare le scommesse sul mercato e soprattutto convinti che su un software non c'è il delay presente invece sul sito.
Facciamo un pò di chiarezza su questo argomento soprattutto ai nuovi utenti che si approcciano al betting exchange, mentre risulterà  un approfondimento superfluo per tutti gli altri.

Un software di Trading come ad esempio Traderline è solamente un interfaccia grafica che prende tutte le informazioni attraverso le api dal server di Betfair e quindi non cambia sostanzialmente nulla tra le due modalità. Tutti i dati riguardante il  conto del giocatore, tutte le scommesse inserite passano dall'interfaccia del software al server di Betfair per essere processate all'interno della piattaforma di scambio scommesse nelle stesse modalità e regole di quelle inserite dagli utenti direttamente sul sito.
Allora qualcuno si domanderà perchè devo usare un software se già il sito fa le stesse cose? 
L'utilizzo di un software o del sito dipende dalla propria modalòità operativa come spiegato in seguito.

Le differenze vere di un software di betting exchange dal sito Betfair sono:


  • possibilità di vedere aggiornate le quote continuamente ogni 200 milliseconds (se impostato)
  • possibilità di inserire, cancellare e modificare la propria scommessa con un click del mouse
  • tenere sott'occhio più mercati contemporaneamente
  • possibilità tramite il green up di fare cash out su tutti i mercati


Questi sono i vantaggi principali, ma il delay di immissione della scommessa durante il live quello rimane uguale per tutti!
Lo scommettitore classico che deve piazzare un unica scommessa di puntata o bancata ed eventualmente uscire in live può semplicemente utilizzare il sito perchè per questo tipo di operatività risulta superfluo il software.
Chi invece vuole fare trading sportivo, uscire ed entrare dal mercato più volte o fare scalping sulle quote deve per forza di cose utilizzare un software di trading: non c'è alternativa.


Share:

lunedì 31 ottobre 2016

Calcolatore green up per il betting exchange

Il calcolatore green up per il betting exchange è uno strumento importantissimo per tutti coloro che stanno iniziando ad operare nella borsa delle scommesse o stanno facendo strategie di betitng exchange live o simulate in paper trading.
Quando fate il cash out su Betfair implicitamente state usando questo calcolatore punta e banca che è incorporato all'interno del sito di Betfair e fa in automatico questa operazione per voi. 
Il cash out di Betfair funziona solamente se avete inserito una operazione reale nel Betfair Exchange: a questo punto capite che non è possibile fare del paper trading con il tasto cash out di betfair oppure stabilire a priori uno stop loss, funzione di vitale importanza per chi utilizza in maniera professionale le scommesse sportive.
A questo scopo consigliamo a tutti di utilizzare un calcolatore green up o nel caso di perdite calcolatore red up per prendere familiarità con questo strumento e stabilire a priori una perdita massima per ogni strategia.
Si ricorda a tutti che il green up consiste nel suddividere in parti uguali il profitto realizzato sul mercato su tutti i possibili esiti andando a bancare con uno stake che è in sostanza il nostro utile finale. Questo significa che qualsiasi risultato accada  la bancata fatta ci consente di avere un profitto matematico e certo.
Il red up al contrario è una puntata fissa su quel mercato dove abbiamo fatto cash out e che è la perdita finale certa.
Il green up è una magnifica arma di money management per le scommesse sportive che va sempre utilizzata per non traformare una vincita in una perdita finale.

Quale calcolatore green up utilizzare?
Esistono diversi calcolatori di punta e banca online, il più famoso in inglese è sicuramente Arbcruncher, mentre in italiano un calcolatore molto valido è quello presente sul sito BettingExchangeItalia.net che ha tutte le funzioni necessarie ed è in italiano. Prendiamo in esame questo calcolatore e vediamo come funziona.

Come funziona il calcolatore punta e banca ?
Come si può vedere dall'immagine sottostante la prima cosa da fare è la scelta dell'operazione iniziale che abbiamo fatto sul betting exchange.
Per utilizzare il calcolatore green up cliccate qui su: utilizza calcolatore green up
Se la prima operazione è stata una bancata si deve mettere la spunta su bancata e inserire lo stake e la quota a cui abbiamo bancato. Il sistema ci fornirà in automatico anche la responsabilità totale della nostra operazione.





A questo punto si deve inserire la quota a cui si vuole uscire dal mercato in green up o red up.
Se la quota di puntata è maggiore di quella di bancata avremmo fatto una operazione in vincita e quindi fatto green up.
Se al contrario la quota di puntata è inferiore a quella di bancata precedente avremmo una perdita e fatto quindi red up. E' vero che con il red up si ha una perdita certa, ma inferiore a quella che avremmo aspettando la fine del match in maniera passiva sperando che il mercato vada nella nostra direzione.
Si è sempre detto che il bello del betting exchange è poter variare in maniera dinamica la propria posizione sul mercato che è consentita  da questa funzione.

Se al contrario la prima operazione sul mercato fosse quella di puntata si deve fare la stessa cosa ma in maniera invertita.
Il calcolatore prevede anche l'inserimento delle commissioni in modo che in caso di vincita si abbia anche il profitto lordo e netto (compreso di commissioni pagate)

Si consiglia vivamente a tutti di utilizzare il calcolatore per simulare le proprie operazioni o per decidere dove e quando uscire. L'uscita dal mercato è più importante dell'entrata e nel lungo periodo fa la differenza!


Share:

mercoledì 26 ottobre 2016

Tutti alla ricerca della migliore strategia di Betting Exchange e nessuno del Money management

Ribadiamo un concetto più volte spiegato, cioè che non è importante andare alla ricerca della migliore strategia di betting exchange per i vari gruppi facebook o sitarelli spuntati come funghi qui e là, ma l'unica chiave del successo nel betting, come nel trading è il money management.
A volte si leggono delle cose che non hanno nessun senso statistico o di buon senso, ma chi è alle prime armi invece pensa sia la chiave del successo, come bancare gli 0-0 pre-match o bancare over 4.5 in qunto dopo averli fatti un paio di volte in guadagno si ritengono le strategie migliore e allora si banca con cifre più importanti non guardando il money management perchè andando a bancare a quote alte con una misera percentuale del conto si guadagnerebbe troppo poco... e allora dopo una serie di 2/3 eventi negativi di fila ecco distrutto il conto e soprattutto la fiducia in se stessi
Ci si sente dire qualche volta, voi fare un servizio di chat di segnali, date dei pronostici etc e a stento ci si trattiene nel mandare a quel paese l' "intelligentone" di turno. Non si possono dare dei pronostici perchè le partite vanno fatte e seguite durante il live, aggiustando la posizione in green up o red up a seconda delle condizioni e tenendo conto del proprio money management.
Per riuscire nel betting exchange è necessario prima di aprire un conto di gioco e perdere dei soldi, di capire bene che cos'è il betting exchange e come funziona in profondità e non fermarsi ai 4 concetti di base. E' importante capire che il segreto per riuscire è l'applicazione della gestione del denaro corretta sempre e comunque.
Il money management si lega alla psicologia della persona, non si deve entrare in questo nuovo mercato con lo scopo di guadagnare soldi velocemente, ma di imparare. Il guadagno è una conseguenza diretta di approcciare le cose in maniera corretta e seria. Non si può pretendere da un giorno all'altro di guadagnare e diventare ricchi con il betting, ma ci si può arrivare con il tempo, la studio, l'abnegazione e l'operatività quotidiana.
Bisogna investire su se stessi in tutti i modi possibili, accrescendo prima di tutto la propria cultura su questo argomento. Si deve capire come prima cosa qualcosa di statistica, che aiuta notevolmente e va di pari passo con il money management. Non si può infatti giudicare una strategia applicata su una partita, o su un giorno, ma deve essere estesa all'interno di un periodo temporale abbastanza lungo come può per esempio essere un mese o un trimestre dove un metodo può risultare avere una certa affidabilità. I perdenti infatti sono sempre pronti per giudicare su un singolo evento senza cogliere che un metodo va preso all'interno di un periodo: qui è la differenza tra un vincente e un perdente. Il vincente riesce ad essere disciplinato in un orizzonte temporale lungo, mentre il perdente guarda il singolo evento "giocando" in maniera pesante per guadagnare. 


Share:

venerdì 14 ottobre 2016

Il Portogallo lavora per il suo betting exchange e la liquidità condivisa

Il Portogallo è da diversi mesi che sta lavorando in maniera seria per dare dei nuovi regolamenti riguardanti il poker, il betting e soprattutto il betting exchange ai suoi cittadini.
A febbraio 2016 è scaduto infatti il periodo di stand still alla Comunità Europea per la regolamentazione del Portogallo che riguardava il betting exchange e quindi l'ente regolatore ha potuto lavorare per la regolamentazione finale  e i decreti attuativi.

La normativa sul betting exchange che sta studiano il Portogallo e in particolare il regolatore SRIJ (Servicos de Regulacao e Inspecao de Jogos) , l'equivalente della nostra AAMS , sembra essere a favore dell'utente finale infatti stanno discutendo di alcune nuove funzionalità e della liquidità condivisa sul betting exchange con altri regolatori quali Italia, Francia e Spagna.
Si sono infatti accorti che una liquidità solamente nazionale come fatto da Spagna e Italia ha poco senso, sia per gli utenti, sia soprattutto per le entrate statali e quindi stanno lavorando con le altre Nazioni più vicine sul fronte dei regolatori per trovare una soluzione e partire con una liquidità comune e fare entrare in seguito altri Paesi Europei.

Anche Betfair sappiamo sta tenendo sotto controllo la situazione della liquidità comune in quanto è suo primario interesse fare partire questa prima fase per poi unirla con tutti i Paesi in un prossimo futuro. E' solo questione di tempo!

Share:

mercoledì 12 ottobre 2016

Sky Bet un nuovo bookmaker in Italia

L'interesse da parte dei bookmaker per l'italia è molto elevato infatti Sky Bet bookmaker inglese di proprietà del fondo CVC Capital Partners e Sky plc ha deciso di prendere una licenza AAMS anche in Italia ed espandere il proprio business anche nel nostro Paese che come tutti sanno è un Paese di scommettitori.
Sky Bet ha la licenza AAMS numero 15246 e ha sede a Roma ed è quasi pronta per il lancio ufficiale che si pensa possa avvenire prima del 2016.
Se digitate il sito ufficiale infatti c'è un modulo per lasciare il proprio nome ed email per essere avvisati in anteprima non appena il servizio sarà lanciato in Italia.
In Inghilterra skybet fornisce diversi prodotti e servizi nell'ambito del gambling con i seguenti marchi:

  1. Sky Bet
  2. Sky Vegas
  3. Sky Poker
  4. Sky Bingo

Share:

Scalping sulle scommesse sportive


Lo scalping sulle scommesse sportive è una delle metodologie di trading sportivo più utilizzate e che danno ottimi risultati a patto di conoscere profondamente il betting exchange e il suo funzionamento nei minimi dettagli.
Si leggono commenti o critiche allo scalping su Betfair che fanno ridere in quanto le persone parlano di cose che non conoscono assolutamente e non hanno intenzione di approfondire o mettersi a lastudiare per ottenere risultati significativi.

Lo scalping deriva da un verbo inglese to scalp e nell'ambito finanziario dove è nato, significa fare moltissime operazioni per ottenere piccoli profitti che sommati alla fine di una partita di calcio o tennis danno un utile considerevole rispetto al capitale utilizzato.
Per fare scalping nel betting exchange è necessario:
  •  utilizzare sempre un money management adeguato
  •  conoscere le tecnologie e le modalità operative 
  •  sapere scegliere le partite su cui fare scalping.
Sono questi punti che fanno la differenza e permettono di guadagnare, tutto il resto sono chiacchiere da bar! 
Fare trading e sopratutto scalping non si inventa da un giorno all'altro ma si deve avere un metodo ben collaudato che va a lavorare su un determinato numero di partite e dopo quelle tirare le somme dell'operatività.
Su una partita singola uno può essere un fenomeno oppure perdere un paio di stake, ma quello che si deve capire è che il conto va fatto su un determinato intervallo temporale, fermo restando che si deve sapere quello che si fa.
La scelta delle partite su cui applicare lo scalping su basa sulla statistica (con delle regole) e quindi si deve avere un campione significativo, non una partita!
E' vero che lo scalping non è per tutti perchè si deve avere una estrema velocità di mouse e soprattutto saper prendere decisioni in tempo reale, ma con un buon allenamento e un metodo si può riuscire.
Lo scalping nel betting exchange viene fatto sul risultato attuale di un mercato perchè la quota tende a scendere con il passare del tempo e quindi viene applicato il punta e banca utilizzando solamente il ladder verticale. Si può fare anche l'opposto, cioè il banca e punta quando c'è un azione pericolosa e allora si banca in quando se sarà segnato un goal si incassa lo stake oppure si può fare il green up (dipende dal mercato scelto).
Lo scalping può essere fatto con diversi gradi di rischio come spiegato nel libro betting exchange la rivoluzione del trading sportivo da Gianluca Landi. Quindi si possono avere diversi gradi di rischio e di conseguenza diverse percentuali di profitto in base al capitale utilizzato.
E' chiaro che più alto è il rischio, più alto sarà il profitto potenziale e di conseguenza la perdita.
Per fare scalping è necessario vedere la partita in tempo reale davanti alla tv o sul live video ed essere concentrati al massimo: non si possono avere distrazioni o pensare ad altro.

Share:

martedì 27 settembre 2016

Oddsmath un ottimo servizio di dropping odds

Oddsmath è un sito che offre una serie di servizi interessanti con comparazione delle quote ed altri servizi che lo scommettitore evoluto e lo sport trader possono consultare come filtro aggiuntivo prima di mettere in pratica le proprie strategie di betting.
Lo abbiamo detto più volte, più cose si conoscono e si guardano, più probabilità di guadagno si ottiene.

Oggi parliamo di Oddsmath per le dropping odds in quanto alcuni lettori ci hanno chiesto come mai alcuni siti anche da noi recensiti hanno dei problemi su questa tipologia di informazione.
Oddsmath cliccando qui su oddsmath dropping odds consente di vedere quali sono le partite con le differenze in termini percentuali maggiori e offre il relativo grafico, come potete vedere qui sotto.


Con questa semplice tabella si possono vedere quindi quali sono le partite con le quote salite o scese in termini percentuali maggiori e incrociare questo dato con i volumi tradati per avere un segnale aggiuntivo di entrata.
Il sito proposto usa anche le quote di Pinnacle che come sappiamo è il bookmaker di riferimento per questo genere di studi e grafici per la mole di scommesse che riceve.
Naturalmente si devono sapere leggere e interpretare questi dati, ma con un pò di studio e di pratica tutti possono riuscire.
Share:

lunedì 26 settembre 2016

Video guida sulla strategia bancare l'opposto con Betpractice

Qualche tempo fa abbiamo fatto un articolo molto letto sulla strategia bancare l'opposto con Betpractice che consente di bancare una squadra che è "favorita" per le quote dei bookmaker mentre invece per Betpractice risulta sfavorita.
Abbiamo fatto moltissimi articoli su questi argomenti che potete leggere cliccando sul tag Betpractice
Questa è una delle più belle e redditizie strategie in quanto consente di andare a bancare a quote relativamente basse comprese tra 1.60 e 3.40 massimo e da ottimi frutti se applicata nella maniera corretta. 
Non si deve andare solamente a guardare la differenza di quota tra le quote reali e quelle di Betfair ma si devono fare anche altre considerazioni in parte spiegate nella video guida bancare l'opposto con Betpractice da Gianluca Landi che fa vedere come si applica nei migliore dei modi questa strategia per avere il massimo risultato.
Potete vedere il video qui sotto:



Si è sempre detto che l'utilizzo di Betpractice da al suo utilizzatore un grande vantaggio competitivo, ma va saputo usare e studiato. Betpractice non fa pronostici o non dice cosa puntare o bancare, ma da delle indicazioni e dei segnali che vanno confrontati con altre considerazioni prima di avere la squadra da bancare o puntare.



Share:

sabato 17 settembre 2016

E' meglio scommettere o fare trading sportivo?

Scommettere per definizione vuol dire credere e soprattutto sperare che quel determinato evento sportivo finisca nel modo da noi pronosticato. Lo scommettitore classico punta un evento senza nessun criterio logico o senza usare le normali regole di gestione del denaro. Fa una scommessa per il puro fatto di farla sperando di azzeccarla e vincere.
Il più delle volte chi scommette però sa già di non vincere, ma lo la fa spinto dal gioco patologico che diventa poi una malattia vera e propria.
Noi siamo contro il gioco patologico e contro qualsiasi forma di gioco d'azzardo e invitiamo tutti gli utenti ad essere responsabili e di non giocare e di rivolgersi ad associazioni specializzate che possano aiutare la persona "malata". A questo proposito consigliamo di visitare Giocoresponsabile.it per trovare un aiuto o un consiglio.

Negli ultimi anni le scommesse con l’introduzione del betting exchange sono diventate invece un'altra tipologia di strumento finanziario che può essere utilizzato in un altro modo per ottenere un profitto ed avere un ingresso diverso da questa nuova tipologia di attività.
La scommessa classica è solamente una puntata e quindi non permette di uscire dalla posizione presa in precedenza, ma solamente di aspettare la fine dell’evento scelto con le dita incrociate. Lo scommettitore non ha nessuna arma di difesa ma è uno spettatore passivo di quello che potrà succedere. Deve solo aspettare e sperare. Perchè si deve fare un qualcosa che ci va contro e ci mette nelle condizioni peggiori per fare bene? Ma siamo masochisti?

Il trader sportivo invece può decidere il suo destino in quanto se conosce il betting exchange e quindi il suo funzionamento può uscire dalla posizione in guadagno tramite il green up o eventualmente in perdita con il red up riducendo l’entità di queste ultime. Il punta e banca consente quindi di eseere attivi nel mercato e di non sottostare alle logiche dei bookmaker, che si ricorda per chi non lo sapesse, guadagnano sulle perdite dei clienti. Il bookmaker per stare in piedi ha bisogno di clienti perdenti altrimenti sarebbe lui stesso in perdita.
Fare scommesse classiche o peggio ancora giochi quali scommesse virtuali, casinò, slot etc dove non entra in gioco le proprie abilità o skills personali porta inevitabilmente nel lungo periodo a perdere in quanto gli eventi non sono controllabili o in parte prevedibili da chi li gioca.

E’ necessario invece mettersi in gioco con le proprie abilità e quindi tocca fare una cosa sola, studiare e cercare di crearsi una propria cultura in questo nuovo sistema. Chi ha voglia di imparare e studiare qui riesce, ma chiaro che serve uno studio e un sacrificio. Niente da niente.
 Diventate padroni di voi stessi e cambiate il modo di affrontare il gioco d’azzardo, fate in modo che un gioco e una passione diventi una fonte di maggiori introiti!

Share:

giovedì 1 settembre 2016

Le scommesse sugli esports ovvero tra giocatori di videogiochi professionisti

Il nuovo mercato delle scommesse sugli eSports sta esplodendo negli Stati Uniti e piano piano sta sbarcando anche in Italia dove diversi bookmaker tra cui Snai stanno offrendo questo nuovo mercato.

Che cosa sono le scommesse sugli Esports?

Nelle scommesse sugli Esports si va a scommettere sulla vittoria di un determinato giocatore di videogiochi professionista
Il nome eSports deriva dall'inglese Eletronic Sports ovvero sport elettronici dove vengono fatte delle competizioni a livello internazionale con un regolamento ben definito e la presenza di arbitri.


Per noi questa tipologia di scommessa è una follia pura in quanto le scommesse vengono fatte su giocatori di videogiochi dove è veramente difficile capire se il match sta andando nella giusta direzione e non sia soggetto al cosiddetto match fixing. Gli esports vengono naturalmente giocati da giocatori singoli dove è più facile indirizzare la partita un pò come può avvenire nel tennis. 
Assistiamo diverse volte a partite dove un tennista perde malamente il primo set e poi vince facilmente gli altri set ingenerando qualche sospetto a chi sta guardando la partita. In sport di squadra questo è più difficile in quanto c'è da convincere e mettere d'accordo più persone.
Il mondo delle scommesse fa gola a molti e questi tipi di mercato si prestano bene a manipolazioni.


Noi ci chiediamo dove stanno le abilità e quindi gli skills dello sport trader dietro questo mercato
Come fa capire l'andamento della partita e che il giocatore non decida da un momento all'altro di mandare la partita in una certa direzione?
Noi siamo sempre più convinti che si debba operare in un mercato dove conta al 100% l'abilità del professionista delle scommesse o meglio dire del trading, ovvero il Betting Exchange!
Lasciate perdere le scommesse e mettetevi a fare crescere la vostra cultura per fare prevalere le vostre abilità: iniziate a guadagnare sulla vostra bravura, non a tentare la fortuna.
Share:

martedì 30 agosto 2016

Come diventare sport trader?


In questi ultimi mesi stiamo riscontrando un interesse sempre maggiore nel betting exchange e moltissime persone ci chiedono come devono fare per diventare sport trader professionisti e fare del betting exchange il proprio lavoro.
In molti articoli precedenti abbiamo parlato di questo argomento cercando di fare capire che la cosa fondamentale per riuscire è comprendere il funzionamento del betting exchange e del trading sportivo. A tanti può sembrare una banalità ma possiamo assicurare che non lo è assolutamente!


Dalle email che ci arrivano e dalle risposte che abbiamo avuto a molti post del blog e quello che ci viene riferimento di cose lette in pseudo forum o gruppi facebook abbiamo ben compreso che c'è una assoluta mancanza di conoscenza dell'argomento betting

Fare lo sport trader è una professione a tutti gli effetti che necessita di uno studio e di una esperienza che va maturata prima di iniziare ad utilizzare soldi reali.

 Nel betting è possibile aprire un conto di gioco velocemente senza nessun problema e quindi tutti pensano di poter essere dei trader per il semplice fatto di inserire un ordine di puntata o bancata nell'exchange!

Lo sport trader per definizione è un trader e quindi è soggetto ad avere dei profitti e delle perdite dalle sue operazioni di trading. Quello che è importante è che alla fine del mese la somma dei profitti sottratti alle perdite dia un risultato positivo. E' impossibile non perdere mai nel trading sportivo!

Qualcuno obbietterà che con le sure bet la cosa è diversa, ma i profitti sono di gran lunga inferiori e questa pratica negli ultimi mesi sta sempre diventando più difficile a causa dei blocchi e dei congelamenti dei conti da parte dei bookmaker.

Per diventare uno sport trader e vivere di betting exchange è necessario essere forti dal punto di vista psicologico ed avere come si dice le spalle large in quanto si deve plasmare la propria psiche giorno dopo giorno a prendersi gli stop loss e a sapere uscire dal mercato "accontentandosi" senza prendere dei rischi sproporzionati all'operazione che si vuole fare.
Prima di vivere dei profitti del betting è necessario avere un lavoro primario che dia la sicurezza e testare il proprio metodo per un lasso di tempo sufficiente.

Un nostro lettore ha fatto questo passo dopo circa 2 anni di lavoro in parallelo ed ha lasciato il lavoro di farmacista. Adesso riesce a guadagnare mediamente circa 3000 euro al mese su Betfair Exchange Italia.
Ripetiamo prima di fare questo passo la persona ha studiato diversi anni, ha fatto diversi corsi di betting exchange e di betting, ha studiato le statistiche e si è fatto una cultura propria. Passa diverse ore al giorno a studiare secondo un metodo ben preciso le strategie da applicare seguendo delle regole di money management ben precise.
Quindi per riuscire ha studiato, ha investito il proprio tempo e i propri soldi per diventare sport trader e ci è riuscito! Tutti possono riuscire basta applicarsi nel migliore dei modi e studiare!

Suggeriamo a tutti quindi di compiere lo stesso percorso in maniera seria e professionale perchè lo spazio c'è per tutti, basta volerlo.
Suggeriamo di iniziare leggendo o meglio dire studiando attentamente il migliore libro disponibile sull'argomento ovvero "Betting Exchange la rivoluzione del Trading Sportivo" di Gianluca Landi e dopo capire se diventare sport trader fa per voi.
Potete eventualmente decidere se fare un corso, diminuendo i tempi per essere operativi oppure da soli mettervi ad imparare giorno dopo giorno, prima usando soldi virtuali facendo paper trading e solo dopo usare soldi reali quando avrete capito e ottenuto dei risultati che vi diano la forza e  la determinazione per andare avanti.
Fare il trader sportivo è il lavoro più bello che ci possa essere in quanto da la libertà finanziaria e soprattutto permette di lavorare dove e quando si vuole!

Share:

lunedì 8 agosto 2016

Bookmaker, opzioni binarie, forex dealing desk l’illusione dell’ignoranza!




Tutti i giorni sui social network principali quali Facebook, Twitter, o siti internet generalisti e adesso anche informazione di caratura nazionale con annunci a pagamento scandalosi, siamo continuamente martellati di pubblicità per apertura nuovi conti con bonus straordinari o con articoli costruiti ad hoc che fanno credere come si possa cambiare la propria vita velocemente utilizzando bookmaker di scommesse sportive, broker di opzioni binarie o forex dealing desk (quello che per intenderci ha lo spread tra denaro- lettera e non si pagano le commissioni). 
Il fatto di non fare pagare le commissioni è il classico specchietto per le allodole in quanto lo spread è nettamente maggiore di quello delle piattaforme di scambio, ovvero i mercati elettronici dove è possibile competere con un altro trader, intermediario, etc che non decide da solo le "regole del gioco".
Ma qualcuno si è mai chiesto come fanno profitti queste società che propongono strumenti da loro stessi emessi e che ne sono la controparte unica?
Evidentemente no, altrimenti uno capirebbe che questo business stai in piedi sulle perdite del cliente! Avete capito bene, loro guadagnano se voi perdete… e quindi hanno interesse unico ad avere clienti perdenti e quando per “caso” questi guadagnano soldi, chiudono il conto (nella migliore delle ipotesi) ridando indietro i soldi conferiti e più raramente i guadagni maturati. 
Ci sono innumerevoli casi di utenti disperati che si sono rivolti ad Assotrader , l’associazione dei trader e piccoli risparmiatori,  in quanto i loro broker forex con scuse pietose, non volevano ridare indietro i soldi presenti sul conto di trading. In diversi casi l’associazione, tramite il proprio legale di riferimento, è riuscita a fare in modo che il cliente riavesse indietro propri soldi, ma non quelli vinti perché il cliente “Non ha rispettato il contratto” e hanno annullato le operazioni vincenti a distanza anche di mesi... 
Infatti succede spessissimo che queste società si “inventino” situazioni di blocco della loro piattaforma con trades annullati a distanza di tempo pur il cliente si vedesse accreditato l’utile ad operazione conclusa. Infatti sino a quando i soldi non vengono richiesti indietro va tutto bene in quanto l’intermediario (se così si può definire) ha sempre la speranza che il cliente possa perdere tutto e quando non succede corre al riparo con stratagemmi.
Frequente è il caso di blocco della piattaforma nel momento che si è avuto l'abbinamento dell'ordine senza avere più la possibilità di fare nulla oppure di stop scattati a "prezzi" mai toccati nel mercato reale.

Attenzione ai falsi articoli che girano sul web e soprattutto su Facebook, dove si fa credere che determinati “trader” guadagnano così tanto per esempio con le opzioni binarie da permettersi vetture da 1 milione di euro, e una vita da jetset… ma come si può pensare che un broker di opzioni binarie permetta ad un'unica persona di guadagnare quelle cifre? E chi li mette quei soldi essendone la controparte unica? 
E' molto facile verificare quello da noi detto basta cercare su forum specifici le lamentele dei clienti che hanno perso soldi senza la possibilità di fare nulla o sono finiti in problematiche varie in stile Fantozzi.

Perché i broker Forex (non piattaforme exchange tipo Lmax) danno leve così elevate ai clienti?
Avrete sicuramente visto pubblicità di broker che ti dicono come è possibile guadagnare moltissimi soldi avendo sul conto solamente qualche centinaia di euro sfruttando l’effetto leva e costruendosi  velocemente dal nulla “stipendi elevati”. Questi messaggi sono assolutamente da censurare in quanto “criminali” perché si illudono le persone che guadagnare sui mercati finanziari sia facile utilizzando pochi soldi a disposizione che tutti hanno o possono trovare. 
La leva finanziaria è infatti lo strumento principe per fare in modo che un cliente si metta già da solo nelle condizioni di uscire immediatamente dal mercato. Usare una leva 1:200 o 1:500 infatti mette il cliente (non si può chiamare trader) con un piede dentro la fossa e ha bisogno solamente di una piccolissima spintarella per finirci dentro!
 La leva è calcolata in maniera "furbesca" da parte dei broker perché i mercati dei cambi fanno dei movimenti repentini e bruschi soprattutto durante le notizie, che fanno in modo di fare sforare i margini minimi di garanzia per ciascun contratto e fare scattare subito gli stop loss dei broker (che ricordiamo poi non hanno la certezza di essere eseguiti soprattutto in un mercato veloce).
 Con la leva finanziaria esagerata i broker hanno un arma di distruzione di massa dei clienti, che inconsapevoli ed ignoranti, la usano attratti dalla loro stessa avidità. 
La regola numero uno per guadagnare nei mercati finanziari e nel betting è il money management! Si avete capito bene per guadagnare bisogna essere maniaci nella gestione del denaro e seguire sempre le regole imposte.
Tantissimi lettori del blog ci scrivono poi per problemi che hanno avuto con i bookmaker riguardanti soprattutto la chiusura del conto di gioco che hanno avuto senza nessuna motivazione plausibile. 
 E' evidente che i bookmaker non sono un entità caritatevole ma pensano solamente al profitto che viene esclusivamente dalle perdite dei clienti sottratte alle vincite da loro stessi maturate: per massimizzare il profitto bisogna quindi aumentare i clienti perdenti diminuendo in tutti i modi i clienti vincenti. 
Dopo questa disamina mi chiedo, ma perché non operare esclusivamente con piattaforme di scambio (quote di un evento sportivo, strumenti finanziari, valute, etc) dove non esiste una controparte unica che decide le regole del gioco in completa autonomia?
Con queste piattaforme non si hanno più scuse, in quanto se uno è bravo veramente ha la certezza di guadagnare e di vedersi accreditato il frutto della sua operatività! E' molto difficile da capire?
Perché andarsi a scontrare con chi può decidere in qualsiasi momento di bloccarti e di metterti i bastoni nelle ruote? Probabilmente la maggior parte delle persone ha bisogno di un capo espiatorio e di una scusa per potersi auto difendere dai propri insuccessi. 
Ho perso perché mi hanno bloccato l'operatività, mi limitano il conto, non mi quotano più lo strumento, mi hanno aumentato i margini, lo stop me lo hanno eseguito a un prezzo mai toccato , etc etc.
La mia domanda è: ma ve lo ha ordinato il medico di utilizzare broker di opzioni binarie, forex dealing desk o bookmaker di scarsa affidabilità?
Cercate di comprendere il funzionamento del betting exchange, delle piattaforme forex ECN e vi si aprirà un altro mondo.
Il mio consiglio è di cambiare e passare ad operare solamente dove il mercato è trasparente e dove c'è una reale chance per chi è bravo di guadagnare. Svegliatevi!




Share:

venerdì 5 agosto 2016

Con quale strumento i bookmaker fanno la quota di una scommessa sportiva

Sicuramente vi sarete più volte chiesti come i bookmaker costruiscono la quota di una scommessa sportiva che è poi visibile sul loro sito internet o in agenzia pronta per essere giocata.
Molti di voi pensano sicuramente che i bookmaker abbiano a disposizione dei software molto complessi con algoritmi che sono in grado di tenere conto dei risultati storici, dello stato di forma, delle formazioni etc. Niente di più sbagliato!
I bookmaker negli ultimi anni non utilizzano più software ma prendono la quota di riferimento direttamente dal Betting Exchange di Betfair e quest'ultima viene modificata dal quotista che ne abbassa il valore tenendo conto dell'agio, dello stato di forma della squadra e della sua esperienza.
La quota di un evento non può scostarsi molto da quella di Betfair, altrimenti si lascerebbe spazio a chi fa sure bet, pratica assolutamente non gradita dai bookmaker.
Quindi come ormai si vede le quote sono abbastanza simili tra di loro, e in alcune situazioni sono più attrattive per raccogliere maggiori clienti e per differenziarsi da un concorrente.
Come era logico aspettarsi il riferimento assoluto dei bookmaker è diventato il Betting Exchange e quindi per loro non ha più senso spendere soldi per avere dei software che "costruiscono" una propria quota, quando poi il riferimento assoluto è Betfair.
I bookmaker durante il prematch seguono l'andamento delle quote (alcuni in maniera molto veloce, altri invece no) dell'exchange e sono pronti a correggerle in base all'andamento delle puntate. Un altro riferimento per le quote da tenere presente è sicuramente Pinnacle, il must dei bookmaker asiatici che da la tendenza delle quote e dove arrivano le maggiori puntate.
I bookmaker quando arrivano flussi anomali o grosse giocate variano le quote e mettono il attesa la giocata per decidere se farla tutta o in parte.
Uno strumento da noi molte volte consigliato è Betpractice in quanto costruisce la quota solamente su risultati storici e in maniera "statica" in modo da avere un riferimento che tante volte si discosta da quelle dei bookmaker che come ben sappiamo non solo "infallibili" altrimenti vincerebbero sempre i favoriti, cosa che non succede spesso...
Si consiglia a tutti di leggere gli articoli che abbiamo fatto sull'uso di Betpractice utilizzando il seguente tag in modo da capirne la logica di funzionamento e perché permette di fare la differenza nei pronostici e soprattutto nelle strategie.
Nei prossimi articoli invece sveleremo qual'è il riferimento dei bookmaker per le quote live che non è Betfair.
Share:

giovedì 9 giugno 2016

La Francia invia all'unione Europea proposta della liquidità internazionale per il poker online

Finalmente a livello europeo qualcosa si sta muovendo sulla liquidità internazionale, anche se si tratta di poker online e non di Betting Exchange. La Francia infatti ha presentato all'Unione Europea una proposta di legge per consentire ai propri cittadini che utilizzano siti di poker francesi con autorizzazione, di poter giocare contro altri cittadini europei che si trovano in un altro Stato Membro. Lo stand hill, cioè il periodo di tempo in cui la proposta è a disposizione degli altri Stati Europei per eventuali correzioni o modifiche, scadrà il 6 settembre 2016. 
Questo è quindi un passo importante per poter cambiare qualcosa in Europa e così probabilmente anche altri Stati che stanno parlando di liquidità comune come Italia, Spagna, Portogallo etc potranno dialogare con la Francia o prendere spunto dalla legge presentata dai francesi per adeguare le loro normative.
Il poker online potrebbe essere il primo passo per poi avere la liquidità internazionale anche nel Betting Exchange.
Per chi volesse approfondire meglio l'argomento riportiamo la notizia apparsa su Agimeg (agenzia giornalistica s sul gioco in Italia) e intitolata Poker online: Francia sottopone a Commissione UE proposta di legge su liquidità internazionale http://www.agimeg.it/poker-online-francia-sottopone-a-commissione-ue-proposta-di-legge-su-liquidita-internazionale/
Share:

martedì 7 giugno 2016

Il Casinò di Venezia lancia il Betting Exchange!

Se anche il Casinò di Venezia lancia sul proprio sito il Betting Exchange significa che qualcosa si sta muovendo e gli operatori di scommesse tradizionali si stanno accorgendo di questa nuova creatura che si sta affacciando sul panorama italiano.
Il Casinò di Venezia sul proprio sito www.clickandplay.it ha una promozione sul betting exchange a partire da oggi 7 giugno sino al 10 giugno 2016 e ha inserito alcune pagine di spiegazione di questa modalità. La piattaforma come si può vedere dalle immagini inserite è sicuramente quella di active games. 
Il Casinò, "patria" degli scommettitori più incalliti, ha deciso di mettere a disposizione della clientela il punta e banca per ampliare l'offerta di gioco, ma anche perché piano piano la clientela si sta accorgendo per "caso" di questa nuova possibilità. Dalle email che riceviamo possiamo affermare che qualcosa si sta muovendo e si riflette anche sulla liquidità presente nei book italiani che sta piano piano aumentando: è chiaro che non è ancora paragonabile a quella dei .com ma almeno ora si possono fare sicuramente le strategie appropriate per l'exchange in maniera soddisfacente.

Share:

mercoledì 11 maggio 2016

Attenzione alle combine nelle ultime partite dei Campionati Europei

Come sempre è successo, nelle ultime partite dei principali campionati europei di calcio succedono cose diciamo molto strane, o meglio dire delle combine di risultati più o meno volute dove non vengono rispettati i veri valori delle squadre. Questo fenomeno è stato molto evidente lo scorso week end in vari campionati come la Spagna, la Germania, l'Inghilterra e anche l'Italia.
A questo proposito consigliamo a tutti di stare molto attenti prima di eseguire delle strategie di betting exchange pre-match o peggio ancora fare delle multiple con quote ritenute sicure o interessanti.
Quindi è sempre indicato in questa fase di sospette Combine fra due squadre di fare strategie solamente su quello che si vede, cioè guardando la partita in diretta tv ed uscire appena si è ottenuto un utile significativo oppure c'è un qualcosa di strano.
Per esempio riportiamo un articolo interessante sulla partita Palermo - Verona di domenica 15 maggio 2016 intitolato il paradosso del paracadute del Verona tratto da Mediagol . In questo caso il Verona ha tutto l'interesse a fare rimanere in serie A il Palermo e non il Carpi per un fatto di premi di consolazione che la lega calcio da alle squadre retrocesse. 

La quota del Palermo vincente è in questo momento su Snai è a 1.18 e sconta quindi tutte queste informazioni e un esito quasi scontato.
Ci sono delle partite a fine campionato tra squadre "amiche" o che non hanno interesse nella classifica che lasciano vincere l'altra squadra in quanto i giocatori non mettono l'impegno che avrebbero messo in condizioni normali.
Domenica scorsa la partita tra Siviglia - Granada in Spagna è stato un esempio lampante: la partita è finita 1-4 e sull' 1-1 nel secondo tempo le quote non "scendevano" ed erano bloccati a valori non consoni ed infatti in pochi minuti sono arrivati altri 3 goal del Granada.

 C'è da dire che non sempre però succede quanto previsto come nella famosissima partita del 5 maggio 2002 tra Lazio e Inter dove se l'Inter avesse vinto, avrebbe conquistato lo scudetto: infatti in quella partita si può dire che giocavano in 3 della Lazio tra cui Inzaghi (fratello di Pippo che giocava nella Juve), Poborsky (amico di Nedved) e Peruzzi che sono bastati per fare vincere la Lazio.

Il software Betpractice che cosa ormai sappiamo fornisce la quota reale (potete leggere una serie di articoli esplicativi sul nostro sito) in molti casi diversa dai bookmaker e più "reale", nelle ultime giornate tra squadre senza obiettivi e squadre che si devono salvare, da quote in questo caso non buone per il semplice fatto che utilizza solamente i risultati storici e non tiene conto di questi "giochetti" di fine campionato.
E' chiaro quindi che nelle ultime partite è necessario prestare attenzione e fare strategie solamente su quelle partite che contano ai fini della classifica e sulle altre è preferibile non fare nulla. 
Regola numero uno del trader è di ridurre il rischio e non perdere intanto occasioni di fare profitti ci sono e ci saranno sempre!
Share:

martedì 3 maggio 2016

L'arbitro annulla un goal, Betfair sospende il mercato e poi lo riapre

Il betting exchange come abbiamo più volte sottolineato e ribadito è un sistema fantastico per guadagnare dei soldi a patto che si conosca bene il suo funzionamento e il trader sia sempre pronto a sfruttare gli errori dei "fenomeni" che come sappiamo abbondano ovunque sui forum, blog etc, che non sapendo minimamente cosa fare , si ergono a saccenti e non hanno intenzione minimamente di studiare. Tutto questo però porta a delle belle cose che accadono sempre più spesso sul mercato.
Dopo questa doverosa premessa vediamo cosa succede quando durante il live di una partita l'arbitro annulla un goal e Betfair sospende il mercato per poi farlo tornare live.
La partita in oggetto è Empoli Bologna del 1 maggio 2016.
Intorno a metà del secondo tempo l'arbitro annulla un goal all'Empoli e Betfair sospende il mercato per poi riaprirlo. Come abbiamo detto il più delle volte i grossi fenomeni pensano di fare trading solamente con il live score o guardando la partita senza attenzione e non si rendono conto che l'arbitro ha annullato il goal.
A sinistra un book della partita che un nostro collaboratore ci ha messo a disposizione.
Il trader attento e smaliziato mette le sue puntate a quote più elevate sapendo in anticipo che i polli arriveranno ad accontentarlo e così infatti è stato, basti guardare il book.
L'ultima quota battuta "vera" era stata 2.48 , mentre sono state subito dopo abbinate "fuori prezzo" ( quota non corretta) le quote di 3.25 , 3.09 ( è una media perchè su Betfair la quota di 3.09 non esiste) e dulcis in fundo 4.2 : il profitto a quel momento lo potete da voi vedere in alto a sinistra sotto lo 0-0.
In questo modo sono state abbinati in puntata in totale circa 300.96 euro fuori prezzo consentendo un guadagno considerevole senza rischio! Il trader poteva o fare cash out immediatamente ed incassare la cifra corrispondente, o andare avanti sul mercato gestendo il rischio.
 La partita è poi finita 0-0 ......
In tanti sicuramente non capiranno cosa è successo e perchè è successo!
La morale a questo nostro breve articolo è la seguente: prima di iniziare a fare trading ed operare, studiate il funzionamento del mercato e diventate professionisti veri e seri perchè il betting exchange è il futuro e permetterà a tutti coloro che lo vogliono veramente di guadagnare bene facendo trading e sfruttando gli errori degli altri ed essere poi pagati!

Share:

giovedì 14 aprile 2016

Come si costruisce la propria quota reale con Betpractice

Come abbiamo più volte spiegato Betpractice è uno straordinario software integrato all'interno del proprio sito internet che possiede una innumerevole serie di strumenti avanzati per lo scommettitore evoluto e lo sport trader e conosciuto sopratutto perché compila la quota reale di un mercato calcistico tenendo conto solamente dei risultati storici delle due squadre. Potete leggere tutti i nostri articoli su Betpractice cliccando su articoli bettingtraderblog Betpractice.
Abbiamo chiesto all' Ing. Landi Gianluca autore del libro Betting Exchange la Rivoluzione del trading Sportivo e direttore di Betpractice Italia di spiegarci come costruire la propria quota reale utilizzando Betpractice.

Cosa e quale time frame utilizza Betpractice per costruire la quota reale?
Betpractice per compilare la quota reale utilizza esclusivamente i risultati storici delle due squadre e tramite un algoritmo proprietario, che "pesa" le varie componenti, fornisce la quota reale e pura che il più delle volte differisce da quelle del bookmaker o delle piattaforme di Betting Exchange permettendo allo sport trader di trarre vantaggio da questa differenza. 

In coupon e search le quote reali utilizzano il seguente time frame:
  • Per un campionato di calcio che si trova nelle prime 10 giornate, Betpractice utilizza i risultati storici dell'anno precedente.
  • Per il campionato che si trova all' undicesima giornata, il software utilizza i risultati dell'anno passato e di quello in corso per costruire la quota

Il team di Betpractice analizzando le quote storiche ha trovato in questo time frame, il compromesso ottimale e più affidabile per costruire la quota reale.

In questo modo utilizzando sia il Coupon che la funzione search (motore di ricerca) l'utente è "costretto" ad utilizzare questo time frame per la quota.
Se un nostro cliente vuole invece costruirsi la propria quota reale utilizzando un altro time frame che ritiene più appropriato per un determinato campionato o una determinata partita lo può farle liberamente tramite Odds Compiler (compilatore di quote).

Vediamo adesso come compilare la propria quota tramite Betpractice.
Con Odds compiler è possibile costruire la quota pre match o addirittura durante il live quando sono passati tot minuti e il risultato per esempio è cambiato. Questa opzione è la più utilizzata durante il live dai clienti di Betpractice perché consente al software, a seconda del risultato e del minuto, di confrontare il database storico di tutte le partite passate (tenendo conto del minuto e risultato) e fornire la probabilità e la quota di come possa finire la partita.
Si clicca in alto nel menu su Odds Compiler e apparirà la seguente maschera per l'inserimento delle opzioni scelte


Come prima cosa si deve scegliere la Nazione e il campionato.
A questo punto si può scegliere il proprio time frame personale: si può utilizzare solamente i risultati storici del campionato in corso oppure anche più di un anno di storico (esempio le ultime 3 stagioni).
Si può scegliere di fare la quota con il match esatto per esempio Fiorentina - Juventus oppure Atalanta - Napoli o un derby. Tutti sanno che queste partite non sono partite qualunque, ma c'è una grandissima rivalità tra le squadre contendenti e quindi potrebbe essere più appropriato elaborare le quote utilizzando solamente le partite passate tra queste 2 squadre. Questa è una scelta personale che può essere testata da chiunque e trovare i parametri più appropriati.

Come standard si utilizza Two Teams cioè tutte le partite della squadra che gioca in casa e tutte quelle della squadra che gioca in trasferta. Volendo si può decidere di cambiare questo parametro ed utilizzare per il calcolo tutte le partite della squadra indifferentemente se gioca in casa o in trasferta.
Tutte queste opzioni sono a completa disposizione del cliente.
Una volta scelte queste opzioni, il sistema calcolerà la quota pre-match delle due squadre; se si utilizzeranno i dati spiegati in precedenza, si otterrà lo stesso valore presente nel Coupon.

Se invece si vuole utilizzare Odds Compiler in live si può inserire per esempio in Elapsed time 22 minuti (la partita è al 22° minuto) ed indicare il risultato corrente.
Il sistema andrà a vedere tutte le partite tra le squadre prescelte (in base ai parametri inseriti) e darà la probabilità e la relativa quota di verificarsi dei mercati principali quali 1 x 2 e under. Vedrà quindi nei risultati storici come è finita la partita tra le due squadre quando al 22° minuto per esempio, la partita era sul punteggio di 1-0 per la squadra di casa.

Odds compiler è quindi uno strumenti statistico molto utile per analizzare le quote delle partite pre match o live consentendo con un semplice click, una visione immediata di quello che è già accaduto nel passato.
Potete provare questo strumento usufruendo dei 3 giorni di prova gratuita di Betpractice.

L'utilizzo professionale di Betpractice cambierà il vostro modo di scommettere e fare trading consentendovi un cambio di marcia. L'utilizzo di Betpractice deve essere sempre inserito all'interno di regole di money management molto strette che sono uno dei mattoni fondamentali per la costruzione del trader di successo!
Share:

martedì 12 aprile 2016

Attenzione alle possibili truffe delle schedine nelle Agenzie di Scommesse

Un lettore del blog che fa schedine nelle agenzie scommesse ci ha riportato un fatto che gli era accaduto un pò di tempo fa e che ci ha fatto riflettere su eventuali e potenziali truffe che alcuni operatori potrebbero fare ad ignari clienti in buona fede.
Una volta che si va in agenzia scommessa e si da all'operatore di turno presente davanti al terminale la propria scommessa o bolletta da giocare, questo rilascia lo scontrino che deve essere utilizzato per ritirare l'eventuale vincita ottenuta. Il cliente che prende la schedina a questo punto va via tranquillo perché si sente sicuro che la sua schedina è stata giocata e in caso di vincita gli verrà corrisposto quando dovuto.
Tutto questo è vero circa al 99%, ma alcune volte può capitare che l'operatore dell'agenzia di scommessa una volta che ha giocato la bolletta e il cliente si è allontanato annulli la bolletta. Si si può annullare la bolletta perché l'operatore potrebbe avere sbagliato ad inserire una giocata e allora l'annulla per rigiocare un altra volta quella corretta secondo i dettami del cliente. Questa è una prassi abituale: l'operatore deve riprendere il ticket giocato e metterlo da una parte in caso di un controllo dell' AAMS. Questa sarebbe la procedura corretta.
In alcuni casi invece degli operatori infedeli dopo che il cliente ha giocato vedendo l'importo giocato, oppure il tipo di giocata fatta (ritenedola assolutamente improbabile) può giocare il ticket e annullarlo intascando i soldi del cliente.

Cosa può succedere in questo caso al cliente che ha giocato il ticket?
Il cliente una volta che ha controllato la sua bolletta e verificato che ha ottenuta la vincita, si recherà all'agenzia scommesse e potrebbe incorrere in una delle due situazioni:

  1. Un operatore o il titolare ignari dell'accaduto, dopo aver controllato il ticket diranno al cliente che quella scommessa non è stata mai giocata perché annullata e come mai lui ha ancora il ticket in mano. In questo caso se l'importo è elevato si rifiuteranno sicuramente di pagare la vincita e il cliente dovrà denunciare l'accaduto rivalendosi sul dipende che ha effettuato la truffa ed eventualmente sull'agenzia e sul bookmaker concessionario.
  2. L'operatore che ha effettuato l'annullamento che vedrà il cliente con la bolletta vincente , cercherà di strapparla di mano mettendola tra quelle annullate e confutando la tesi del cliente che ha vinto. Sarà una dura battaglia e potranno scaturire fatti incresciosi.


Come può difendersi il cliente che gioca un importo importante o una multipla con un importo significativo?
Consigliamo a tutti coloro che giocando degli importi elevati in singola, o in multiple con vincite potenziali importanti, di fare, prima di recarsi in agenzia a reclamare un' eventuale vincita, uno scanner o fotocopia della bolletta vincente da utilizzare nel caso in cui succedesse quanto da noi descritto. In questo modo almeno si avrebbe una copia della bolletta per intentare una causa contro chi ha commesso l'irregolarità e dimostrare di essere dalla parte giusta.
Il titolare dell'Agenzia Scommesse e il bookmaker non hanno evidentemente interesse a mettere in pratica queste truffe, ma i dipendenti, il più delle volte ragazzi o persone bisognose di soldi, potrebbero farsi attirare dall'occasione soprattutto ritenendo che la scommessa del cliente possa non verificarsi: sono proprio quelle le più pericolose!

Non vogliamo allarmare nessuno in quanto questi sono casi isolati, ma è sempre bene diffidare di tutti quando si tratta di importi in denaro importanti.
Share:

Mybetworld le statistiche ricorrenti sul calcio

Tra i siti di statistica sullo sport che abbiamo già recensito nel passato, vogliamo aggiungere un interessantissimo sito di statistiche ricorrenti sul calcio che permette di verificare immediatamente da quanto un certo risultato non esce, oppure le serie storiche di determinati mercati.
Il sito che vogliamo portare all'attenzione del nostro pubblico è My-betworld che possiede anche delle app per mobile che si possono scaricare sui rispettivi store di Google play e App store in modo da consultare le statistiche ovunque voi siate, anche dentro l'agenzia di scommesse prima di piazzare la vostra puntata.

Che cosa ha di diverso Mybetworld dagli altri siti di statistiche sul calcio?
Le statistiche presenti sul sito riguardano essenzialmente i risultati ricorrenti del calcio per esempio da quante volte non esce lo 0-1 sul campionato italiano, oppure la serie di under/over 2.5 o di goal no goal per una determinata squadra.
Molti lettori del blog infatti scommettono per esempio sull'under 2.5 dopo un tot di volte che la squadra scelta ha fatto over o viceversa, basandosi sul fatto che prima o poi uscirà.
Non condividiamo questa modalità operativa sulla mancata uscita di un determinato segno, ma se giocato con regole di money management strette, potrebbe anche essere "tollerato".
Una statistica interessante riguarda le quote delle partite in casa e in quanti casi poi la squadra ha vinto con quella determinata quota, potete vedere la tabella cliccando su statistiche quote squadra di casa.
Potete quindi consultare il sito e utilizzare le statistiche sui mercati che ritenete più consone al vostro modo di operare, sia usandole per strategie di betting exchange, che per semplici scommesse.

Share:

martedì 22 marzo 2016

Betonews un sito informativo per gli sport trader

Nel Betting Exchange gli scommettitori evoluti e gli sport trader hanno bisogno di una serie di strumenti che possano fornire in tempo reale delle informazioni utili che possano fornire indicazioni attendibili sulle strategie da applicare o quando si deve uscire da una posizione assunta sul mercato.

A questo proposito presentiamo Betonews.com un sito completo che fornisce una serie di strumenti molto utili quali:

  • Volumi Betfair esito finale 1 X 2 
  • Volumi Betfair under/over
  • Tabellone con incontri odierni
  • Livescore 
  • comparazione di quote
  • Asian Odds
  • Statistiche
Consigliamo di utilizzare i Volumi Betfair dove vengono evidenziati i volumi e le percentuali abbinate sul mercato più polare del 1 X 2 e dove si può controllare dove sono giocate le somme maggiori. Diverse volte si può notare una media di scambi abbinati su una partita di un campionato molto sopra la media dello stesso campionato e con le giocate quasi tutte su un unico segno che lascia quindi intuire delle giocate anomale. Su queste partite si deve porre un attenzione maggiore ed evitare di posizionare scommesse in quanto le "normali" analisi statistiche potrebbero non funzionare perchè la partita potrebbe essere condizionata dal match fixing.
Molto interessante anche il live score e la comparazione delle quote di diversi bookmaker.



Share:

giovedì 10 marzo 2016

La probabilità, uno straordinario strumento di Betpractice

Il concetto di probabilità e di statistica è per la maggior parte di chi si avvicina o opera nel betting una pura astrazione; mi sento porre delle domande su questo tema che farebbero rivoltare nella tomba il buon Pierre Simon Laplace uno dei padri della teoria della probabilità.
La probabilità di verificarsi di un determinato evento è il rapporto tra il numero dei casi favorevoli all'evento e il numero dei casi possibili, purché questi ultimi siano tutti equiprobabili
Definizione tratta da Wikipedia

La probabilità ci da quindi una indicazione in termini probabilistici di cosa potrà accadere, ma non ci da una certezza assoluta. Questo significa che se un evento ha una probabilità di verificarsi del 90%, di tutti gli eventi equiprobabili, confrontato con il valore reale della quota e quello del bookmaker o piattaforma di betting exchange, fornisce un'ottima indicazione sulla strategia da utilizzare.
Si è detto equiprobabili perchè si prendono in riferimento tutti gli eventi di un determinato lasso di tempo per calcolare la probabilità, e di conseguenza la quota, e si da la stessa probabilità di verificarsi.
Se viene introdotto un ulteriore filtro implicito, il grado di affidabilità aumenta enormemente per esempio andando a verificare i risultati delle ultime partite costruendosi degli indicatori affidabili e tarati per il proprio metodo.
A questo scopo utilizziamo una funzione straordinaria di Betpractice che è search sul mercato under 3.5 e potete vedere la seguente schermata delle partite di Europa League di oggi


La probabilità delle prime due partite è compresa tra il 77 e l' 81% e con una quota disponibile su Betfair nettamente migliore rispetto a quella reale di Betpractice. 
Le prime due partite sono quindi "papabili" per essere utilizzate in una strategia che prevede di puntare il mercato under 3.5 ed uscire in un determinato lasso di tempo ben preciso.
Lo sport trader infatti non deve essere passivo sul mercato o sperare che l'evento vada nella propria direzione, ma sfruttare la decadenza temporale a suo vantaggio ed uscire in un tempo ben preciso.
Suggerisco di studiare questi filtri e queste varianze su Betpractice e poi utilizzare per la conferma dei propri segnali soccerstats. 
E' evidente che anche se la probabilità di verificarsi è molto alta possa succedere che in una delle due partite vengano segnati più di 3.5 goal ma questo non va ad inficiare la bontà dell'analisi o i dati forniti, in quanto si devono prendere in esame una serie abbastanza lunga di eventi e non pensare o credere che si possa prevedere il risultato a priori tramite un qualsiasi strumento. 
Quello che invece deve essere ben chiaro a tutti è che utilizzando mercati con probabilità molto alta e degli ulteriori filtri di conferma, nel lungo periodo che può essere già un mese, i risultati arriveranno senza problemi. Più il periodo viene allungato ad esempio ai 6 mesi più la bontà statistica di un sistema sarà evidente. Mi accorgo invece che tutti vogliono la pappa pronta subito e questo non è possibile, bisogna prima imparare un metodo e metterlo in pratica in maniera "scientifica" su un appropriato lasso temporale.
L'utilizzo di Betpractice aiuta notevolmente il trader perché può trovare le quote reali standard fornite dal sistema oppure costruirsele come meglio crede sfruttando gli strumenti presenti.


Share:

martedì 23 febbraio 2016

Betting Exchange in Portogallo ok da Commissione Europea

La legislazione che regolamenta il Betting Exchange in Portogallo è passata dal periodo di stand still che scadeva il 15 febbraio 2016 e di conseguenza senza pareri negativi o domande di integrazione da parte degli altri Stati Europei la legge è passata al vaglio della Comunità Europea.
In particolare la legge che disciplina il betting exchange in Portogallo è la 66/2015 del 29 aprile 2015.
Il Portogallo ha seguito l'inter normativo già fatto da Italia e in Spagna che prima hanno mandato la legge in Europa e dopo hanno creato il loro Exchange.
In Italia il betting exchange è partito ad aprile 2014, mentre in Spagna pur avendo tutte le autorizzazione non è stato ancora lanciato ufficialmente ma a breve questo succederà.
Italia, Spagna e Portogallo hanno scelto la strada di creare un loro exchange mentre altri Paesi Europei hanno invece preferito accordarsi con Betfair e fare giocare i loro cittadini direttamente come la Bulgaria.
Share:

giovedì 18 febbraio 2016

Tribunale Olandese: le vincite sui siti di gioco europei non possono essere tassate

In questi giorni è uscita una sentenza molto importante di un Tribunale Olandese in cui si dichiara che le vincite ottenute su siti di gioco Europei non possono essere tassate dai Governi Nazionali dando ragione alla causa presentata da un giocatore di poker olandese Mr. Freerk Post .
Mr. Post aveva vinto giocando su PokerStars.eu circa 335.000 $ e il Ministero delle Finanze Olandesi voleva fargli pagare le tasse in Olanda anche se maturate su un sito di gioco europeo.
Il giocatore olandese in questa battaglia è stato affiancato da PokerStars.

Già a novembre 2015 La corte d'Appello Olandese aveva dato ragione a Mr. Post che aveva sancito il divieto di doppia imposizione e di libertà di circolazione dei servizi all'interno dell'Unione Europea.

Si ricorda infatti che la legislazione Europea (di cui fa parte l' Olanda, l'Italia, etc) prevede che i giocatori che si avvalgono di operatori di gioco online con sede all'interno dell'Unione non devono pagare le tasse sulle vincite maturate nel proprio Paese in quanto vige la libera circolazione di beni e servizi. 
Un cittadino europeo può in sostanza comprare una merce o un servizio in qualsiasi Paese dell'Unione Europea e non deve pagare nessun tipo di Tassa nel proprio Paese in quanto la società a cui ci si rivolge paga già le tasse all'interno del proprio Paese in cui ha la sede legale.
Le leggi Europee stanno sopra le leggi dei vari Stati Europei e più di una volta la Corte di Giustizia Europea ha condannato i Vari Stati Membri per il non rispetto delle normative Europee. Certe volte ai vari Stati piace stare in Europa, altre volte invece no....qualcuno dovrebbe capire che o siamo in Europa o non ci siamo, non stare solo quando fa comodo.

Potete leggere la sentenza della Corte Europea che fa giurisprudenza sulla famosa operazione All-in che vede contrapposti i giocatori di poker Blanco/Fabretti e l'Agenzia delle Entrate che voleva fare pagare ai due giocatori come redditi le vincite maturate.

La sentenza della Terza Sezione è la seguente: Gli articoli 52 e 56 TFUE devono essere interpretati nel senso che ostano alla normativa di uno Stato membro, la quale assoggetti all’imposta sul reddito le vincite da giochi d’azzardo realizzate in case da gioco situate in altri Stati membri, ed esoneri invece dall’imposta suddetta redditi simili allorché provengono da case da gioco situate nel territorio nazionale di tale Stato.

Restiamo in attesa dell'evolversi della situazione in ambito europeo anche se dalle varie sentenze pare molto chiara. 
Voi cosa ne pensate?


Share:

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange