Le favorite alla vittoria della prossima Serie A

 Il campionato di Serie A ha finalmente riacceso i motori e in queste prime giornate le sorprese non sono mancate. Così come accaduto anche l’anno scorso, sono almeno sette le società che sembrano avere a propria disposizione i mezzi per sognare lo scudetto ma almeno per il momento davanti a tutti c’è l’Inter.

 

favorite vittoria campionato serie A

 FONTE: Unsplash.com

L’Inter resta la squadra da battere?

Nonostante le partenze di due pilastri come Hakimi e Lukaku che sono seguite all’addio di Antonio Conte, già alla vigilia del campionato l’Inter era stata individuata come la squadra da battere. Il nuovo allenatore Simone Inzaghi ha dimostrato di essere uno dei migliori in circolazione e può fare affidamento su un gruppo completo in ogni reparto che fa della fase difensiva uno dei suoi punti di forza. Nelle prime due partite stagionali per i nerazzurri sono giunte due vittorie che hanno permesso al Biscione di portarsi prontamente in testa alla classifica e di allungare già sulla Juventus, reduce da due pareggi in altrettante partite. Il campionato è lungo e da qui al termine della stagione tutto potrà cambiare ma secondo le scommesse sportive online l’Inter è la favorita indiscussa per bissare il successo dell’anno scorso, giunto dopo 11 anni di totale astinenza. Milan, Napoli, Roma, Lazio e Atalanta sono lì pronte a cogliere ogni passo falso dei nerazzurri, ma ancora una volta la squadra più insidiosa sembra essere proprio la Juventus.

 

 

Juventus

FONTE: Unsplash.com

L’Allegri 2.0 stenta a decollare

Dopo il quarto posto dell’anno passato e la qualificazione alla Champions League acciuffata solo all’ultima giornata, in estate la Juventus ha deciso di cambiare radicalmente pagina e per farlo si è affidata all’usato sicuro. Il ritorno di Massimiliano Allegri si inserisce all’interno di un progetto di ricostruzione e rifondazione che, però, poggia le proprie basi su uomini che ben conoscono lo spirito e l’ambiente juventino. La partenza di Paratici, che è diventato il nuovo direttore sportivo del Tottenham, lascia intendere che le colpe degli scarsi risultati recenti della Vecchia Signora non fossero solo di Andrea Pirlo ma che, evidentemente, a sbagliare siano stati in tanti. L’addio di Ronaldo, come se non bastasse, segna la fine di un’era che si chiude con due scudetti ma con tante delusioni in Champions League e la sensazione è che difficilmente questa Juventus potrà riuscire a competere nell’immediato con i top club europei e ciò in quanto continua a essere troppo grande il divario da squadre come Paris Saint-Germain, Manchester City e Chelsea che continuano a spendere cifre inarrivabili per la Serie A. Nonostante la partenza a rilento, la Juventus pare avere ancora una volta una delle rose più competitive di tutto il calcio italiano e l’impressione è che i bianconeri potranno dare del filo da torcere ai nerazzurri sino al termine del campionato.


La stagione di calcio italiano si accinge a entrare nel vivo e per il secondo anno consecutivo l’Inter sembra la squadra da battere, ma Barella e compagni dovranno essere bravi a vincere la resistenza di squadre forti e ben attrezzate che si sono sensibilmente avvicinate ai nerazzurri.

 

Commenti