Entra anche tu nella rivoluzione del Betting Exchange

Se non hai ancora aperto un conto fallo subito, e segui il nostro blog per imparare ad operare nel Betting Exchange sia da scommettitore evoluto che da Sport Trader - BettingTraderBlog.com.

martedì 23 febbraio 2016

Betting Exchange in Portogallo ok da Commissione Europea

La legislazione che regolamenta il Betting Exchange in Portogallo è passata dal periodo di stand still che scadeva il 15 febbraio 2016 e di conseguenza senza pareri negativi o domande di integrazione da parte degli altri Stati Europei la legge è passata al vaglio della Comunità Europea.
In particolare la legge che disciplina il betting exchange in Portogallo è la 66/2015 del 29 aprile 2015.
Il Portogallo ha seguito l'inter normativo già fatto da Italia e in Spagna che prima hanno mandato la legge in Europa e dopo hanno creato il loro Exchange.
In Italia il betting exchange è partito ad aprile 2014, mentre in Spagna pur avendo tutte le autorizzazione non è stato ancora lanciato ufficialmente ma a breve questo succederà.
Italia, Spagna e Portogallo hanno scelto la strada di creare un loro exchange mentre altri Paesi Europei hanno invece preferito accordarsi con Betfair e fare giocare i loro cittadini direttamente come la Bulgaria.
Share:

giovedì 18 febbraio 2016

Tribunale Olandese: le vincite sui siti di gioco europei non possono essere tassate

In questi giorni è uscita una sentenza molto importante di un Tribunale Olandese in cui si dichiara che le vincite ottenute su siti di gioco Europei non possono essere tassate dai Governi Nazionali dando ragione alla causa presentata da un giocatore di poker olandese Mr. Freerk Post .
Mr. Post aveva vinto giocando su PokerStars.eu circa 335.000 $ e il Ministero delle Finanze Olandesi voleva fargli pagare le tasse in Olanda anche se maturate su un sito di gioco europeo.
Il giocatore olandese in questa battaglia è stato affiancato da PokerStars.

Già a novembre 2015 La corte d'Appello Olandese aveva dato ragione a Mr. Post che aveva sancito il divieto di doppia imposizione e di libertà di circolazione dei servizi all'interno dell'Unione Europea.

Si ricorda infatti che la legislazione Europea (di cui fa parte l' Olanda, l'Italia, etc) prevede che i giocatori che si avvalgono di operatori di gioco online con sede all'interno dell'Unione non devono pagare le tasse sulle vincite maturate nel proprio Paese in quanto vige la libera circolazione di beni e servizi. 
Un cittadino europeo può in sostanza comprare una merce o un servizio in qualsiasi Paese dell'Unione Europea e non deve pagare nessun tipo di Tassa nel proprio Paese in quanto la società a cui ci si rivolge paga già le tasse all'interno del proprio Paese in cui ha la sede legale.
Le leggi Europee stanno sopra le leggi dei vari Stati Europei e più di una volta la Corte di Giustizia Europea ha condannato i Vari Stati Membri per il non rispetto delle normative Europee. Certe volte ai vari Stati piace stare in Europa, altre volte invece no....qualcuno dovrebbe capire che o siamo in Europa o non ci siamo, non stare solo quando fa comodo.

Potete leggere la sentenza della Corte Europea che fa giurisprudenza sulla famosa operazione All-in che vede contrapposti i giocatori di poker Blanco/Fabretti e l'Agenzia delle Entrate che voleva fare pagare ai due giocatori come redditi le vincite maturate.

La sentenza della Terza Sezione è la seguente: Gli articoli 52 e 56 TFUE devono essere interpretati nel senso che ostano alla normativa di uno Stato membro, la quale assoggetti all’imposta sul reddito le vincite da giochi d’azzardo realizzate in case da gioco situate in altri Stati membri, ed esoneri invece dall’imposta suddetta redditi simili allorché provengono da case da gioco situate nel territorio nazionale di tale Stato.

Restiamo in attesa dell'evolversi della situazione in ambito europeo anche se dalle varie sentenze pare molto chiara. 
Voi cosa ne pensate?


Share:

martedì 16 febbraio 2016

Volumi di scommesse anomali in live visibili nel Betting Exchange

Come abbiamo sempre sostenuto da tempo il Betting Exchange permette di vedere volumi anomali di scommesse in live e accendere eventualmente una lampadina rossa su quello che sta succedendo o potrebbe succedere a breve.
Lo sport trader attento durante lo svolgimento della partita potrebbe utilizzare questa informazione su volumi anomali in una determinata direzione per fare una operazione di trading a suo vantaggio.
Un lettore del blog ci ha inviato questa immagine per una nostra analisi su quello che è accaduto sulla partita di serie B tra Brescia e Ascoli finita 2-2
Nel Betting Exchange come detto tutto è trasparente e visibile a tutti, mentre nei bookmaker tradizionali non si può sapere cosa succede, chi gioca e come scommette ed eventualmente grosse giocate in una determinata situazione.
Ieri quindi dopo il risultato di Brescia - Ascoli 1-2 con l' Ascoli addirittura in 10 sono stati scambiati su Betfair Exchange .com a quota 1.53 circa 40.000 pound quando sino a quel momento gli scambi totali erano stati circa 72.000 pound al momento in cui sono stati eseguiti tutti sul livello 1.53.
Dopo pochi minuti che sono stati abbinati in puntata i circa 20.000 pound messi a 1.53 in bancata il Brescia ha pareggiato 2-2......
Chi ha messo quel grosso ordine di bancata a quota 1.53 ha guadagnato in pochi minuti circa 20.000 pound, al cambio attuale circa 25.000 euro!
Non sappiamo se chi ha messo l'ordine sapeva effettivamente quale sarebbe stato il risultato finale, ma risulta sicuramente strano in quanto il volume di un singolo ordine è stato sproporzionato rispetto a quello totale.
Nel betting exchange le giocate sproporzionate sono quindi visibili a tutti e il trader attento alle dinamiche di mercato può accodarsi anche perché mancavano pochi minuti alla fine, il Brescia attaccava e l'Ascoli era ridotto in 10!
Naturalmente questo fatto era visibile sul .com e non sul .it in quanto la liquidità come tutti sanno non è paragonabile a quella del .it.
Quando ci sarà la liquidità internazionale od europea tutto questo sarà più evidente. Nei book dei vari mercati dell'Exchange ci sono sempre molti ordini tante volte fasulli, ma molte volte "veri" che vengono poi abbinati. Guardando attentamente questi ordini e questi movimenti si può intuire i futuri movimenti di quota.
Ricordiamo a tutti per l'ennesima volta che solamente con l'aumentare della cultura del Betting professionale in Italia potremmo avere la liquidità internazionale perché con l'ignoranza dei giocatori i Bookmaker avranno vita facile a promuovere le multiple, le combo bet, i casino, le slot, le scommesse virtuali etc. e non avranno interesse a proporre un prodotto dove il loro profitto è il 20% lordo del profitto del cliente. 

Share:

lunedì 8 febbraio 2016

La truffa dei risultati esatti nelle scommesse del calcio su facebook e siti internet

La nuova frontiera delle truffe delle scommesse sul calcio arriva su Facebook e su alcuni siti internet ad essi collegati.
Questi "signori" inseriscono sul loro profilo delle bollette vincenti a quote molto alte, ed il più delle volte postano immagini con soldi e viaggi in giro per l' Europa che fanno ben intendere che derivino dai loro guadagni e "dritte" che hanno sulle partite truccate .
Le bollette non sono mai messe prima della partita, ma sempre a posteriori perché prima si deve pagare la soffiata a loro e per un altro motivo che tra poco vedremo. 

Come funziona la truffa sui risultati esatti di una partita? 
Molto semplice e se si può dire banale in quanto sfrutta la catena social e il passa parola...
I truffatori (perché altro non sono) mettono sui loro profili Facebook e in altre pagine internet collegate, immagini di schedine vincenti con quote altissime dei mercati risultato esatto, risultato primo tempo/finale da 20 a 60 giocate con importi consistenti: i guadagni sono di diverse decine di migliaia di euro come si può vedere da una immagine presa su un profilo Facebook 



I truffatori fanno credere che hanno delle soffiate da personaggi importanti sul risultato finale oppure sono loro stessi che corrompono gli arbitri o i giocatori delle squadre e quindi indirizzano il risultato della partita a loro piacimento. 
Per entrare a fare del loro club si deve pagare prima  una somma compresa tra 100 - 200 euro (dipende da chi uno si rivolge) e poi nella maggior parte dei casi una percentuale sul guadagno conseguito inviando dopo la bolletta giocata. In caso di non pagamento della percentuale patuita questi scommettitori che hanno truffato il truffatore (scusate il giro di parole) non riceveranno mai più i risultati esatti... (sai che bella perdita).

Avete capito come funziona la truffa sulle scommesse ?
Ecco il funzionamento: il truffatore dopo la sua campagna "marketing" fatta di tag e condivisioni di bollette viene contattato da moltissime persone che sono sempre alla ricerca del Santo Graal per guadagnare, non avendo ancora capito (lo abbiamo spiegato in tutte le salse) che non ci sono segreti se non utilizzare un metodo, il money management e soprattutto studiare e comprendere le nozioni basilari di statistica e come funziona veramente il betting exchange
Il truffatore dietro il pagamento della tassa di ingresso da, ad ognuno dei "polli da spennare", un risultato diverso da giocare (ad alcuni anche uguale dipende quanti polli ci sono quella settimana) nella partita 100% sicura (roba da morire dal ridere)... 
Il furbo di turno va a puntare somme consistenti perché il risultato della partita è sicuro al 100% . Il giorno dopo al truffatore arrivano alcune bollette vincenti che posterà bello contento su Facebook e sul suo sito internet facendo vedere quello da lui sostenuto e invogliando altri sprovveduti ad entrare nel suo club esclusivo.
Quelli che hanno vinto sono contentissimi e invieranno la percentuale concordata del 10 - 20 % sulla vincita conseguita e settimana prossima parteciperanno un altra volta convinti di guadagnare ancora di più e spargeranno la voce tra i loro amici.
Chi ha perso sarà incavolato della dritta al 100% sicura, ma il personaggio probabilmente camperà scuse dicendo che è venuto fuori un problema all'ultimi minuti o che la prossima volta non succederà e di riprovare...
Chi invece sarà veramente incavolato e posterà messaggi non lusinghieri su Facebook sarà bannato e così il gioco è fatto... 
Questa catena riesce ad andare avanti perché arriverà sempre gente nuova attratta da guadagni mirabolanti senza faticare e sarà spennata...

Ma perché la gente non si pone alcune domande che così sintetizziamo:
  • Ma se davvero il tizio riesce a corrompere arbitri e giocatori, riesce davvero con i nostri 100 - 200 euro che chiede a me ed altre persone a pagare tutta la catena? Di quanti polli come me ha bisogno per raggiungere una somma consistente? E la fa chattando e scrivendo email?
  • Se è vero che corrompe arbitri, giocatori etc deve fare una pagina su facebook e dirlo a tutti con il rischio di essere indagati o incriminati per match fixing?
  • Se è vero che ha il risultato esatto al 100% ma perché dividerlo con altre persone e non giocare direttamente somme considerevoli? Perché poi se tantissimi giocano lo stesso risultato esatto qualche sospetto alle autorità può venire fuori....
Mentre il discorso sul calcio scommesse potrebbe essere anche plausibile per campionati di terza serie di leghe inferiori, questi personaggi danno anche i risultati esatti di squadre di primo piano come il Paris Saint Germain... Ma ci vedete questi tipi andare da Zlatan Ibrahimovic  e dirgli guarda io ti do x ma non devi segnare oppure devi fare 1 goal perché la partita deve finire in questo modo? Una barzelletta....

Quello che è invece inconcepibile in questa sorta di truffa delle scommesse è che nessuno faccia nulla:

1) la polizia postale dovrebbe indagare, chiudere le pagine e incriminare queste persone per truffa
2) Facebook dovrebbe bloccare queste pagine immediatamente per truffa e inviare i nominativi alla polizia

Morale della storia: Smettetela di andare in giro a trovare qualcuno che vi dia risultati esatti o strategie mirabolanti da mettere in pratica sul betting, ma concentratevi su quello che serve imparando un metodo serio da persone serie e competenti, oppure imparatelo da soli studiando e approfondendo tutto come a scuola, altrimenti questi personaggi potranno spennarvi a loro piacimento giocando sulla vostra avidità....
Share:

venerdì 5 febbraio 2016

Su XSquare Sports arriva bet365.it



Bet365 arriva su Xsquare Sports, il software concepito da Betpractice per l'elaborazione di sistemi di scommesse con uno sviluppo ridotto di triple da giocare.
Dopo il grande successo ottenuto nei primi mesi di vita da Xsquare, anche Bet365 il bookmaker online numero uno in Italia per quote di mercato, ha deciso di fare una partnership strategica per proporre le proprie quote direttamente agli scommettitori italiani.
Potete leggere il nostro articolo che spiega il funzionamento dal titolo Xsquare  Sports rivoluziona le multiple.
Selezionando come bookmaker Bet365.it su Xsqaure è possibile piazzare direttamente il proprio sistema di scommesse costituito da 8 triple direttamente sul proprio conto senza dover ogni volta compilare la classica bolletta. Questa opzione è presente per tutti i dispositivi quali computer fissi, mobile o tablet.
Il costo di Xsquare Sports è

  • 6.75£+iva al mese 
  • 34.75£+iva all'anno
E' possibile avere 1 mese gratuito di Xsquare per chi apre un nuovo conto con bet365 facendo la registrazione da questo link: gratis 1 mese xsquare


Share:

giovedì 4 febbraio 2016

Tassa sul margine per i bookmaker in vigore dal 2016

Nel mese di gennaio 2016 è entrata in vigore la tassa sul margine dei bookmaker inserita nella legge di Stabilità 2016.
I rappresentanti legali delle varie società autorizzate al gioco in Italia hanno espresso pareri molto lusinghieri su questa nuova modalità di tassazione che a loro dire li rende più competitivi con i loro "rivali" del .com
L'imposta sul margine delle scommesse sportive a quota fissa è applicata sul differenziale tra somme giocate dagli scommettitori e le vincite pagate agli stessi giocatori all'interno di ogni mese.

La tassa sul margine segue le seguenti aliquote fisse:
  • 18% per la raccolta effettuata dalle agenzie di scommesse fisiche
  • 22%  per la raccolta effettuata a distanza e quindi dai bookmaker online

Come si può notare l'aliquota sulle agenzie fisiche è maggiore in quanto i costi sostenuti dagli operatori sono maggiori e quindi va a gravare meno sul bookmaker.


Un chiarimento alla normativa è stata fatta da AAMS su una nota che potete leggere integralmente: nota integrativa AAMS tassazione sul margine
Le somme giocate sono al netto dei biglietti annullati e rimborsabili ed includono i bonus erogati allo scommettitore.

Prima di questa legge i bookmaker invece pagavano un tassa fissa del 2% sulle somme giocate dallo scommettitore indipendentemente da loro esito.
Vedremo se come detto dai bookmaker riusciranno ad essere competitivi in termini di quote con i .com.


Share:

L'importanza del trading nel Betting Exchange vista da un utente del blog

Oggi pubblichiamo molto volentieri l'esperienza di un nostro lettore a cui abbiamo chiesto di scrivere le sue impressioni e la sua esperienza diretta nel betting. Gli abbiamo chiesto un suo parere perchè abbiamo notato che il suo intervento è stato costruttivo (come dovrebbero essere tutti gli interventi) e non come la maggior parte delle persone che scrive cosa senza senso o fa polemiche su tutto senza nessun costrutto. Siamo contenti perchè questo utente ha capito quasi tutto dell'approccio che si deve avere in questo settore: invitiamo tutti a leggere e comprendere queste riflessioni. Le critiche costruttive fanno progredire, le c.....e fanno perdere tempo.
Speriamo non sia una goccia nel mare...
La lettera da noi ricevuta è stata pubblicata integralmente.



Cominciai per gioco, come di solito e....molto giovane, e da allora diventai uno scommettitore, con i classici "lenzuoli" di squadre infinite, sperando di poter fare il colpaccio in una sola volta.

Ci vuole tempo a capire il meccanismo, lo capisce bene la propria tasca, ed una volta coscienti che il bookmaker non è battibile, si gioca in maniera totalmente diversa.
E giocando in maniera diversa, (quindi il proprio conto di gioco e quasi sempre in positivo), il bookmaker che fa....??
Semplice, ti chiude il conto......
8 me ne hanno chiusi.....Perchè il "giocatore vincente" non è accettato, è la stessa cosa dei Casinò, dove bandiscono  quegli individui, abili e vincenti.....non truffatori con l'asso nella manica :-)
Solo uno permette i conti agli utenti vincenti...è asiatico e si chiama PINNACLE....ottimo bookmaker.

Da tanto tempo sono passato al Betting Exchange, anche quando in Italia non era ancora attivo...alcuni siti con .com, accettavano giocatori italiani.
Con il betting exchange cambiano le cose, perchè gli "interlocutori" diventano altre persone, e non più il bookmaker.
La piattaforma che offre il servizio di betting exchange incassa comunque, sia il giocatore  vincente, o perdente......e non c'è rischio di chiusura.

Qui però, adesso parliamo di "Trader", non più di giocatore, perchè un Trader nel momento in cui ha il profitto, lo incassa e non aspetta......come uno squalo con una preda che gli passa davanti al muso in direzione della bocca....deve solo aprirla!!

Se lo si lascia al destino, quindi al termine della partita, si è ancora degli "scommettitori", e non si è capito il concetto di Betting Exchange.
Certo non si può vincere sempre, capita il "lunedi nero"...(facendo riferimento alla borsa), ci sta....e non bisogna partire con l'intenzione di recuperare la perdita!!!!!
Si inizia nuovamente, con una propria strategia, che applicata nel tempo, e con pazienza, porterà sicuramente dei frutti.

Non si "banca" a quote allucinanti.....non si cerca di vincere somme allucinanti....ma si fa trading, in maniera oculata, riguardando e proteggendo il proprio Patrimonio.

Io mi diverto sul Betting Exchange, ci vogliono tempo ed esperienza nel ragionare come un Trader.

Sono propenso ad immaginare, che Betfair aprirà la liquidità a livello, quantomeno europeo, ad allargare i mercati ed il palinsesto, perchè da quando è attivo, qualcosa in più s'è visto.

Concludendo, il gioco porta davvero ad una dipendenza patologica......i bookmaker lo sanno, ed invitano l'utente, impiattando bonus allettanti, che poi riprenderanno sicuramente al deposito dell'utente. (anche perchè, per  poter riscattare, ad esempio un bonus di €100, bisogna fare giocate per un totale di €1600.  100 il deposito+ 100 il bonus= 200. Termini e condizioni impongono di  fare giocate per 8 volte del totale del deposito+bonus.......= 1600!!! Avrete già perso tutto in poche giocate, sono sicuro.)

Si gioca in maniera responsabile, non ci si arricchisce con le scommesse......ma ragionando da Trader si possono toglere periodicamente delle belle soddisfazioni.....e si può continuare nel tempo.

Cordiali Saluti
Zeppelin 
Share:

Post consigliati Betting Exchange

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bonus Betting Exchange

Punta e Banca con BetFlag!

Archivio blog

Segui il Blog via e-mail!

Attenzione

Betting Trader è il primo blog informativo in Italia incentrato sul betting exchange e sul mondo delle scommesse sportive. Il nostro impegno, mira ad aumentare la conoscenza degli utenti sul punta e banca ed incentiva gli stessi ad usare strumenti professionali e statistici sempre utilizzando una gestione del denaro corretta, diminuendo il più possibile il rischio di perdere soldi. Si vuole creare una cultura nuova sul trading sportivo mettendo a disposizione dei lettori una sorta di guida betting exchange e articoli esplicativi. Ci teniamo a sottolineare che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può creare dipendenza patologica.
Consultare le probabilità di vincita sul sito AAMS. Per cui: siate responsabili.

Choose your language!

Seguici:

Archivio blog

Libro Betting Exchange